Lavoratore A2, il punto dopo la quarta giornata


Avere un attaccante di razza che la butta spesso dentro non è garanzia di successo. Però aiuta (e non poco).
Lo dimostra il 4° turno del Girone B del Campionato Uisp a 11 giocatori del Lavoratore – serie A2, dove le capolista Genova Calcio Village e Sweet Devils hanno ottenuto due larghe vittorie proprio in virtù dell’ottima vena realizzativa delle punte. 
Il Genova Calcio Village ha travolto per 7-0 il Gs Pallavicino, trascinato da un poker di reti dello scatenato Alessandro Latino, un bomber che da anni è protagonista dei tornei Uisp a undici, pur vestendo maglie diverse. Un toro d’area di rigore che abbatte a spallate i muri difensivi eretti dagli avversari. 
Certo, la squadra è forte nel suo complesso, gioca un ottimo calcio e vanta una retroguardia impenetrabile (non ha ancora subito una rete).
Ma quel Latino là davanti fa la differenza (è capocannoniere con 5 marcature insieme ad Alessandro Pische, dell’Olimpic Pra’).
Per la cronaca, l’opera di demolizione del Pallavicino è stata completata dai tiri a bersaglio di Luca Devescovi, Luca Robba e Liridon Sefaj.

Lo Sweet Devils ha risposto con un perentorio 4-1 rifilato all’AF Alcor ASD, l’unica compagine ancora ferma a zero punti.
I diavoli hanno dominato, concretizzando la loro superiorità con le conclusioni di Daniele Ravalli, Andrea Firenze (doppietta) e Daniele Petragallo; il gol della bandiera degli avversari porta la firma di Renato Bisagno.

Grande spettacolo e tante reti nella sfida tra Phoenix 1995 e Gsd Olimpic Pra’, vinta dai praesi per 5-3.
Qui gli arieti principali sono stati Claudio Pira e il già citato Alessandro Pische, con un doppietta ciascuno (la quinta segnatura è stata di David Illuminati); la squadra della fenice ha saputo rispondere parzialmente con Manuel de Jesus Garcia Andrade, Umberto Conti e Luca Ceva. 

Emozioni a non finire pure nei restanti due incontri. Zener (doppietta di Pietro Ferrari) e Deportivo Davagna (Giorgio Franchinie  Fabio Corda) hanno pareggiato per 2-2, al termine di un match intensissimo e combattuto.

Il CSKA Pizza ha piegato per 3-2 il Liguria Medici, con gli spunti di Bruno Grillo, Giovanni Rotella e Tiziano Cargnel; sull’altro fronte hanno “timbrato” Bokar Niang e Vladyslav Dzyunko. 

Girone A – Terzo successo consecutivo per la lanciatissima Longobarda 2.0, che ha steso con un netto 4-0 l’Eden.
Sugli scudi Fabio Finelli, autore di una tripletta da favola, completata dall’ottimo Jonathan Tesfaj.
I longobardi, che devono recuperare la partita con l’AB Ventieventi, sono primi con 6 punti, in compagnia del Wings Aerospace.

Gli “astronauti” hanno mandato al tappeto (4-2) il Genova Calcio Linea Messina con una prestazione eccellente, soprattutto in prima linea, dove hanno segnato Manuel Torino, Alessio Pantuso (doppietta) e Giorgio Pinciroli.
Ai volonterosi sestresi non sono bastati i due gol di un travolgente Armando Iazzetta per evitare il K.O. 

L’AB Ventieventi, ancora imbattuto come le capolista, ha avuto la meglio di misura (2-1) sull’A.F. Calcio, in virtù degli spunti irresistibili di Francesco Auteri e Stefano Castronovo; la formazione cara a Catalano ha centrato il bersaglio una sola volta con Alessandro Francese. 

Con 5 punti veleggia pure il Mignanego Bunker, che, mantenendo fede al suo nome, ha chiuso sullo 0-0 l’accesa sfida con l’Ospedale San Martino: le retroguardie impenetrabili hanno prevalso sui tentativi degli attaccanti.

Infine, un tiro preciso e micidiale di Gianluca Quartucci è valsa l’intera posta (1-0) al Multedo F.C. Marsiglia nell’equilibrato confronto con il Due Settembre 1971 (Francesco Ferrando).