Lavoratore A2, le sfide dei due Gironi della 6^ giornata


Mancano tre giornate al termine del girone di andata della prima fase di Campionato, che qualificherà le prime cinque di ogni girone ai play off e relegherà le altre ai play out.

Nel Girone B, il 6° turno è stato caratterizzato dalla palpitante sfida tra Liguria Medici e Olimpic Pra’ Pegliese, entrambe in corsa per il raggiungimento di un piazzamento play off.
Alla fine le contendenti si sono divise la posta, concludendo con un pirotecnico 3-3, dopo un’altalena continua di brividi e di emozioni.
I praesi hanno potuto contare su uno scatenato Claudio Pira, autore di un doppietta, a cui si è aggiunto l’acuto di Alessandro Pische; i “camici bianchi” hanno risposto con le marcature di Vladyslav Dzyunko, Bokar Niang ed Alessandro Forti.
Il Liguria Medici è così rimasto quinto e l’Olimpic Pra’ sesto, con un punto in meno, insieme all’ambizioso Deportivo Davagna.

I davagnesi hanno ottenuto il successo più largo ed eclatante della giornata, rifilando un pesante 6-1 ald AF Alcor ASD.
La compagine di Davagna è stata trascinata al trionfo da una micidiale tripletta di Mattia Salvi e da una doppietta di Giorgi Franchini (l’altro gol porta la firma di Cristian Lami); gli avversari hanno dovuto accontentarsi di un guizzo di Giuseppe Rosa. 

In vetta è proseguita a braccetto la marcia di Genova Calcio Village e Sweet Devils, prime con 11 punti (più 4 sulle più immediate inseguitrici).
Entrambe si sono in pratica assicurate in anticipo la qualificazione ai play off, visto l’ampio margine di vantaggio. 

Ma quel che impressiona di più è la qualità e l’efficacia del gioco.
Il Genova Calcio Village ha incassato la prima rete stagionale, ma ha superato ugualmente un ostico Phoenix 1995 per 2-1.
A dare un dispiacere al portiere del Village è stato Antonio Napoli, ma le segnature di Luca Robbia e Alessandro Latino hanno fatto la differenza.
Lo Sweet Devils ha avuto la meglio, sempre per 2-1, sul Gs Pallavicino, una compagine capace di tutto, nel bene come nel male. Francesco Chiarelli e Daniele Ravalli hanno dato il là all’ennesimo trionfo dei diavoli; gli avversari, tosti e combattivi, hanno dovuto alzare bandiera bianca, malgrado la rete di Matteo Fasce. 

Partita interessante e ricca di veloci azioni quella vinta di misura (1-0) dallo Zener contro un validissimo CSKA Pizza: ora le due squadre sono appaiate al terzo posto con 7 punti.
Gli ingegneri hanno prevalso grazie ad una conclusione dell’ottimo Simone Delorenzo, uno dei giocatori che si sono messi maggiormente in luce in questi primi turni. 
Nella classifica marcatori, è in testa Bokar Niang (Liguria Medici) con 8 gol, seguito a 7 da Alessandro Latino (Genova Calcio Village); 6 marcature per la coppia dell’Olimpic Pra’ (Alessandro Pische-Claudio Pira) e per Luca Robba, altro ariete del Genova Calcio Village.

Girone A – Due formazioni su tutte nella 6° giornata: Mignanego Bunker e Wings Aerospace, che hanno centrato due successi altisonanti.
Il team valpolceverasco ha mandato al tappeto (3-0) il quotato AB Ventieventi (che era ancora imbattuto), in virtù di una prova corale perfetta, esaltata dalle segnature di Lorenzo Pittaluga, Samuele Cambiaso e Simone Rossi.
Gli “astronauti” hanno calato un fantastico poker (4-0) contro l’Ospedale San Martino, che era in formazione d’emergenza.
Daniele Dussoni ha fatto la parte del leone con una doppietta, completata da un autogol e da un acuto di Daniele Pantuso. Gli ospedalieri hanno cercato di ribattere, ma senza molta fortuna e con scarsa precisione.

Il Wings Aerospace è salito così a 9 punti, gli stessi della capolista Longobarda 2.0, che deve però ancora recuperare il match con l’AB Ventieventi.
I longobardi, dopo cinque vittorie consecutive, sono stati rallentati da un sorprendente A.F. Calcio (1-1), che ha centrato il bersaglio con Claudio Tognini; sull’altro fronte, gol di Daniele Scarso (di nome ma non di fatto). 

Un Due Settembre 1971 in gran spolvero ha liquidato per 3-0 un poco ispirato Eden, con le fiondate decisive di Mohamed Hilouane, Aldo Fischietti e Andrea Cremonesi.

Il Genova Calcio Linea Messina, che stenta a decollare, è caduto di fronte ad un eccellente Multedo F.C. Marsiglia (1-2).
I sestresi hanno affondato un colpo con Michele Fragomeni e i granata hanno conquistato l’intera posta con le marcature di Alexander Sicari a Andrea Rullo. 
Fabio Finelli (Longobarda 2.0), pur a digiuno, comanda sempre nettamente la classifica marcatori con 8 reti.
Gli altri sono infatti molto staccati, con ben sei giocatori a quota 3 (Francesco Ferrando).