Amatori a 6, vede il Titolo 2015/16 l'Ediltecno Design AB Edilizia


Dieci e lode per l’Ediltecno Design AB Edilizia.
Con il roboante 10-0 (4 Grimaldi, 3 Biribò. 2 Garcia Castillo, 1 Damonte) rifilato all’Angy Friends nel 21° turno di campionato, gli edili potrebbero avere ipotecato la conquista dell’ennesimo titolo del Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori (il sesto della loro gloriosa e “feconda” storia).
Sarà probabilmente il più sofferto (e quindi anche il più bello), visto che a decidere sarà un solo gol di differenza negli scontri diretti con l’Olimpic Pra’ Palmaro 1971 (sconfitta all’andata per 10-11 e successo al ritorno per 2-0).  
Nell’ultima giornata, l’Ediltecno, appaiata al momento ai praesi a quota 36, se la vedrà con il Bambocci Team, ultimo con appena un punto.
E’ logico attendersi una goleada per la capolista, che metterebbe così ufficialmente il timbro sul trionfo.

L’Olimpic Pra’ Pegliese 1971 si è guadagnata comunque il diritto a sperare ancora nei miracoli, piegando per 9-7 un eccellente Senzanome, grazie alla cinquina di Geremicca, alla tripletta di Sercia e all’acuto di Giugno; sull’altro fronte, da segnalare le doppiette di Sorbera, Russo e Dameri (a cui si è aggiunto un acuto di Cannistrà).

Il Gsc Comunale Sant’Olcese Carrozzeria KF, terza forza del torneo, ha superato per 8-5 un combattivo All Scars S.C., con un Pilato “monstre” (quattro reti); hanno completato l’opera Calcagnini (bis), D’Aleo e Asfaldo; i rivali hanno colpito con uno scatenato Pistone (tripletta), Stoica e Repetto. 

Il Bambocci Team ha ceduto con onore (10-12) all’Edilcleri, che ha certificato la forza d’urto di Marchio, andato a segno ben dieci volte (record stagionale di marcature in una singola gara); Ciotola e Ascione hanno ulteriormente fatto pendere la bilancia dalla parte degli edili.
Ma la “Cenerentola” degli Amatori a 6 ha vestito per lunghi tratti le vesti della principessa, dando filo da torcere ai più quotati avversari. 

Il Cibona C.B. ha “dato la paga” (10-5) al Real Ponente, capitalizzando la tripletta dello scatenato Ferrando, le doppiette di Galliano, Bianchi e Paqualetto, più un guizzo di Maccri; i “realisti” hanno risposto solo in parte con Di Pasqua, Gentile (uno-due), Mazzaferro e Speziari.

Infine, il Teplice (3 Castelli, 1 Vallone) si è arreso (4-9) di fronte allo Studio Fossati srl (3 Nuovo e Massoletti, 1 Bertin, Carraro e Dossi).

Nella graduatoria riservata agli attaccanti, Gabriele Marchio (Edilcleri) è ormai irraggiungibile, dall’alto dei suoi 73 gol (una cifra da “marziano”).
Secondo, nettamente distanziato, Pasquale Geremicca (Olimpic Pra’ Pegliese 1971), a quota 59.
Terzo, con 57, un altro praese, Pasquale Cirillo.
A 42 Alessandro Grimaldi, principale “gunner” dell’Ediltecno Design AB Edilizia (Francesco Ferrando).