Over 35 a 7, il Titolo 2015/16 (a sorpresa!) al SC Foce SAAR Depositi Portuali


E’ proprio il caso di dire “tra i due litiganti, il terzo gode”.
La lotta per il titolo del Campionato Uisp Over 35 a 7 giocatori è sembrata a lungo una questione tra Sen Sushi Multedo e Ansaldo Energia, con i multedini (campioni in carica) favoriti per aver vinto la stagione regolare ed essere partiti nei Play Off con 2 punti di bonus (1 per gli ansaldini, secondi nella regular season). 

Ma con un colpo di scena finale, l’S.C. Foce SAAR Depositi Portuali ha bruciato sul filo di lana le rivali, conquistando a sorpresa lo “scudetto” dei Veterani.
Nel 5° e ultimo turno dei PLAY-OFF, i focesi hanno infatti sconfitto per 3-1 il Sen Sushi Multedo, raggiungendolo in vetta a quota 7 e prevalendo per gli scontri diretti (l’Ansaldo Energia, che riposava, ha chiuso terzo, con 6 punti). 
I ragazzi di Riccardo Grossi, che non avevano nulla da perdere, hanno giocato con maggior convinzione e determinazione, approfittando di un avversario contratto, come spesso accade alle formazioni che scendono in campo sapendo di potersi accontentare di un pareggio.
L’ S.C Foce SAAR Depositi Portuali è parso più lucido e ha concretizzato la sua superiorità con le marcature di Gullone,  Cicala e Chino; i multedini hanno risposto soltanto con un guizzo di Martino.

Nell’altro incontro, ininfluente per la classifica, l’Holland (a segno con una tripletta di Iguera e acuti di D’Amore, Gualco e La Mattina) ha superato con un “tennistico” 6-2 lo Zener (Germino e Strizoli).

Il trionfo dell’S.C. Foce SAAR Depositi Portuali è stato ancor più entusiasmante perché inaspettato.
I focesi sono stati a lungo la terza forza del campionato, sempre dietro a Sen Sushi Multedo e Ansaldo Energia. Ma nel momento decisivo sono apparsi più in forma e più pronti mentalmente. 
Dopo aver costretto al pari l’Ansaldo Energia (3-3), hanno compiuto il loro capolavoro contro il Sen Sushi Multedo.
Quest’ultimo, che aveva dominato con autorevolezza il torneo, è crollato sul traguardo, perdendo nel giro di una settimana le due partite decisiva, prima contro l’Ansaldo Energia (2-4) e poi con l’S.C. Foce. 

Il trionfo dei focesi dimostra che nel calcio tutto è sempre possibile e che ci crede sino alla fine può raggiungere i massimi obiettivi. Andando contro ogni previsione e ogni logica. Un premio meritato per questo club che si basa sulla passione e l’impegno di giocatori e dirigenti, capaci di affrontare le tempeste e di uscirne indenni. Il successo negli Over 35 compensa anche la travagliata stagione della società nel Lavoratore A1a undici, terminata con la retrocessione in A2.
S.C. Foce SAAR Depositi Portuali, Sen Sushi Multedo e Zener (che si è aggiudicato la Coppa Disciplina) parteciperanno alla manifestazione “Teste di Calcio… In Gioco”, disputando il 29 maggio le Supercoppe di categoria al “Luigi Ferraris”,

PLAY OUT
– Il torneo di consolazione è andato all’IPA Insieme Per Amicizia, che ha conquistato 8 punti, vincendo tutte e quattro le partite (nel 5° turno ha riposato).

Secondo il San Martino, a quota 6, che nella fatica conclusiva ha piegato per 6-5 l’All Scars S.C., grazie alle stoccate di Chichya (quaterna) e Sulpizi (più un autogol). Gli arancioni hanno colpito una volta di meno con le doppiette di Stoica e Grisolia.

La Popolare Baliano è finita terza, dopo aver sconfitto con un secco 3-0 l’Agua Etilic Korps Cabrones.
Decisivi gli spunti sotto porta di Papiri e Bertora, autore di una bella doppietta,

La classifica marcatori ha laureato miglior bomber della competizione Mirko Pieralisi, dell’Ansaldo Energia, con 31 reti.
Alle sue spalle, a quota 28, Massimiliano Gullone, ariete dell’S.C. Foce SAAR Depositi Portuali.
Con 23, troviamo Marjus Djerri, compagno di squadra di Pieralisi (Francesco Ferrando).