Lavoratore A2, l'analisi di Francesco Ferrando del 2° turno


L’Ospedale San Martino si guadagna la copertina del 2° turno del GIRONE B del Lavoratore A2, sconfiggendo per 2-1 il neoretrocesso Foce SAAR Depositi Portuali, uno dei grandi favoriti della vigilia, reduce dallo squillante 11-2 rifilato all’Ottica Balducci. 

Gli ospedalieri, più compatti e affiatati, hanno sfruttato al meglio le amnesia difensive dei focesi, che devono ancora trovare la giusta coesione dopo aver rinnovato ampiamente la rosa.
Nel primo tempo, la compagine del professor Sergio Barocci ha giocato meglio, con più ordine, senza peraltro impensierire troppo il portiere avversario.
Nella ripresa, i ragazzi di Riccardo Grossi hanno cambiato modulo, passando al 3-4-3 e sono partiti alla grande, sbloccando il risultato con Edwin Guillermo Betancourt.
Ma nel giro di un paio di minuti, gli amaranto hanno ribaltato la situazione con Giuseppe Ribizzi e Danilo Ieraci, resistendo poi ai disperati assalti di Macri e soci.

L’Ospedale San Martino si ritrova così da solo in testa a punteggio pieno, anche perché il match tra il CSKA Pizza e il Marsiglia (vittorioso nella gara inaugurale) è stato rinviato per il maltempo.

L’Allerta Rossa ha provocato anche il posticipo al 26 ottobre di Atletico Quarto-Ab Ventieventi.

L’Ottica Balducci, dopo la batosta dell’avvio, si è prontamente riscattata, bloccando sull’1-1 il quotato ed ambizioso Zener.
Ai giallo neri non è bastato un guizzo di Rosario Germino, visto che i rivali hanno colpito il bersaglio grosso con Oualid Yaccoubi.

Infine, l’Amatori Quarto ha liquidato con un perentorio 3-1 l’AF Alcor ASD, grazie alle marcature di Alfredo Pugliares, Domenico Napoli e Vladyslav Dziunko.
L’Alcor si è addolcito un po’ la bocca con uno spunto di Fabio Cenciarini.

Edwin Guillermo Betancourt, ariete del Foce SAAR Depositi Portuali, è davanti a tutti nella classifica cannonieri, con 5 centri in due partite.
Lo seguono, a quota 3, Danilo Ieraci (Ospedale San Martino), Rosario Germino (Zener), Antonio Sofia (CSKA Pizza) e Alexander Sicari (Marsiglia).

GIRONE A – Anche qui programma zoppo per la prima ondata di maltempo che ha colpito Genova in questo inizio d’autunno.
Sono state rinviate sia Olimpic Pra’ Pegliese 1971-Due Settembre 1971 che Genova Calcio Linea Messina-Deportivo 2007.

In vetta, troneggia solitario un sorprendente Wings Aerospace, che ha bissato l’affermazione della prima giornata, abbattendo il Saint Trappa per 4-2.
Gli “astronauti” sono andati a segno con Daniele Dussoni, Daniel Pantuso, Michele Frittitta e Giorgio Pinciroli (un’autentica cooperativa del gol). I “saints” hanno risposto parzialmente con Edoardo Bastile ed Erik Cirelli.

La Vecchia Rivarolese 2016, nel suo storico fortino del Torbella, ha dato la paga (2-0) al Phoenix 1995.
I giallorossoneri, al loro primo anno nell’UISP, hanno dimostrato di essere dei quarantenni d’assalto, dotati di buona tecnica e di un gran carattere. La squadra della Fenice non è riuscita a contenerli ed è stata infilzata dagli affondi d Luca Passalacqua e Davide Ghironi. 

Il Gaiazza ARCI Isoverde non ha concesso scampo al Pallavicino, imponendosi con autorevolezza, come testimonia il 4-1 finale. Alessio Mastrangelo ha fatto volare i suoi con una doppietta, completata dalle segnature di Massimo Rebora e Matteo Traverso.
Gli isoverdini, appena scesi dalla A1, si candidano sicuramente per una pronta risalita.

Nella graduatoria riservata ai bombers, brillano con 2 reti ben sei giocatori: Daniele Dussoni e Michele Frittitta (Wings Aerospace), Edoardo Bastile e Claudio D’Agostino (Saint Trappa), Alessio Mastrangelo (Gaiazza ARCI Isoverde) e Alessandro Latino (Phoenix 1995) (Francesco Ferrando).