Amatori a 6, primo turno nel segno di Real Pluto e Cibona CB


Subito risultati a sorpresa nel Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori, con le due favorite, Ediltecno Design AB Edilizia e  Olimpic Pra’ Pegliese 1971 sono invece cadute entrambe al primo turno. 

I campioni in carica dell’Ediltecno Design AB Edilizia sono stati sconfitti di misura (3-4) dal sorprendente Real Pluto, che ha mandato a segno Garbarini, Buiese, Renna e Boccardo.
Agli edili, al termine di un tiratissimo ed emozionante confronto, non è bastata la doppietta dell’ottimo Biribò e un acuto di Garcia Castillo.

I praesi sono stati travolti (4-8) da uno scatenato Cibona C.B., che ha ottenuto uno dei successi più prestigiosi della sua storia.
La compagine che porta il nome di una famosa società di basket croata (il Cibona Zagabria) ha sfruttato la vena realizzativa di Parodi, Bianchi e Ferrando (una doppietta ciascuno); hanno completato l’opera Bozzolo e Galliano. Sull’altro fronte, hanno “timbrato” Sercia (uno-due per l’ex Olimpic Pra’ Pegliese 1971), Maganuco e Lavoratorini.

L’affermazione più eclatante l’ha ottenuta il Nanetta 11, che ha surclassato (11-1) il Bambocci Team con le marcature di Pero (4) Tassara (2), Schiappacasse (2), Miroglio (2) e Giuliani; gol della bandiera per gli avversari di Ecca.

L’All Scars S.C., abituato a lottare nelle ultime posizioni, è partito con un confortante pareggio (6-6) contro il Mambo FC.
I gialloblù hanno colpito con le doppiette di Celenza e Menegatti e gli spunti singoli di Diamento e Fonzi. Il Mambo FC ha risposto puntualmente con Pische, Rizzello, Di Bella, Pisano e Morstabilini (più un autogol).

Il Real Ponente è partito col piede giusto, superando con un combattuto ed avvincente 4-3 il Resto del Mondo. 
I “realisti” hanno trovato il varco giusto con Greco, Caviglia, Bevegni e Di Pasqua: i rivali hanno dato tutto, impegnandosi sino in fondo, ma si sono dovuti arrendere, malgrado le conclusioni precise di Vassallo, D’Amico e Russo.

Tutto facile per il Gsc Sant’Olcese KF Service, una delle candidate allo “scudetto” a sei, che ha disposto a suo piacimento (10-2) del Teplice.
Cadile ha fatto la parte del leone, con una quaterna; ma sono stati brillanti ed efficaci pure Pilato e Pala (doppietta),Cipollaro e Paleo; il Teplice si è dovuto accontentare delle stoccate di Vallone e Luca Parodi. 

Infine, lo Studio Fossati srl, con un Massoletti in gran spolvero (poker di reti per lui) ha avuto la meglio (6-3) sulla Banda Bassotti FC (che ha trovato la porta con Conte, Balone e Ferrigno).
La formazione in maglia nero-arancio ha completato lo score con le invenzioni di Bertin e Morasso (Francesco Ferrando).