Amatori a 8, si è giocata la prima giornata di campionato


Un torneo in continua espansione.
Il Campionato Amatori a 8, originale esperimento dell’UISP genovese, cresce nei numeri e nell’interesse.
La stagione appena iniziata vede al via ben venti squadre (contro le quattordici del 2015-2016), che sono state suddivise in due gironi da dieci formazioni ciascuno: al termine della prima fase le prime cinque di ogni gruppo accederanno ai play off, mentre le altre disputeranno i play out. 

Il favoritissimo della vigilia è ancora una volta il Genova Calcio Anni 50, dominatore assoluto della categoria.
I campioni in carica hanno cominciato come avevano finito, ovvero con un travolgente successo (7-1 al Senzanome nella prima giornata del Girone A).
I biancoblù hanno dominato grazie alla tripletta di Spinelli, alla doppietta di Balboni e agli acuti singoli di Bommarito e Ajdini; sul fronte opposto, gol della bandiera di Russo.

Bella e divertente la sfida tra Sushi-Si Genova e Ottica Gualducci, vinta con un “tennistico” 6-4 dal team di Multedo, che ha mandato a segno Parallela, Allaraj (due volte), Iosca e Craciun (più un’autorete); gli ottici, che hanno lasciato una buona impressione, hanno risposto in parte con Botto, Rota (2) e Colombini. 

I Lucani hanno regolato con un punteggio che un tempo si definiva all’“inglese” (2-0) il CRS Filippo Merlino Punto Luce.
Il match, intenso e caratterizzato dall’arcigna fase difensiva di entrambe le squadre, è stato deciso dai guizzi di De Salvo e Spagnolo.

La Lokomotiv Zapata ha dovuto alzare bandiera bianca contro il Circolo Uguaglianza (1-3), al termine di un altro confronto molto combattuto.
I corniglianesi, più lucidi in fase conclusiva, hanno colpito inesorabilmente con Mercuri, Burlando e Shtufi; gli “zapatisti” hanno dovuto accontentarsi di un’invenzione di Enobiomano.

Infine, il Real Sestri ha avuto la meglio per 4-2 sul RoadActivity.
I sestresi hanno sfruttato la vena realizzativa di Guamanquishpe, autore di una doppietta, completata dalle stoccate di Alfano e D’Avino; agli avversari non è bastato l’uno-due dello scatenato Moufid per evitare il K.O.

Girone B – Le luci della ribalta della prima ”rappresentazione” stagionale sono tutte per il Figgeu’98, l’unica compagine che nel recente passato ha cercato di insidiare il Genova Calcio Anni 50.
I peglini hanno steso per 6-1 il Real Ponente con una tripletta dell’imprendibile Moistes, una doppietta di Lai e un break di Arduini; per i “realisti”, ha limitato un po’ il passivo Megna.

Ha cominciato col piede giusto anche il Movimento Rangersport, altra squadra collaudata del “calciotto”, che ha superato per 5-3 la Dinamo con le marcature di Cioce (2), Scopesi, Cevasco e Debenedictis; i rivali hanno lottato con il giusto piglio, ma la doppietta di Idili e la precisa conclusione di Perasso si sono rivelate insufficienti per fermare i rangers.

Il massimo dell’adrenalina è corsa nelle vene di giocatori e appassionati in Gs Gaiazza-Asd Gymnotecnica, finita 4-5.
Per i gialloblù, fulminante tripletta di Tassistro (il migliore in campo) e botta di Restaino: i “ginnici”, però, hanno prevalso in virtù di una perfetta prova collettiva, esaltata dai gol di Barbin, Majorana, Marra, Boemi e Romeo.

Emozioni forti pure tra Genova Galaxy e Ambramar Tabaccheria De Bonis (2-4).
I galattici sono da sempre una delle squadre più spettacolari, ma nella circostanza hanno bucato la difesa avversaria solo due volte con l’eccellente Imperiale (di nome e di fatto); l’Ambramar, targato quest’anno Tabaccheria De Bonis, ha confermato le sue doti tecniche, finendo in gloria con le doppiette del romeno Neata e di Russo.

Il Rocca Automobili (una delle tante esordienti del campionato) non ha concesso scampo al volonteroso ma poco preciso Old Blacks  (3-0).
I verdi hanno concesso poco ai “vecchi neri”, concretizzando la loro superiorità con Marchi (che ha fatto il bis) e Cuccaro (Francesco Ferrando).