Amatori a 7, il punto dopo il primo turno stagionale


Il Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori è come una spettacolare serie televisiva di grande successo: anno dopo anno, stagione dopo stagione, offrono storie sempre più avvincenti, con vecchi e nuovi interpreti e storie che si rinnovano continuamente.

Quella 2016-2017 sarà la diciottesima stagione per il calcio a sette uispino.
E il “serial” diventa ancor più avvincente, arricchendosi di personaggi inediti, accanto a quelli “storici”.
Sono ben 24 le squadre ai nastri di partenza, suddivise in due gironi da 12 formazioni ciascuno; dopo la “regular season”, le prime sei di ogni gruppo accederanno ai play off (con semifinali e finali), mentre le altre giocheranno i play out (con la stessa formula).
Tutte quante andranno a caccia del titolo detenuto dall’Ediltecno Design AB Edilizia, trionfatore dell’ultima edizione.

Inseriti nel Girone A, i campioni in carica (e favoriti d’obbligo della vigilia) hanno iniziato l’avventura con una squillante affermazione per 7-1 ai danni del Capichera Calcio.
Gli edili hanno dominato con la tripletta di Grimaldi, la doppietta di Biribò e i guizzi di Redenti e Franceschi; gli avversari hanno colto l’unica soddisfazione con un acuto di Battista.

Il Roccacannuccia, reduce dal trionfo nel Torneo Calcio d’Inverno, ha dimostrato di essere all’altezza della situazione anche nei più impegnativi Amatori a 7.
Il team di Oregina, nato nel 2006, ha superato per 5-1 il Quinto FC, trascinato da un Fadda mostruoso, capace di calare una cinquina irresistibile; i quintini hanno limitato il passivo con uno spunto di Gagliardi.

Pareggio da brividi (5-5) tra Polisportiva Sant’Eusebio e Black Panthers, in un match equilibrato e tiratissimo.
Il Sant’Eusebio ha colpito con gli uno-due di Cardinale e Vignola (più un autogol); le “pantere nere” hanno risposto puntualmente con le doppiette di Induno e Coppola, più una stoccata di Bussola.

Il Francesco Marmi, che non nasconde le sue ambizioni e punta decisamente allo “scudetto”, ha avuto la meglio, non senza fatica, sugli Amici S.A.P.A. per 3-1, capitalizzando le segnature di Terreni, Casazza e Porcelli; i giallorossi, caparbi e determinati, hanno ben figurato, anche se hanno trovato il varco giusto soltanto in una circostanza con Siewe Kouekam.

Il Percivale’s Team, a bersaglio con Casula e Arnulfo, ha chinato il capo (2-4), ma in maniera più che onorevole, di fronte al Rovers FC, che ha timbrato con Gagliardi (splendida la sua doppietta), Manfredi e Vassallo.

Gli Amici Struppa hanno “dato la paga” (5-3) al San Ciro Eremita.
Un superlativo Caruso (poker di reti) ha lanciato la compagine di Struppa (di De Fazio l’altra marcatura); i gialloblù hanno risposto solo parzialmente con Fedeli, Cecchini e Renna. 

Girone B – Il Gs Gaiazza ha cominciato col botto, infliggendo un eloquente 8-1 al DLC Centro Biomasse.
La squadra della frazione di Ceranesi ha visto brillare Matteo Traverso (tripletta) e Paolo Parodi (doppietta); lo score è stato completato da Piana, Mastrangelo e Repetto.
Gli avversari hanno addolcito in minima parte la sconfitta con una conclusione di Sannino.

Ma i palpiti maggiori li hanno offerti R.D. Auto e Gsc Sant’Olcese KF Service, due delle formazioni più accreditate, che hanno confermato tutto il loro valore pareggiando lo scontro diretto con un pirotecnico 4-4. Saccone, con una quaterna da incorniciare, ha dato la spinta ai santolcesini, ma sull’altro fronte hanno ribattuto alle sue prodezze Pesciallo, Passani, Azzali e Traverso. 

Una Gelateria Cavassa in gran spolvero e già perfettamente in palla (2 Macchiavello, 1 Guastamacchia, Capurro e Badaracco) ha superato con un perentorio 5-1 gli Artisti Vari, che hanno trovato il varco giusto soltanto con Puggioni.

Un ottimo All Scars S.C., che arriva dal calcio a sei, ha fatto sudare le proverbiali sette camicie al Sarabamba The Orange, che ha prevalso d’un soffio per 3-2.
Grisolia e Di Somma sono stati i bomber dell’All Scars S.C.; gli arancioni hanno segnato con Cauglia, Pero e Giannotta.

L’U.S. Valponte 1986, che punta quanto meno ai play off, dopo aver fallito di poco il traguardo nella passata stagione, ha regolato per 3-1 il combattivo U.C. Il Torchio.
I valpontini hanno sfruttato l’uno-due di Pittaluga e un tiro preciso di Alvigini; i rivali si sono fermati ad un inserimento vincente di Ceserini, pur mostrando di poter essere competitivi in questo campionato (Francesco Ferrando).