Amatori a 6: l'analisi della terza giornata di campionato


Tre volte dieci.
D’accordo, nel Campionato Amatori a 6 giocatori si segna molto di più e più facilmente.
Ma trenta gol in tre partire sono davvero un’enormità.
L’impressionate score è del Gsc Sant’Olcese KF Service, che per la terza volta consecutiva ha infilato ben dieci palloni nella porta avversaria.
Stavolta la vittima è stata la Banda Bassotti, sconfitta per 10-3.
Nella decina d’oro dei santolcesini, spiccano la quaterna di Valente, la tripletta di Marchio, la doppietta di Cadile e il guizzo di Pala; gli avversari hanno potuto solo limitare un po’ i danni con gli affondi di Conte, Pozo e Lai.

Nel 3° turno degli Amatori a 6, hanno brillato anche il Real Ponente e il Real Pluto, che restano a punteggio pieno insieme al Gsc Sant’ Olcese KF Service.

I ponentini hanno “dato la paga” (8-2) all’All Scars S.C.
E’ stata un’altra dimostrazione di coralità e determinazione, esaltata dall’uno-due di Greco e dalle stoccate di Parodi, Di Pasqua, Caviglia, Comacchio, Di Meo e Adamo.
I gialloblù hanno trovato solo in un paio di occasioni lo spiraglio giusto con Villaricca e Di Somma.

Il Real Pluto, sempre più convinto e convincente, si è imposto sul Nanetta 11, al termine di un match ricco di spunti interessanti e giocate di buona tecnica.
I “plutoniani” , oltre ad un autogol, hanno colpito con il fantastico tris di Ghigliazza, un bis di Rosso e le “carte singole” di Cella e Fossa.
Il Nanetta 11 ha resistito e contrattaccato, ma si è fermato alle conclusioni di Lanza, Pero, Tassara (due volte) e un’autorete.

Edilrestauri Design AB Edilizia-Olimpic Pra’ Pegliese 1971 è stata la sfida, bella ed incerta, che ha caratterizzato tutta la scorsa stagione.
La spuntarono gli edili, che nello scontro diretto del nuovo campionato hanno ribadito la loro superiorità, aggiudicandosi la partita con un rotondo 4-0.
I praesi, ancora a secco di successi, sono parsi poco incisivi e in condizioni di forma non certo ottimali.

Il Cibona C.B. ha confermato di essere invece in un ottimo momento, superando, sia pure a fatica, un combattivo Mambo (6-5).
Ferrando e Bozzolo, con una doppietta ciascuno, hanno trascinato la loro squadra, ben supportati da Pasqualetto e Galliano, che hanno siglato le altre reti.
I rivali hanno risposto colpo su colpo, ma non sono bastati i timbri di Di Bella (2), Pische, Bisio e un autogol per evitare il K.O.

Il Resto del Mondo ha “passeggiato” contro uno Studio Fossati srl decisamente in giornata negativa.
Il 9-1 finale parla da sé.
Giugno è stato il mattatore con un tris; D’Amico e Russo hanno siglato una doppietta, mentre Molinari e Bignone hanno rifinito l’opera di demolizione. Dall’altra parte solo uno spunto di Massoletti.

Infine, in un confronto estremamente equilibrato, il Bambocci Team ha ceduto di poco (5-7) ad un eccellente Teplice.
Il poker di reti dell’incontenibile Vallone ha scavato il solco decisivo, con l’aiuto concreto di Luca Parodi, Castelli e Mongiovì; i volonterosi avversari  hanno risposto solo parzialmente con Antonacci, Avino, Canepa e Martino (due volte).

Nella classifica cannonieri, i più prolifici sono stati sin’ora Gabriele Marchio (Gsc Sant’Olcese KF Service) ed Emanuele Pero (Nanetta 11), con 8 reti.
Fabrizio Tassara, compagno di club di Pero, è subito dietro, a quota 7 (Francesco Ferrando).