Lavoratore A2, le partite del quarto turno di campionato


Il 4° turno del Campionato Uisp del Lavoratore – serie A2 sembra aver eletto le squadre guida del torneo: la Vecchia Rivarolese 2016 (al suo esordio) nel girone A e l’Ospedale San Martino (cara, vecchia conoscenza dei campionati amatoriali genovesi) nel girone B.

Girone B: appare impressionante soprattutto la marcia degli ospedalieri, al loro quarto successo consecutivo.
Il pesante 6-1 inflitto al malcapitato Marsiglia la dice lunga sul momento d’oro degli uomini del professor Sergio Barocci, che hanno esibito un gioco spumeggiante e il solito attacco a mitraglia. 
L’incontenibile Danilo Ieraci, bomber di razza, è stato l’assoluto protagonista, calando un tris di straordinaria potenza; hanno completata lo score Luca Mocini, Tommaso Favati e Simone Grimaldi.
I multedini hanno cercato vanamente di opporsi all’urto degli avversari, riuscendo solo a mettere a segno il classico gol della bandiera con Alexander Sicari. 

Due punti dietro gli scatenati granata, troviamo l’ottimo Zener Asd, che ha piegato per 3-2 un combattivo Atletico Quarto.
Gli “ingegneri” hanno colpito con un devastante uno-due di Andres Xavier Garcia Castillo e uno spunto di Giulio Corsi; i rivali hanno lottato con ardore, ma le conclusioni precise di Federico Villa e Luca Tassara non sono state sufficienti per scongiurare la sconfitta.

Il Foce SAAR Depositi Portuali non ha mezze misure.
O balbetta o travolge l’ostacolo con ferocia. Contro AF Alcor Asd è arrivata un’ampia vittoria per 7-2, grazie ad una tripletta dell’imprendibile Alessio Profumo, alla doppietta del non meno efficace Marco Nicoletta e agli acuti singoli di Matthew Nduka e Stefano Ciani.
Sul fronte opposto, hanno limitato un po’ il passivo Sambou Jawla, sempre pronto sotto rete anche quando la sua squadra stenta, e Martial Bertin Simo Yonkeo.

Grande equilibrio e pareggio per 1-1 tra un CSKA Pizza che non riesce a decollare e un’eroica Ottica Gualducci, che ha conquistato il secondo punto della stagione.
I “pizzaioli” hanno usufruito di un’invenzione di Marcello Falanga, mentre gli ottici hanno centrato il bersaglio grosso con l’eccellente Mauro Di Luca.

L’Amatori Quarto, a segno con Umberto Conti, ha dovuto arrendesi (1-3) alla tecnica superiore dell’AB Ventieventi, che ha concretizzato le sue manovre con le stoccate di Domenico Negro, Stefano Castronovo e Matteo Guido.

Nella classifica marcatori, Danilo Ieraci, dell’Ospedale San Martino, la fa da padrone con 7 reti.
A quota 5 inseguono Rosario Germino (Zener Asd) e Guillermo Edwin Betancourt (Foce SAAR Depositi Portuali).
Con 4 troviamo Simone Grimaldi (gemello del gol di Ieraci) e Alexander Sicari (Marsiglia). 

Girone A – La Vecchia Rivarolese 2016, ancora imbattuta come il Deportivo 2007, ha mantenuto il primato salendo a 7 punti, in virtù della bella affermazione per 4-2 ai danni di un tutt’altro che arrendevole Genova Calcio Linea Messina.
I quarantenni in maglia giallorossonera hanno infilzato gli avversari con gli affondi micidiali di Valerio Ghironi e Salvatore Marsala (una doppietta ciascuno).
I sestresi hanno fatto il possibile, ma gli spunti di Fabio Casadei e Mattia Cavo sono serviti a poco.

Il Deportivo 2007, secondo a quota 6 insieme al Gs Gaiazza Asd Isoverde, ha impattato per 2-2 con il temibile Wings Aerospace, rivale da prendere sempre con le molle.
Sul campo di Borzoli, i gialloblù hanno goduto delle incursioni di Manuele Tola e Stefano Morelli: Gli “astronauti” hanno controbattuto con le stilettate di Giorgio Pinciroli e Alvaro De Jesus Pena. 

Il Gs Gaiazza Asd Isoverde, neoretrocesso dalla A1, ha confermato di poter prontamente risalire nella categoria superiore, liquidando per 3-1 un Due Settembre 1971 pericoloso come un serpente.
La formazione di Marco Pericoli ha disinnescato gli insidiosi avversari con una doppietta del puntuale Marco Sorrenti e un’invenzione di Mauro Chino.
I “settembrini” hanno bucato la retroguardia isoverdina soltanto con Aldo Fischetti.

Goleada dell’Olimpic Pra’ Pegliese 1971, che ha rifilato un eloquente 5-0 al Phoenix 1995, al terzo K.O. stagionale.
I praesi hanno dominato, trascinati dalla fantasmagorica tripletta di Alfredo Patrone; le restanti marcature portano la firma di Claudio Pira e Germano Curabba.

Nella graduatoria riservata ai bomber, svetta Stefano Morelli, del Deportivo 2007, con 5 gol.
A quota 4 troviamo l’implacabile Armando Iazzetta, punta di diamante dell’Ospedale San Martino, Salvatore Marsala, “bucaniere” della Vecchia Rivarolese 2016, e Alessio Mastrangelo, finalizzatore principe del Gs Gaiazza Asd Isoverde (Francesco Ferrando).