'Coppa Lavoratore Uisp', i verdetti del primo turno


Irrompe sulla scena la "Coppa del Lavoratore Uisp".
Ed è una prima assoluta per l’UISP genovese, che sperimenta nel calcio a undici una competizione ad eliminazione diretta, stile Coppa Italia.
L’ente di piazza Campetto regala alle società una nuova competizione, che mette in palio un nuovo Titolo provinciale da poter conquistare  per la categoria a 11 giocatori..
La formula dell’eliminazione diretta tende infatti a livellare le partecipanti: in un paio di gare, tutto può succedere. 

Alla 'Coppa del Lavoratore Uisp' partecipano le compagini di A1 e A2.
Nel primo turno sono scese in campo i clubs di A2 (quelli di A1 entreranno in lizza solo nel secondo turno).
Le partecipanti si sono sfidate in gare di andata e ritorno: le vincenti hanno proseguito il cammino. Ma ci sono anche due lucky loosers (perdenti fortunate, nel gergo del tennis): le due migliori eliminate (in base alla differenza gol) hanno guadagnato ugualmente il passaggio alla fase successiva.

Qualificazione ottenuta a tavolino per Ospedale San Martino, GS Gaiazza Arci Isoverde e Marsiglia, a causa delle rinunce delle avversarie, le altre gare sono state quasi tutte emozionanti e combattute.

Il Wings Aerospace, dopo aver vinto di misura contro la Vecchia Rivarolese 2016 all’andata per 2-1, con le marcature di Alvaro De Jesus Pena e Davide Pelacani (a cui ha risposto in parte Luca Passalacqua), hanno pareggiato al ritorno per 1-1, al termine di un confronto tiratissimo.
Gli “avvoltoi” hanno colpito con Fabio Di Grazia, mentre per gli astronauti è risultato decisivo un guizzo di Giorgio Pinciroli. 

Spettacolare la sfida tra Olimpic Pra’ Pegliese 1971 e AB Ventieventi.
I praesi hanno superato con un roboante 5-3 i rivali, grazie ad una fantastica tripletta di Claudio Pira e ad un micidiale uno-due di Alessandro Valeri; sul fronte opposto, hanno centrato il bersaglio Obina Eze e Valerio Castronovo (doppietta).
Ma nel retour match gli “atletici” hanno sfiorato la rimonta con una grande prestazione, tutta cuore e determinazione: l’1-0 conclusivo, firmato dal bomber Walter Genna, non è però bastato.

Compito più agevole per il Deportivo 2007, che ha sconfitto per due volte l’Atletico Quarto: 3-1 e 4-2.
All’andata il Depor ha timbrato con Mattia Rigolino (doppietta) e Francesco Patti (per i gialloblù acuto di Filippo Abbate). Il 29 novembre c’è stata la replica, con Stefano Morelli, Giorgio Franchini (doppietta) e Michele Gargiulo; inutile l’uno-due di un commovente e guizzate Luca Tassara.

Il Genova Calcio Linea Messina non ha concesso scampo all’AF Alcor Asd.
Dopo essersi imposti di misura per 2-1 in un duello equilibrato, i sestresi hanno dominato la seconda partita, terminata con un eloquente 3-0, grazie al bis di uno scatenato Giorgio Mortello e ad una stoccata di Andrea Ricci.

Il Due Settembre 1971 ha risolto la questione all’andata, infliggendo un secco 3-0 allo Zener (2 reti un eccellente Andrea Musso, 1 Marco Pinna).
Al ritorno ha contenuto gli avversari, pareggiando per 2-2. Gli “ingegneri” hanno trovato il varco giusto con Santino Mingacci e Giovanni Fassio; i “settembrini” di Mauro Torre hanno ribattuto puntualmente con Gabriele Dellepiane e Aldo Fischetti.

Si sono dunque qualificate direttamente Ospedale San Martino, Gs Gaiazza Arci Isoverde, Marsiglia, Deportivo 2007, Olimpic Pra’ Pegliese 1971, Wings Aerospace, Genova Calcio Linea Messina e Due Settembre 1971.
Sono state ripescate, come le due migliori tra le perdenti, AB Ventieventi e Vecchia Rivarolese 2016

Questi gli accoppiamenti del secondo turno (andata, in casa della prima nominata, il 13 e 14 dicembre, ritorno il 10-11 gennaio 2017): Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna-Marsiglia, Ansaldo Energia-Deportivo 2007, Vecchia Rivarolese 2016-Sori, Mignanego Bunker-AB Ventieventi, Longobarda 2.0-Gs Gaiazza Arci Isoverde, Cattolica Bogliasco-Ospedale San Martino, AF Calcio-Wings Aerospace, Nuova Pedemontana Asd-Due Settembre 1971, Campomorone Sant’Olcese-Olimpic Pra’ Pegliese 1971 e ASLA Genova-Genova Calcio Linea Messina.
Anche dopo il secondo turno, le due migliori perdenti verranno ripescate (Francesco Ferrando).