Lavoratore A1, la giornata numero otto


Volendo fare un paragone con la serie A, al pari della Juventus, il Genova Calcio Anni 50 è sempre in testa e con un buon margine di vantaggio, così che il terzo titolo consecutivo sembra un obiettivo a portata di mano.

Nell’8° turno del Campionato Uisp del Lavoratore a 11 giocatori – serie A1, i campioni in carica hanno pareggiato per 1-1 sul campo della Nuova Pedemontana Asd, che ha confermato di essere la rivelazione stagionale, malgrado venisse da due sconfitte consecutive.
La squadra del presidente-allenatore e guida spirituale Omar Lafi ha imbrigliato la manovra degli avversari, con una tattica intelligente e mai rinunciataria. 
Ne è scaturita una gara intensa ed equilibrata, di elevato livello tecnico e sempre emozionante.
Il Genova Calcio Anni 50 ha centrato il bersaglio con Massimiliano Calvillo, al secondo gol della “temporada”.
I neroverdi hanno trovato il varco giusto con Mourad Bousetta, strappando un punto che dà morale e fa classifica (quarto posto con un incontro in meno).

Le rivali della capolista non hanno approfittato di questo mezzo passo falso.
Il Sori non è andato oltre lo 0-0 contro il Quinto FC.
La compagine di mister Bertolla ha disputato un’ottima prova, concedendo poco a più quotati rivali.
Il team sorese ha dovuto accontentarsi dell’ennesimo pareggio (il quarto in sette partite).
I rivieraschi sono ancora imbattuti, ma danno l’impressione che manchi sempre qualcosa per compiere il definitivo salto di qualità.

L’ASLA Genova è uscita sconfitta sconfitta (1-2) dalla sfida con l’Ansaldo Energia.
Gli ansaldini hanno trovato in Valerio Vigo un implacabile finalizzatore.
La sua favolosa doppietta ha deciso un match vibrante, che ha testimoniato la crescita complessiva dei rosso-azzurri ed evidenziato una certa fragilità di Diego Malerba e soci, a cui non è bastato un guizzo di Luciano Ranno per evitare un doloroso K.O.

Nella lotta per la salvezza, importante affermazione (2-1) dell’A.F. Calcio nello scontro diretto con la Longobarda 2.0, che resta l’unica compagine ancora a secco di vittorie.
I longobardi ce l’hanno messa tutta per sbloccarsi, ma non sono stati sufficientemente precisi in fase conclusiva, andando a segno solo con Francesco Conti.
I ragazzi del presidente Bacigalupo sono stati più cinici, capitalizzando le stoccate di Stefano Cevasco e Guido Mucaria.

Anche il Mignanego Bunker ha conquistato due punti d’oro (2-0) nella delicata sfida con la Cattolica Bogliasco, raggiunta al terz’ultimo posto dall’A.F. Calcio.
I polceverashi volevano imporsi ad ogni costo e sono riusciti nell’intento, grazie agli affondi micidiali di Andrea Molinari e Samuele Cambiaso.
I bogliaschini, decisamente in crisi, hanno risposto solo parzialmente con Fabrizio Crovetto.

Infine, il Campomorone Sant’Olcese ha dato scacco matto al Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna. L’équipe guidata dall’estroso e preparatissimo tecnico Carlo Bricola ha prevalso per 2-0, controllando la gara e smorzando le velleità dei rosanero. Niccolò Trignano, con il suo letale uno-due, ha impresso la svolta decisiva: per lui sono cinque le marcature stagionali.

La Fia Italbrokers ha riposato. 

Nella classifica dedicata alle punte, Giacinto Zito (Fia Italbrokers) comanda con 8 reti, seguito, a quota 6, da Luca Laudisi (Sori).
Con 6 viaggiano Niccolò Trignano (Campomorone Sant’Olcese) e Saverio Zetera (Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna).  

Nel fine settimana è in programma la giornata numero nove.
Il calendario offre un incontro da non perdere, in ogni senso, tra Genova Calcio Anni 50 e Sori, che potrebbe dire molto sul prosieguo del torneo. Il duello al vertice è fissato per sabato, a Cornigliano, ore 11,30.
L’ASLA Genova avrà l’occasione di riscattare immediatamente il capitombolo con l’Ansaldo Energia, ricevendo la visita del Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna (venerdì sera, Borzoli, ore 21,30).
Promette spettacolo il match tra Quinto FC e Ansaldo Energia, due compagini segnalate in gran forma (sabato, San Desiderio, ore 11).  
Compiti abbastanza agevoli, almeno sulla carta, per Fia Italbrokers e Nuova Pedemontana, che affronteranno rispettivamente Longobarda 2.0 (sabato, Sori, ore 13) e A.F. Calcio (venerdì sera, Baiardo G. Strinati, ore 21,30). Il Campomorone Sant’Olcese ospiterà il Mignanego Bunker (sabato, Via Maritano “A”, ore 13).
Osserverà il suo turno di riposo la Cattolica Bogliasco (Francesco Ferrando).