Amatori a 8, sono sette i turni di campionato


Cambio della guardia in vetta al Girone B del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori.
Nel 7° turno, l’Ambramar Tabaccheria De Bonis si è aggiudicato per 2-1 lo scontro al vertice con il Figgeu ’98 e ha conquistato la leadership, scavalcando i rivali, a cui ha inflitto il primo K.O. stagionale, interrompendo una striscia di sei vittorie consecutive; i “tabaccai” restano ora l’unica formazione imbattuta.
La gara è stata un autentico braccio di ferro, che vedeva prevalere ora l’uno ora l’altro dei contendenti.
Angelo Russo e il romeno Marian Laurentiu Neata hanno rotto il diffuso equilibrio, trovando il varco giusto per i granata; i pegliesi  hanno bucato la difesa in una solo circostanza con il puntuale Gabriele Lai.

Il Rocca Automobili ha perso l’opportunità di avvicinarsi alle prime, cedendo di misura (2-3) contro il Movimento Rangersport 3N Strade Prima, al termine di un confronto appassionante.
I “rangers” hanno colpito con Jacopo Pigliapochi, Lorenzo Scopesi e Giampietro Cevasco; i rivali hanno risposto solo in parte con Claudio Urru e il bomber designato Brian Marchi. 

Anche le restanti partite sono state incerte e combattute, con poche segnature.
La Dinamo ha ottenuto il primo punto del campionato pareggiando per 1-1 con l’Asd Gymnotecnica.  
Le marcature portano la firma di Michael Bonsano per gli arancioni (che hanno lottato come leoni) e di Simone Romeo per i “ginnici”.

Il Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri ha risalito la classifica, superando per 2-0 un Real Ponente troppo poco incisivo in avanti.
I “galattici” hanno risolto la questione in virtù delle stoccate di Roberto Farruggia e Cesare Fabio Imperiale (che continua a “buttarla dentro” con impressionante regolarità).
Le due formazioni sono ora appaiata al quarto posto con 8 punti, in zona play off.

L’Old Blacks ha avuto la meglio di misura (2-1) sull’Arci Isoverde 1991 Unisafe Uniservice.
Al team di Marco Pericoli non è bastato un affondo di Mauro Chino, visto che gli avversari hanno saputo centrare il bersaglio grosso con Davide Frascatini e un eccellente Enrico Causa.

Nella classifica marcatori, Marian Laurentiu Neata (Ambramar Tabaccheria De Bonis) è primo con 12 reti, tallonato, a quota 11, da Angelo Russo (suo compagno di club), Brian Marchi (Rocca Automobili), Denny Costanzo (Real Ponente) e Cesare Fabio Imperiale (Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri). 

Girone A – Vanno davvero forte Genova Calcio Anni 50 e Sushi-Si Multedo, in testa a punteggio pieno.

I campioni in carica hanno liquidato per 5-1 la Lokomotiv Zapata No Borders, grazie alla doppietta di Roberto Balboni e agli acuti di Stefano Bommarito, Roberto Barozzi e Paolo Milighetti (giocatori dominanti nel calcio amatoriale). Gol della bandiera per gli avversari di Gallas Siagne. 

Il Sushi-Si Multedo ha fatto pure meglio, travolgendo per 8-0 I Lucani.
Scatenati in multedini che si sono esaltati con i tris da favola di Ciprian Costantin Craciun  e l’uno-due del non meno letale Mauro Manca. 

Il Circolo Uguaglianza ha ottenuto due punti d’oro, superando dopo un’aspra lotta il Real Sestri per 3-2.
I corniglianesi hanno tesaurizzato gli spunti di Luca Giavarra, Nicolas Genovesi Patrone e Franco Casula.
I sestresi hanno risposto parzialmente con Josè Andres Amaja Viejo e Richard Guamanquishpe.

Il CRS Filippo Merlino Punto Luce ha ottenuto un successo roboante (7-1) a spese dell’Ottica Gualducci. Manuel Ronchetto e Diego Edoardo Delfino hanno brillato con una doppietta ciascuno, a cui vanno aggiunte le segnature di Andrea Parodi, Paolo Strazzeri e Federico Baccei.
Gli ottici hanno salvato l’onore con Alberto Savino.
Per la squadra del circolo di via Galliano è stata la prima vittoria (sempre sconfitta, invece, l’Ottica Gualducci). 

Il Senzanome è affondato sotto gli attacchi del Radioactivity, che si è imposto con un perentorio 3-0.
I rossi, con una retroguardia solidissima, hanno mandato a segno Sanoussy Diakite (magnifico uno-due) e Abdel Ghafour Faouzi.

Nella graduatoria riservata alle punte, svetta sempre, con 27 reti, Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50), anche se si è preso una giornata di riposo.
A quota 12, troviamo Ciprian Costantin Craciun e Gazmend Allaraj, entrambi formidabili finalizzatori del Sushi-Si Multedo (Francesco Ferrando).