Lavoratore A2, dopo la pausa domina il segno "X"


E’ senz’altro il Deportivo 2007 la squadra sulla cresta dell’onda nel Girone A del Campionato Uisp del Lavoratore a 11 giocatori – serie A2.
Alla ripresa del campionato dopo la sosta natalizia, ha conquistato in solitaria il secondo posto, a meno due dalla vetta, sconfiggendo di misura per 3-2 un arcigno Genova Calcio Linea Messina
Il “Depor” ha ribadito di possedere un scintillante gioco offensivo, che è stato concretizzato dalle stoccate di Emanuele Lebrizzi, Giorgio Franchini e Mattia Rogolino; i sestresi, che si sono battuti con grande ardore, hanno dovuto arrendersi, malgrado gli spunti vincenti di Andrea Ricci e Mattia Cavo.
I gialloblù hanno così ipotecato il passaggio ai play off dopo l’11° turno.
Durante la pausa invernale, si sono pure rinforzati con un portiere e una punta, che hanno avuto l’onore di una breve presentazione nel corso della trasmissione di Sky Sport “Calciomercato-L’Originale”. 

Intanto, l’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe ha continuato a marciare a pieno ritmo, mantenendo saldamente il primato grazie al fragoroso 5-1 rifilato al Pallavicino, ultimo in classifica.
La compagine di Marco Pericoli ha dominato la gara, segnando a suo piacimento con una doppietta di Alessio Mastrangelo e gli acuti di Federico Sciutto, Gentjan Ilami e Mauro Chino.
I rivali hanno salvato la faccia con un guizzo di Manuel Bernasconi.

Il Wings Aerospace ha pareggiato per 3-3 con il Saint Tappa e si trova ora in terza posizione a quota 16, con un ampio margine sulle inseguitrici.
Gli “astronauti” hanno dovuto battersi col coltello tra i denti per strappare un preziosi punticino, sfruttando la vena realizzativa di Giorgio Pinciroli e Marco Botto (che ha concesso il bis).
I gialloneri, in costante crescita, hanno colpito con Edoardo Bastile e il micidiale uno-due dell’ottimo Andrea Rusconi.

Sfida al cardiopalmo con vista sui play off tra Phoenix 1995 e Vecchia Rivarolese 2016.
L’ha spuntato d’un soffio (2-1) la formazione delle fenice, che ha capitalizzato le sue azioni con una fantastica doppietta dell’incontenibile Miuler Smith Calderon Bravo.
Gli “avvoltoi” hanno risposto solo parzialmente con una bordata di Salvatore Marsala. 

L’Olimpic Pra’ Pegliese 1971 ha salvaguardato la quinta piazza (l’ultima utile per accedere alla fase decisiva), impattando per 1-1 con un determinato Due Settembre 1971.
I “settembrini” hanno trovato il varco giusto col solito Andrea Cremonesi, mentre la marcatura dei praesi porta la firma di Marco Pizzorno.

Nella classifica dedicata alle punte, Stefano Morelli, “gunner” del Deportivo 2007, guida con 11 reti.
Lo segue, a quota 8, Claudio D’Agostino, del Saint Trappa.
A 7 troviamo un quartetto formato da Federico Sciutto, Alessio Mastrangelo (entrambi dell’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe), Daniele Dussoni (Wings Aerospace) e Salvatore Marsala (Vecchia Rivarolese 2016).

Girone B – Era la giornata della grande sfida al vertice tra Ospedale San Martino e Foce SAAR Depositi Portuali.
E’ terminata 0-0, con i focesi a recriminare maggiormente, perché hanno avuto maggiori occasioni, ma sono stati imprecisi sotto porta.
Gli ospedalieri si fregano le mani, visto che hanno conservato il primato, strappando un punto in formazione rimaneggiata: erano assenti Narizano, Rovere, Tripodi, Rossi, Grimaldi e Rivarola.
Insomma, mancava mezza squadra.

Il Foce SAAR Depositi Portuali si è comunque consolato con la caduta dello Zener, agganciato dai focesi in seconda posizione a quota 16 (un punto sotto i ragazzi del professor Sergio Barocci).
Gli “ingegneri” hanno digerito male la sosta e si sono fatti infilzare (0-1) da un’eccellente Ottica Gualducci, che ha capitalizzato una fiondata di Giacomo Giampechini.

E’ inciampato anche l’AB Ventieventi, superato all’ultimo respiro (2-3) da un motivatissimo Atletico Quarto Liggia Pub.
Gli “atletici” hanno bucato la difesa con Stefano Castronovo e Walter Genna, ma gli avversari sono stati più bravi e fortunati, centrando il bersaglio con Luigi Figari, Luca Romano e Gaetano Romano.
Il team di mister Marco Ferri rafforza così la quinta piazza, a più due su Marsiglia e Ottica Gualducci. 

I “marsigliesi” hanno diviso la posta con il CSKA Pizza, al termine di un confronto acceso ed emozionante.
I rossoblù cari ai tecnici Maurizio Occhi e Simone Bergonzi volevano ad ogni costo i due punti per risalire la graduatoria, ma lo spunto di Christian Benzi Cocuzza non è stato sufficiente, visto che i multedini hanno timbrato con Simone Galluzzo.

E’ terminata con la divisione della posta anche la gara tra AF Alcor Asd e Amatori Quarto (altro 1-1).
I gialloblù, ancora a caccia della prima vittoria, si sono impegnati a fondo, andando a segno con Andrea Piccardo; ma sul fronte opposto ha messo la palla nel sacco Domenico Napoli e così la gioia è stata solo a metà. 

Nella classifica marcatori, tutto è rimasto invariato: i primi della classe non sono infatti riusciti a segnare.
Danilo Ieraci, bomber storico dell’Ospedale San Martino, è sempre primo con 13 gol, seguito a quota 11 da Simone Nicoletta (Foce SAAR Depositi Portuali).
Terzo della graduatoria è Rosario Germino (Zener), con 10 gol.
A 8 Giulio Corsi, compagno di club di Germino (Francesco Ferrando).