Amatori a 8, la prima giornata del girone di ritorno


La prima giornata del girone di ritorno del Gruppo B del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori ha proposto subito due incontri da brivido, molto importanti per la classifica: Ambramar Tabaccheria De Bonis-Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri e Real Ponente-Figgeu ’98

Nella prima sfida, i “tabaccai”, sempre in vetta con 19 punti, non hanno concesso scampo (5-1) ai “galattici”, che sono riusciti ad andare a segno solo una volta con Roberto Farruggia.
Gli scatenati granata hanno invece sciorinato una manovra travolgente, concretizzata dall’uno-due di Marian Laurentiu Neata e dai traccianti di Massimo Damiani, Florin Alexandru Nicu e Dorin Iout Stan (come a dire, dalla Romania con furore).

Decisamente più incerto l’esito dell’altro duello.
Alla fine il Figgeu ’98 ha piegato per 5-4 un arcigno e combattivo Real Ponente, mantenendo la seconda piazza, a meno uno dall’Ambramar Tabaccheria De Bonis.
I pegliesi hanno centrato il bersaglio con cinque marcatori diversi, segno della forza del collettivo: Federico Rotondo, Simone Loro, Federico Lai, Marco Arduini e Matteo Zanelli.
I “realisti” hanno lottato sino all’ultimo,  sfruttando la doppietta di Denny Costanzo e le bordate di Salvatore Adamo e Massimo Fassone.

Brutto capitombolo per il Rocca Automobili, che è stato battuto (0-2) da un eccellente Old Balcks, in cerca di punti per entrare in zona play off (si qualificano le prime cinque).
I “vecchi neri, con una retroguardia impenetrabile, hanno bloccato gli avversari, colpendo poi con Davide Campanino e Gianluca Sessarego.

L’Asd Gymnotecnica è tornata ad esultare, piegando per 5-3 l’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe.
I “ginnici” hanno sfruttato la magnifica tripletta dell’ottimo Luca Coluccino e il letale uno-due di Andrea Mara.
Agli isoverdini, che si sono comunque battuti con ardore e coraggio, non sono bastati i guizzi di Mauro Chino, Lorenzo Semino e Sergei Robbiano.

Il Movimento Rangersport 3N Strade Prima ha rilanciato le sue ambizioni di raggiungere la fase decisiva, superando con autorevolezza (5-1) la Dinamo, ultima con appena un punto, insieme all’Arci Isoverde.
I “rangers” hanno imposto la loro classe con le doppiette di Lorenzo Scopesi e Domenico Della Torre (ha completato lo score Luca Ghirardelli).
I rivali si sono dovuti accontentare di un’invenzione di Donato Manca. 

Nella classifica marcatori, il fromboliere del Real Ponente Denny Costanzo guida con 18 gol.
Marian Laurentiu Neata (Ambramar Tabaccheria De Bonis) lo insegue a quota 16, seguito, con 11 segnature, dal compagno di squadra Angelo Russo e da Brian Marchi (Rocca Automobili), Fabio Imperiale (Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri) e Alberto Mostes (Figgeu ’98). 

Girone A – Mentre Genova Calcio Anni 50 (primo con 20 punti) e Sushi-Si Genova (secondo con 18) continuano a duellare per il primato, Circolo Uguaglianza e Real Sestri hanno compiuto un passo forse decisivo verso la qualificazione ai play off. 

I sestresi, in particolare, hanno battuto in uno scontro delicatissimo il Radioactivity con un roboante 9-3, che indica una supremazia netta, certificata dai tris micidiali di Mohamed Amine Sabor e Davide Alfano e dalla doppietta di Josè Andres Amaja Viejo.
Gli avversari hanno reagito in parte con Sadok Akkari, Sanoussy Diakite (uno-due) e Mustapha Touhami.

I corniglianesi hanno piegato (2-1) l’accanita resistenza della Lokomotiv No Borders, in una gara di grande impatto emotivo.
I No Borders hanno trovato il varco giusto con Mahmadou Bodiang, ma si sono dovuti inchinare di fronte alle prodezze di Nicholas Genovesi Patrone e Valerio Cariello.   

Il Genova Calcio Anni 50 ha continuato la sua infinita striscia di vittorie (dieci consecutive), mandando al tappeto anche il Senzanome per 6-3.
Del resto, quando si ha in rosa un attaccante come Simone Spinelli, che ha “timbrato” una cinquina, è più facile dominare la scena; Roberto Balboni ha completato l’opera.
Il Senzanome (a bersaglio con Ivan Sorbera, Mattia Di Lorenzo e Luca Bianchi) ha fatto comunque la sua bella figura, anche se non ha raccolto punti.

Il Sushi-Si Genova ha trovato strada libera contro una rimaneggiata Ottica Gualducci.
L’11-0 ha evidenziato lo strapotere dei multedini, in cui hanno brillato particolarmente Ciprian Costantin Craciun (poker), Gerald Buci (tris), Gazmendi Allaraj (bis), Krjstian Reci e Andrea Pintaudi. 

I Lucani hanno conquistato la quinta piazza, scavalcando il Radioactivity, in virtù del 5-2 rifilato al pur combattivo CRS Filippo Merlino Punto Luce.
La compagine che rende omaggio all’antica terra di Lucania ha gioito con l’uno-due di Michael Celano e gli acuti di Fabio Cagnoni, Daniele Cerabona e Ivan Bagalà.
I rivali hanno addolcito l’amaro sapore della nona sconfitta stagionale con Paolo Strazzeri e Davide Borgagni. 

Nella graduatoria dedicata alle punte, Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50) ha toccato quota 32, irraggiungibile per tutti.
Secondo, con 18 centri, Gazmend Allaraj, del Sushi-Si Genova.
Segue, con 13 reti, Ciprian Costantin Craciun, compagno di squadra di Allaraj (Francesco Ferrando).