Amatori a 8, sono undici le giornate di campionato


Nell’11° turno del girone A del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, l’ambizioso Circolo Uguaglianza andava all’assalto del secondo posto, ma ha perso di misura (2-3) lo scontro diretto con il Sushi-Si Genova, che rafforza così la piazza d’onore: ora vanta quattro lunghezze di vantaggio sui corniglianesi e rimane a meno due dalla vetta. 
La compagine che porta il nome del ristorante di cucina orientale di via XX Settembre, ha dimostrato la sua concretezza; è stata abile ad aggiudicarsi un confronto quanto mai incerto ed appassionante, sfruttando le conclusioni di Ciprian Costantin Craciun (che ha siglato una doppietta) e Gerald Buci.
Sul fronte opposto, non sono bastati gli affondi di Valerio Cariello e Nicholas Genovesi Patrone, che sembrava potessero valere almeno un pareggio. 

Il Genova Calcio Anni 50 continua a marciare a pieno ritmo: è l’unica compagine di tutti i campionati Uisp genovesi ad essere ancora a punteggio pieno.
L’ultima vittima dei campioni in carica sono stati I Lucani, battuti per 6-3, grazie alla magnifica tripletta del solito, implacabile Simone Spinelli e alle stoccate di Roberto Barozzi, Maurizio Oggero ed Alessio Di Noto.
I rivali, che non hanno certo demeritato, sono andati a segno con l’uno-due di Mattia De Salvo e uno spunto di Michael Celano.

Un Real Sestri sicuramente in palla e con una retroguardia impermeabile ha steso (4-0) il Senzanome, consolidando il quarto posto.
I sestresi hanno annullato gli attacchi dei neroverdi e sono stati micidiali con Josè Andres Amaja Viejo, Marco Rolando e Madyan Aitlabyad (doppietta).    

La Lokomotiv Zapata No Bordres ha avuto la meglio per 4-2 sul CRS Filippo Merlino Punto Luce, che ha lottato con la giusta determinazione, ma ha dovuto alla fine arrendersi, malgrado le invenzioni di Paolo Strazzeri e Manuel Ronchetto.
Gli “zapatisti” hanno tesaurizzato i tiri al fulmicotone di Bubacar Federa, Fili Kamara, Abraham Moses e Muhammed Jaw. 

Il Radioactivity ha avuto la meglio nel braccio di ferro con l’Ottica Gualducci per 5-3, in virtù delle le fantastiche doppiette di Alassane Sangarè e Sanoussy Diakite (più un guizzo di El Fadil El Kadiri).
Gli ottici hanno colpito con l’uno-due del bravo Alfredo Botto e una fiondata di Alberto Savino.

Nella classifica marcatori, svetta Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50), che ha raggiunto i 35 gol.
La coppia del Sushi Si Genova, Gazmend Allaraj e Ciprian Costantin Craciun, è a quota 18.
Con 15 viaggia Sanoussy Diakite, del CRS Filippo Merlino Punto Luce.

Girone B – Un solo punto continua a separare la capolista Ambramar Tabaccheria De Bonis dal Figgeu ’98.

I “tabaccai” hanno saltato anche l’arduo ostacolo rappresentato dall’ostico Movimento Rangersport 3N Strade Prima, imponendosi con un sofferto 4-3.
Ha deciso l’aspro duello un tris da favola di Isacco De Benedictis e un tocco di Marian Laurentiu Neata.
Gli avversari hanno risposto  parzialmente con una meravigliosa tripletta dell’ottimo Angelo Russo.

Tutto molto più semplice per il Figgeu ’98, che ha travolto per 8-0 l’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe.
La goleada dei pegliesi porta la firma di Davide Del Re (tris d’autore), Alberto Mostes (che ha concesso il bis), Giuseppe Bosco, Stefano Marinelli e Federico Lai. 

Il Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri è stato bloccato sul pari (3-3) da una combattiva Asd Gymnotecnica, che ha centrato il bersaglio con la magnifica doppietta di Andrea Marra e un’invenzione di Federico Adragna.
I “galattici” hanno trovato lo spiraglio giusto con l’uno-due del puntuale Alessandro Pische e una bordata di Alfredo Patrone. 

Rocca Automobili ha dimostrato la propria superiorità (8-1)  contro la pur volonterosa Dinamo, esibendo uno strepitoso (ma non è una novità) Brian Marchi, che ha “timbrato” una cinquina, risultando assolutamente immarcabile; hanno completa lo score Emanuele Scapin, Flavio Cuccaro e Domenico Lazzo.
Gol della bandiera per Armando Perasso.

Il Real Ponente, che sta vivendo una stagione da incorniciare, ha avuto la meglio per 6-3 sull’Old Blacks.
I “realisti” hanno fatto valere la propria tecnica con un tris di Denny Costanzo e le “bombarde” di Alessandro Aresca e Salvatore Di Pasqua.
I “vecchi neri” si sono opposti con coraggio, ma non sono state sufficienti le frecce scagliate da Sandro Avvenente, David Frascatani ed Enrico Causa.

Nella graduatoria dei bomber, Denny Costanzo (Real Ponente) guida con 21 reti.
Secondo, a quota 17, Marian Laurentiu Neata, dell’Ambramar Tabaccheria De Bonis, seguito con 16 gol da Brian Marchi (Rocca Automobili) (Francesco Ferrando).