Femminile, l'analisi di Francesco Ferrando al decimo turno


In fila per uno.
Sono ben cinque le squadre racchiuse nel breve spazio di tre punti nella serie A1 del Campionato Femminile Uisp a 7 giocatrici: da quota 16 a quota 13.
Il 10° turno (penultimo di andata di questo campionato così aperto e combattuto) ha comunque detto che la squadra da battere è ancora una volta il Bar Roma Arenzano.
Le campionesse in carica, dopo aver battuto la settimana precedente il Real Ovomaltina per 3-2, hanno avuto la meglio di misura (2-1) anche sul Moto GP e sono salite da sole in vetta, con un punticino di vantaggio sulle “realiste” e due sulle stesse “motocicliste”.
Il confronto al vertice non ha tradito le attese, risultando vivace, incerto e ricco di giocate d’alta scuola.
Le arenzanesi hanno sfruttato un pizzico meglio le occasioni create, trovando il varco giusto con l’uno-due della splendida Silvia Cagnoni; le avversarie, che hanno comunque confermato tutto il loro valore, hanno colpito una sola volta con Amalia Buonomo. 

La Co.O.FL.A.M. e il Boglia United hanno conquistato due successi importanti, issandosi entrambe a 13 punti.
La formazione di Martina Pastorino (che ha siglato un gol) ha battuto per 5-2 il Campomorone Sant’Olcese, centrando il bersaglio con Monica Fasce, sempre puntuale sotto porta, Francesca Boggero, Sara Carino e Carmelina Castaldo.
Le coraggiose santolcesine hanno risposto solo in parte con Marcella Pandolfi e Micol Profumo. 

Il Boglia United ha riservato un trattamento analogo al Rayo Vallecano, come testimonia il 6-2 conclusivo. Alessia Calcagno e Barbara Cadeddu hanno trascinato la squadra, realizzando rispettivamente una tripletta e una doppietta; ha chiuso i conti Marta Basso.
Le “spagnole” hanno limitato il passivo con Erica Lombardo e Adele Andreoli. 

Il Seven Fighters KF Service ha compiuto un passo importante verso la salvezza, piegando nello sfida sul fondo il Mignanego Impero per 1-0.
La gara è stata intensa, ma con scarse conclusioni, visto che le contendenti si sono equivalse ed annullate a vicenda.
Un guizzo della micidiale Alessandra Santanna ha fatto pendere la bilancia dalla parte delle ragazze in maglia rossa. 

Ha riposato il Real Ovomaltina.

Nella graduatoria dedicata alle punte, Serena Coppolino, “arciere” del Real Ovomaltina, è sempre prima con 18 reti.
Ma è vicinissima Alessia Calcagno (Boglia United), salita a quota 17.
Sul terzo gradino, troviamo Valentina Villivà (Moto GP).

Serie A2 - L’atteso confronto tra la capolista Valgraveglia Gruppo Alloro (17 punti) e il CFFSD Cogoleto (terzo in graduatoria) è stato sposato all’8 febbraio.

Così, nel 10° turno, il Bavari Hills 16133 ha potuto rimanere da solo al secondo posto, issandosi a quota 16, grazie alla bella affermazione per 4-0 contro il Panta ZD X-Med
Le bavaresi hanno imposto il loro superiore tasso tecnico, concretizzando al meglio le proprie manovre avvolgenti con le efficaci e letali conclusioni di Francesca Massa (migliore in campo e autrice di una fantastica tripletta) e Lucia Cortimiglia. 

L’ABM Real Levante ha conservato la quarta piazza, a quota 13, malgrado il K.O. (3-4) contro un sorprendente Genova Calcio, che ha ottenuto il quarto successo stagionale.
Le determinatissime biancorosse hanno capitalizzato lo splendido uno-due di Giulia Musante e le bordate di Alessandra Pippa e Chiara Trucchi.
Le rivali, che forse non si aspettavano una partita tanto ostica, si sono arrese, malgrado gli spunti della brava Sharon Picone (doppietta) e Valeria Ferretti.

L’US Valponte 1986 si è portato così ad una sola lunghezza dalla levantine, superando agevolmente per 6-2 l’Arenzano.
Le valpontine hanno usufruito delle fantastiche doppiette di Letizia Minetto e Roberta Maranini, oltre che degli acuti singoli di Mara Manzolillo e Marta Dell’Antico.
Le arenzanesi hanno limitato il passivo con Carolina Bongiovanni e Camilla Porrata. 

Il Deportivo Nevi ha regolato con un risultato che un tempo si definiva all’inglese (2-0) la Polisportiva CAP&S. Ha deciso la contesa, più equilibrata del previsto, il magnifico uno-due della scatenata Chiara Giordani, che sotto porta si rivela spesso e volentieri letale.

L’AF Alcor Arcadia ha avuto la meglio per 5-3 sull’AE Team penultimo in classifica con 3 punti (uno in più della Polisportiva CAP&S).
Il match è stato intenso e combattuto, risolto a favore delle “arcadi” dalle stoccate di Valentina Venturini, Olga Boero (una  strepitosa doppietta a testa) e Giorgia Bachis.
Le avversarie hanno comunque battagliato con il giusto piglio, anche se le fiondate di Valeria Di Scala, Liliana Barone e Valeria Ferretti non sono bastate per evitare il K.O. 

Nella classifica marcatori, Alessia Giuffra (bomber principale del Valgraveglia Gruppo Alloro) comanda sempre con 17 reti.
Roberta Maranini (US Valponte 1986) è salita a quota 12.
A 10 troviamo poi Alessia Puppo, del CFFSD Cogoleto, ex pattinatrice a rotelle (è stata anche Campionessa Italiana UISP), ma a suo agio pure con le scarpette da calcio (Francesco Ferrando).