Amatori a 6, si è disputato il 13° turno di campionato


Nelle ultime otto edizioni del Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori, dal 2008 al 2016, l’Ediltecno Design AB Edilizia ha trionfato ben sette volte (le prime quattro e le ultime tre in maniera consecutiva).
Soltanto La Carrozzeria KF è riuscita, nel 2012-2103, ad interrompere questa egemonia.

Nell’attuale stagione, prova nuovamente a “ribellarsi” alla dittatura degli edili il Gsc Sant’Olcese KF Service, diretta discendente di quella Carrozzeria KF.
Al termine dell’andata, la “rivolta” sembra riuscita, anche se la battaglia non è certo conclusa.
I santolcesini hanno chiuso in testa (e imbattuti) la prima metà del campionato, con ben 25 punti, frutto di dodici vittorie e un pareggio.
Nel 13° turno, hanno ribadito la loro supremazia, sconfiggendo nettamente (9-3) il Real Ponente, che arrivava allo scontro diretto come terza forza del torneo. 
I “realisti” sono riusciti soltanto a limitare il passivo con una bella doppietta di Marco Bevegni e un autogol.
La capolista ha imposto la sua legge, trascinata da un fantastico Emanuele Cipollaro, sempre più bomber della manifestazione con la sua irresistibile quaterna.
Hanno “timbrato” anche Pasquale Cirillo, Giovanni Pilato (una doppietta ciascuno) e Simone Ientile.

Il Gsc Sant’Olcese KF Service ha allungato anche nei confronti del Real Pluto, ora seconda a meno tre.

I “plutoniani” sono stati infatti bloccati sul pari (6-6) da un orgoglioso Olimpic Prà Pegliese 1971, che ha giocato sui livelli della passata stagione, quando lottò per il titolo sino all’ultimo. 
I praesi hanno conteso ogni palla con assoluta determinazione, costruendo poi manovre veloci ed efficaci, che hanno portato alle segnature di uno straordinario Andrea Atzeni (tris d’autore), all’uno-due di Alessio Sercia e ad un acuto di Gianmarco Costini.
I neroverdi, nella gara più adrenalinica ed avvincente della giornata, non sono stati certo a guadare, rispondendo a tono con la tripletta dello scatenato Maurizio Renna, la doppietta di Francesco Garbarini e uno spunto di Francesco Buiese.

Il Real Pluto è stato così agganciato a quota 22 dall’Ediltecno Design AB Edilizia, che il 9 febbraio (Pra’ Olimpic, ore 21) recupererà l’incontro con il Nanetta 11.
I pluricampioni in carica hanno avuto vita facile (8-4) contro il pur volonteroso All Scars SC, capitalizzando il loro strapotere tecnico con gli uno-due di Alessandro Grimaldi e Andres Xavier Garcia Castillo, il terno secco di Andrea Damonte e un guizzo di Attilio Biribò. 
Gli avversari, che sono usciti comunque a testa alta dal confronto, si sono addolciti la bocca con Hilario Johny Ponce Lescano, Mario Villaricca (ancora una volta il migliore dei suoi) e Massimo Menegatti. 

Il Nanetta 11, quinto con 18 punti, ha ribadito di essere una delle formazioni più spettacolari e competitive, superando per 6-3 il Resto Del Mondo.
Il club di Fabio Melis ha prevalso al termine di un confronto interessante e ricco di buone giocate grazie alla doppietta di Andrea Giuliani e alle prodezze di Fabrizio Tassara, Enrico Miroglio, Daniele Chiappalone ed Emanuele Pero.
I rivali hanno reagito in parte con Francesco D’Amico, Marco Vassallo e Alessio Soldi. 

Il Cibona CB ha sfruttato la sfrontatezza e il vigore atletico dei suoi giovani per battere (8-5) una Banda Bassotti FC che, nella circostanza, ha mostrato di valere più della sua misera classifica (è ultimo con appena 2 punti, insieme al Bambocci Team).
I biancoblù hanno sfondato con un superbo poker di Federico Ferrando, a cui si sono aggiunte le conclusioni di Andrea Parodi (doppietta), Lorenzo Bianchi e Umberto Galliano.
Sul fronte opposto, oltre ad un’autorete, hanno trovato il varco giusto Michelangelo Conte (che ha concesso il bis), Giacomo Pecorella e Christian Frau.

Infine, emozionante pareggio per 4-4 tra Teplice e Studio Fossati Srl.
Ai santolcesini non è bastato il magnifico uno-due di Andrea Carraro, arricchito dalle stoccate di Lorenzo Massoletti e dal’invenzione di Davide Rivolta.
Il team che porta il nome di una città della Repubblica Ceca ha ribattuto puntualmente con Andrea Ronchi, Cristiano Parodi, Gabriele Vallone e Giuseppe De Vita. 

Nella graduatoria riservata alle punte, Emanuele Cipollaro, del Gsc Sant’Olcese KF Service, domina dall’alto dei suoi 44 gol.
Il secondo, Maurizio Renna (Real Pluto) è staccatissimo, a quota 27.
A 26 è salito Andrea Atzeni (Olimpic Pra’ Pegliese 1971), tallonato con 24 gol da Alessandro Grimaldi, “arciere” quasi infallibile dell’Ediltecno Design AB Edilizia (Francesco Ferrando).