Amatori a 7, i verdetti della "regular-season"


Il Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori ha emesso il verdetto al termine della stagione regolare
Polisportiva Sant’Eusebio, Roccacannuccia, Quinto F.C., Black Panters, Ediltecno Design AB Edilizia, Francesco Marmi, US Valponte 1986, DLC Centro Biomasse, Gsc Sant’Olcese KF Service, S.L. Gelateria Cavassa, GS Gaiazza, R.D. Auto Baldini Motoricambi.
Queste le dodici “elette” (le prime sei di ciascun girone) che si contenderanno il titolo provinciale, a partire dal 13 febbraio.

Le qualificate verranno suddivise in due gruppi da sei formazioni l’uno, che disputeranno gare di andata e ritorno (prime due alle semifinali incrociate).
Le altre squadre parteciperanno (con la stessa formula) ai play out.

Ma vediamo il susseguirsi degli eventi nell’11° giornata, con particolare attenzione al Girone A.
L’ultimo turno della stagione regolare, è stato decisivo per stabilire la quarta, quinta e sesta posizione, attraverso anche modalità impreviste e imprevedinili.
Ediltecno Design AB Edilizia-Francesco Marmi era stata la finalissima della scorsa edizione, con successo ai rigori degli edili. Stavolta le due formazioni si sono ritrovate appaiate in sesta posizione con 13 punti.
L’hanno spuntata i campioni in carica, che si sono qualificati grazie allo scontro diretto, vinto d’un soffio per 3-2. 

Accesso tuttavia ai play-off anche Francesco Marmi, in seguito ad una decisione disciplinare del settore calcio Uisp nei confronti de Gli Amici S.A.P.A.

Nella giornata conclusiva, Alessandro Grimaldi e soci erano stati sconfitti dal Roccacannuccia (finito secondo) per 2-5, evidenziando le difficoltà che hanno contraddistinto tutta la loro prima parte di stagione.
La doppietta del bravo Andres Xavier Garcia Castillo non era servita per evitare il K.O. (quarto complessivo), visto che il team di Oregina (nato nel 2006 e vincitore nel 2016 del Trofeo Calcio D’Inverno) aveva imposto un ritmo travolgente, concretizzato dall’uno-due di Denis Ottaviano e dagli spunti di Fabio Privato, Raul Rodriguez Estevez e Fabio Caridà.

Il Francesco Marmi aveva compiuto il suo dovere, anche se temeva non sarebbe servito, superando con un “tennistico” 6-4 il Percivale’s Team, in virtù delle doppiette di Francesco Di Franco e Fabrizio Casazza e degli acuti di Simone Porcella e Sergio Battaglia.
I rivali avevano risposto solo in parte con il bis di Giuseppe Esposito e le conclusioni di Dario Garofano e Tommaso Arnulfo. 

Le speranze dei “marmisti”, calati fortemente dopo un avvio di campionato scoppiettante, parevano vanificate dall’affermazione del Black Panters, che nell’ultima partita in programma, giocata lunedì sera, aveva sconfitto con un combattuto 4-2 il Capichera Calcio, scavalcando in un colpo solo Ediltecno Design AB Edilizia e Francesco Marmi.
Le “pantere” non avevano avuto vita facile, malgrado gli avversari non avessero interessi di classifica, essendo già certi dei play out; ma si erano battuti con onore, centrando il bersaglio con Francesco Andreani e Marco Battista. Ci avevano pensato Antonio Coppola, Francesco Migliaccio e un ottimo Michele Abbaticola (doppietta) a regalare la quinta piazza ai bianchi.    

Gli Amici S.A.P.A. avevano conservato il quarto posto, confermando di attraversare un momento di forma straordinario. Avevano infatti steso il quotato Quinto F.C. (giunto terzo) per 4-1.
Poi la decisione della Commissione Disciplinare è scesa come una doccia gelata e Gli Amici S.A.P.A. sono stati eliminati dal Campionato. 

La Polisportiva Sant'Eusebio, che ha dominato il gruppo con 8 vittorie e 3 pareggi, ha festeggiato con un fragoroso 18-1 inflitto al malcapitato San Ciro Eremita.
Nella scorpacciata di gol, ha fatto “indigestione” un imprendibile Giorgio Cardinale, che ha calato un “settebello” di gran classe; hanno completato l’opera i tris di Stefano Longo, Fabio Vignola e Gabriele Wiann e i tocchi di Luca Tacchino e Diego Manuguerra.
Gli “eremiti” hanno evitato il “cappotto” con Gilles Fedeli.   

Infine, il Rovers FC ha avuto la meglio di misura (2-1) sul GS Amici Struppa.
Match incerto e interessante, anche se non rivestiva alcuna importanza: segno che nell’UISP si gioca ancora e soprattutto per divertimento.
I rossi hanno prevalso capitalizzando le stoccate di Giovanni Battista Vassallo e Christian Gaglairdi.
Sul fronte opposto, ha trovato il varco giusto Antonio Di Leonardo.

Nella classifica dei bomber, Giacomo Cardinale (Polisportiva Sant’Eusebio), con la sua performance, è balzato davanti a tutti con 21 reti.
Ha preceduto Fabrizio Casazza (Francesco Marmi) e Antonio Coppola (Black Panters), attestati a quota 18. 

Girone B -  Qui le prime sei posizioni erano già assegnate.
La giornata conclusiva è servita soltanto a stabilire l’ordine di classifica. 

Sul terzo gradino, di sono ritrovate in tre, con 15 punti: Gsc Sant’Olcese KF Service, S.L. Gelateria Cavassa e S Gaiazza.
Hanno ottenuto il terzo posto (e 1 punto di bonus) i santolcesini, grazie alla classifica avulsa favorevole negli scontri diretti.

S.L. Gelateria Cavassa
e Gsc Sant’Olcese KF Service  si sono sfidate proprio nell’ultimo turno.
Ai gelatai (che avevano pareggiato per 3-3 con il GS Gaiazza, mentre i santolcesini avevano battuto gli stessi rivale per 5-3) non è stato sufficiente l’1-1 scaturito da una partita vibrante.
Andrea Moltedo ha firmato il gol degli azzurri, mentre sul fronte opposto ha timbrato Luigi Saccone.

Il GS Gaiazza ha chiuso così quinto, perché non ha saputo approfittare del pari tra le sue concorrenti.
Ha infatti impattato a sua volta, sempre per 1-1, con un’orgogliosa Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino (settima e prima delle escluse dai play off).
I pedemontani hanno voluto dimostrare che potevano ambire a qualcosa di più, imbrigliando la compagine della frazione di Ceranesi e infilzandola con Gioele Rosa.
Dall’altra parte, ha bucato una retroguardia attenta e solida Alessio Mastrangelo, alfiere anche dell’Arci Isoverde nel Lavoratore A2. 

L’R.D. Auto Baldini Motoricambi ha staccato il biglietto con la sesta piazza, dopo aver mandato al tappeto per 5-2 l’All Scars S.C..
Gli “auto-motociclisti” hanno giocato al piccolo trotto, realizzando comunque con una bella tripletta di Fabrizio Traverso e le fiondate di Matteo Carrossino e Roberto Pesciallo. Fulvio Grisolia e soci hanno mostrato la consueta dignità e il solito impegno, limitando il passivo con un’invenzione proprio di Grisolia e un tiro preciso di Pietro Lanza.

L’US Valponte 1986, che ha trionfato con 19 punti (9 successi, 1 pari e 1 sconfitta), ha piegato con qualche sforzo di troppo gli Artisti Vari per 4-3. Certo, la concentrazione non è stata massima, visto che i giochi erano fatti. Marco Tancredi, con il suo favoloso tris, ha deciso la contesa (Francesco Pittaluga ha siglato l’altro gol).
I verdi sono usciti dal campo a testa altissima, sfruttando le “chicche” di Fabio Zuffanti e Aldo Rossi. 

Il DLC Centro Biomasse ha travolto con un significativo 13-2 il Sarabamba The Orange, coronando la sua costante ascesa con un prezioso secondo posto (a meno tra dalla vetta).
Questo il sontuoso tabellino del Centro Biomasse: 5 a testa per gli immarcabili Walter Marongiu e Marco Sannino, 2 Luca Gaggero, 1 Boris Casalin. Gol consolatori per gli arancioni ad opera di Filippo Giannotta e Gabriele Pero.

U.C. Il Torchio (2 Francesco Poggi, 1 Giulio Vianello e Paolo Granata) e La Resistente (3 un eccellente Luca Crovetto, 1 Alessio Vanin) hanno diviso la posta (4-4), dopo un match spensierato e accattivante, dove entrambe hanno cercato di spezzare l’equilibrio senza riuscirci. 

Nella graduatoria riservata alle punte, ha svettato un super Luigi Saccone, del Gsc Sant’Olcese KF Service, con bel 25 centri.
Stefano Ferrante (US Valponte 1986) e Alessio Mastrangelo (GS Gaiazza) hanno terminato a quota 18. 

Si attende a questo punto soltanto l’inizio della seconda fase (Francesco Ferrando).