Amatori a 7, ecco la fase PLAY-OFF e PLAY-OUT


E’ partita questa settima la fase decisiva del Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori, con le “magnifiche” dodici divise in due gruppi da sei squadre ciascuno, che andranno a caccia delle semifinali, riservate alle prime due classificate.

Nel Girone 1 Play-Off, i favori del pronostico vanno senz’altro alla Polisportiva Sant’Eusebio, che ha trionfato nel Girone A della stagione regolare, chiudendo imbattuta con 8 vittorie e 3 pareggi (e miglior attacco con ben 69 reti).
I “santi hanno subito un test importante con l’Ediltecno Design AB Edilizia, campione in carica.
Gli edili sono parsi in affanno nella prima fase, ma non si può sottovalutare una squadra che vanta quattro titoli e schiera giocatori del calibro di Alessandro Grimaldi, Claudio Redenti e Attilio Biribò. 

Il DLC Centro Biomasse, secondo a sorpresa nel Girone B dopo una bella rimonta, esordisce contro l’R.D. Auto Baldini Motoricambi, formazione storica dell’UISP, che sin’ora non ha offerto il suo lato migliore, ma potrebbe rinascere da un momento alla’altro, mettendo a profitto la sua esperienza a certi livelli

Nell’altro incontro, si affronteranno il Quinto FC del mago della panchina Franco Bertolla e la Gelateria Cavassa, che ha esibito un calcio solido ed efficace, pur con qualche passaggio a vuoto. 

Nel Girone 2 Play-Off, la protagonista più attesa è il lanciatissimo US Valponte 1986, che ha dominato il Girone B della regular season, perdendo una sola volta, a fronte di 9 affermazioni e 1 pari (inoltre, sua difesa è stata di gran lunga la meno perforata, con appena 19 gol incassati).
Il primo avversario è il Francesco Marmi: i “marmisti”, cacciati dalla porta (erano finiti sesti), sono rientrati dalla finestra per la squalifica e degli Amici S.A.P.A.
Questo ripescaggio potrebbe galvanizzarli, facendo ritrovare d’incanto energie che sembravano perdute. Senza contare che nelle loro file milita uno stoccatore d’area capace di fare spesso la differenza come Fabrizio Casazza.

L’altra favorita per l’accesso alle semifinali è, sulla carta, il Roccacannuccia, secondo ad un soffio dietro la Polisportiva Sant’Eusebio, e reduce dalla conquista nel 2016 del Trofeo Calcio d’Inverno.
I biancorosssi di Oregina “incrociano i bulloni” con l’imprevedibile GS Gaiazza, che può fare affidamento su un nucleo di elementi dell’Arci Isoverde che svettano nel Lavoratore A2 e, in particolare, di un “fromboliere” spietato come Alessio Mastrangelo.

Il programma è completato da Gsc Sant’Olcese KF Service, in calo nell’ultimo mese ma tra le compagini con un tasso tecnico di prima qualità, e il Black Panters, che non ha nulla da perdere: le “pantere” hanno già centrato il loro obiettivo, raggiungendo i play off. 

PLAY-OUT – Le squadre escluse dai play off potranno consolarsi con i play out, che regalano al vincitore il 50% di riduzione sulla quota d’iscrizione al prossimo campionato.
La formula ricalca in pieno quella dei play off. 
Questa la composizione dei due gruppi e il calendario della prima giornata.
Girone 1: Capichera Calcio-Artisti Vari; Rovers FC-Percivale’s Team; All Scars-La Resistente.
Girone 2: U.C. Il Torchio-Sarabamba The Orange; Pedemontana La Cantera Carrozzeria Mannino-San Ciro Eremita.
Riposa il GS Amici Struppa (Francesco Ferrando).