Amatori a 8, l'analisi della giornata numero 14


L’exploit di giornata, la numero quattordici nel Girone B del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, porta la firma del Rocca Automobili, che ha surclassato con un inequivocabile 6-0 il Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri, complicando maledettamente la corsa al quinto posto degli avversari.
I verdi hanno giocato la gara perfetta, non sbagliando nulla e punendo con autorevolezza i galattici.
Questi ultimi sono stati perciò costretti a subire costantemente le iniziative degli “automobilisti”, concretizzate dalle splendide doppiette di Brian Marchi ed Emanuele Noto, bombers implacabili, e dai guizzi di Francesco Golotta e Paolo Commissione. 

Il Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri resta comunque quinto, appaiato al Movimento Rangersport 3N Strade Prima, che ha subito una pesante sconfitta (1-9) contro uno smagliante Figgeu ’98.
La capolista ha dato un’impressionante dimostrazione della sua forza d’urto, con la famiglia Lai in gran spolvero: Andrea ne ha fatti tre, uno a testa Federico e Gabriele.
Insomma, un autentico festival della “casata” Lai. Hanno arricchito ulteriormente il bottino le doppiette di Stefano Marinelli e Fabrizio Roversi. I “rangers” hanno evitato il “cappotto” con Jacopo Pigliapochi.

Esito inatteso nel match che opponeva il favoritissimo Real Ponente (quarto) all’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe (ultimo).
Nella circostanza non si è vista alcuna differenza tra le due contendenti, tanto che l’incontro è terminato con un pareggio per 2-2.
Ai “realisti”, che hanno colpevolmente sottovalutato gli avversari, non sono bastate le “bombe” di Gabriele Di Meo e Denny Costanzo, perché gli isoverdini hanno sfondato a loro volta con una squillante doppietta di Alessandro Tassistro.

L’Ambramar Tabaccheria De Bonis, sempre secondo a meno due dalla vetta) ha “dato la paga” (4-1) alla Dinamo, penultima in classifica.
Tutto facile per i “tabaccai”, che hanno colto nel segno con l’uno-due dell’ottimo Valentino Capacci e le stoccate di Angelo Russo e Massimo Damiani; sul fronte opposto, gol della consolazione di Giancarlo Visconti.

L’Asd Gymnotecnica ha inflitto identica punizione all’Old Blacks, che ha centrato il bersaglio solo una volta con David Frascatani.
I “ginnici” hanno controllato la situazione con calma e lucidità, imbucando con Federico Aragna (che ha concesso il bis), Yari Vivaldi e Alessio Peirani.

Nella classifica marcatori, Denny Costanzo (Real Ponente) guida ancora con 25 reti, seguito, a quota 21, da Brian Marchi, finalizzatore principe del Rocca Automobili.
Marian Laurentiu Neata (Ambramar tabaccheria De Bonis) è rimasto fermo a 18.

Girone A – Colpo gobbo de I Lucani, che hanno approfittato prontamente dell’imprevisto stop del Radioactivity per strappargli la quinta piazza.
Il termine lucani deriva dall’antico osco lukon, che significa lupo.
E, come autentici lupi, i bianchi hanno domato la pericolosa Lokomotiv Zapata No Borders, imponendosi per 3-1, grazie alla squillante doppietta di Mattia Di Salvo e ad un bolide di Ivan Bagalà.
I rivali hanno sfondato solo con Diego Zambrano.

Il Radioactivity è invece inopinatamente franato (1-2) contro un redivivo CRS Filippo Merlino Punto Luce, appena al secondo successo stagionale.
I sestresi hanno paralizzato le fonti di gioco dei “radioattivi”, che hanno colpito in un’unica circostanza, con Sanoussy Diakite, e sono stati “bucati” da Michael Barisone Gatto, abilissimo nell’inventarsi una superlativa doppietta.

Il Circolo Uguaglianza, sempre terzo in graduatoria, ha cercato di fermare la corsa del Genova Calcio, ma anche i corniglianesi, malgrado una recita di qualità e le “pepite” di  Michele Longo e Valerio Cariello, hanno dovuto pagare dazio (2-4), affondati da Simone Spinelli, Dritan Ajdini, Alessio Di Noto e Stefano Bommarito.

Il Sushi-Si Genova ha mantenuto le distanze (meno due), liquidando con un secco 4-0 un Senzanome voglioso di far punti per inseguire ancora in play off.
Ma i multedini sono apparsi troppo forti e hanno dominato, senza concedere molto agli avversari.
Il primato del gruppo si deciderà presumibilmente nello scontro diretto con la capolista, in programma nella penultima giornata della stagione regolare, il prossimo 6 marzo.

Il Real Sestri, buon quarto, ha fatto il bello e il cattivo tempo (7-3) con l’Ottica Gualducci, “timbrando” regolarmente con un tris da favola di Andrea Di Napoli e le fiondate di Marco Rolando, Umberto Barletta, Davide Alfano e Ladhibi Laroussi (più un autogol).
Da sottolineare, comunque, la brillante doppietta per gli ottici di un commovente Alberto Savino, a cui si è aggiunta un tocco di Oscar Rovatti. 

Nella graduatoria riservata agli attaccanti, l’inavvicinabile Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50) ha raggiunto le 42 reti.
Ciprian Costantin Craciun (Sushi-Si Genova) è rimasto fermo a quota 23, tallonato dal compagno di squadra Gazmend Allaraj (21).
Troviamo poi (a 17) Sanoussy Diakite, del Radioacivity (Francesco Ferrando).