Over 40, Francesco Ferrando analizza il 13° turno


Siamo ormai in dirittura d’arrivo per quanto riguarda la stagione regolare del Campionato Uisp Over 40 a 7 giocatori.
Nel 13° e penultimo turno del Girone A, il Pedemover ha subito una pesante sconfitta (1-6) contro un eccellente Zener, ma, grazie agli scontri diretti con il Foce SAAR Depositi Portuali, conserva il prezioso quarto posto, l’ultimo che qualifica ai play off.

Gli “ingegneri” hanno schiacciato gli avversari con una prestazione perfetta, coronata dalle marcature di Palo Fardin, Maurizio Saba (un esaltante doppietta ciascuno) e Paolo Coppini, più un autogol.
I nerazzurri hanno salvato l’onore con un guizzo dell’orgoglioso Gianluca Spada. 

I focesi dovevano vincere per avere maggiori chances di difendere il titolo conquistato a sorpresa nella passata stagione, ma non sono andati oltre il 3-3 contro un roccioso San Martino.
Alla compagine di Riccardo Grossi non sono bastate le fiondate di Andrea Limoncelli, Davide Ghirone e Massimiliano Gullone, visto che, sul fronte opposto, un incontenibile Stefano Bonini ha fatto il diavolo a quattro, siglando una fantastica tripletta.

L’Ansaldo Energia ha conquistato aritmeticamente il primo posto, sconfiggendo nettamente (4-0) I Basanotti, ultimi a quota zero.
Gli ansaldini hanno spinto il necessario, senza sprecare le forze.
La fase decisiva si avvicina e bisognerà essere in gran forma se si vuole puntare allo “scudetto” dei veterani. 

L’I.P.A. Insieme Per Amicizia ha avuto la meglio con un tennistico 6-3 sul GS Amici Struppa (a segno con uno splendido tris di Andrea Fossati).
I rivali hanno sfruttato meglio le occasioni avute, colpendo con l’uno-due di Julio Leon Carbajal, il tris dello scatenato Paolo Meringolo e un acuto di Jacinto Vite Velez. 

Nella graduatoria dedicata ai bomber, Mirko Pieralisi (Ansaldo Energia) non ha rivali.
Davide Ghironi, del Foce SAAR Depositi Portuali, con 19 reti, è secondo, seguito, a 18, da Massimo Menegatti, “arciere” del San Martino.

Girone B -  Il Marsiglia ha compiuto un passo avanti nella corsa verso la quarta piazza, superando, come da pronostico, l’Agua Etilic Korps Cabrones per 7-4.
Luca Vannucci si è guadagnato l’Oscar della partita, realizzando una cinquina di rara bellezza, a cui si sono aggiunti i tocchi di Fabio Ricci e Alessandro Verde.
I “caproni” hanno circoscritto la sconfitta in termini accettabili con un superlativo terno di Enrico Grosso e un “gancio” di Julio Enrique  Ramirez Campor. 

Olimpic Sava Idraulica-Holland si disputerà il 7 marzo (Rio San Michele, ore 21) e sarà probabilmente decisiva per le ambizioni degli olandesi.  

Pesantissima battuta d’arresto del Multedo FC Clean&Clean, che è stato tramortito (1-8) da un irrefrenabile KF Service, che ha così ottenuto la seconda piazza.
I multedini sono incappati in una giornataccia, riuscendo ad evitare il “cappotto” con Dritan Ajdini.
I santolcesini hanno imperversato con le mirabolanti doppiette di Fabio Cesare Imperiale, Antonio Giovinazzo, Paolo Macciò e Andrea Romani. 

Il Multedo FC Amici di Tury ha ribadito di essere l’assoluto dominatore del gruppo, superando in uno dei tanti derby il Multedo FC Levante C, che veniva da tre affermazioni consecutive.
Anche contro i primi della classe, i levantini hanno disputato una buona partita, andando a segno con l’uno-due del solito, puntuale Danilo Donati.
Ma la capolista ha imposto la legge del più forte, concretizzando le sue manovre con Pasquale Geremicca, Mauro Cappai (che ha concesso il bis) e Giuseppe Vannicola.
Nella classifica dedicata alle punte, Danilo Donati (Multedo FC Levante C) è sempre davanti a tutti con ben 41 reti.

A quota 29 viaggia Pasquale Geremicca, “bucaniere” per tutte le stagioni del Multedo FC Amici di Tury.
Con 23 gol troviamo Giuseppe Alongi, dell’Olimpic Sava Idraulica (Francesco Ferrando).