Amatori a 6, il 16° turno di campionato


Nel 16° turno del Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori, le prime della classe hanno ribadito la loro forza, con tre goleade e un successo autorevole in un match insidioso.

Gsc Sant’Olcese KF Service, Ediltecno Design AB Edilizia e Real Ponente hanno realizzato nei loro tre incontri ben 38 reti (tutte le altre squadre messe insieme ne hanno segnate 42).
Certo, le cifre, nude e crude, non spiegano tutto nel calcio; ma restano importanti.
Il Real Pluto ha invece evitato con stile una trappola insidiosa.

Quella che ha esibito l’attacco più prolifico è stata la capolista Gsc Sant’Olcese KF Service, che ha annichilito con un roboante 14-4 la Banda Bassotti FC.
D’accordo, i rivali sono ultimi e non rappresentavano un ostacolo insormontabile.
Ma 14 centri sono davvero impressionanti in 50’ di gioco (in media uno ogni 3 minuti e 57 secondi). 
Il più prolifico, come spesso gli capita, è stato Emanuele Cipollaro, che ha calato una sestina da urlo; Michele Cadile ha sfoggiato una quaterna, Mirko Enrico Capece un tris e Giovanni Pilato ha completato l’opera.
I “banditi” si sono un po’ addolciti la bocca con un superlativo poker di Christian Frau, senza dubbio il migliore dei suoi.

L’Ediltecno AB Edilizia, terzo a meno cinque dalla vetta, ha travolto per 12-3 l’Olimpic Pra’ Pegliese 1971, con cui nella passata stagione aveva duellato sino all’ultimo per il titolo.
Ma il divario, rispetto ad un anno fa, si è dilatato e i campioni in carica sono stati incontenibili, con tre fantastiche triplette di Andrea Damonte, Alessandro Grimaldi e Attilio Biribò, l’uno-due di Andres Xavier Garcia Castillo e uno spunto di Giorgio Paoloni.
Nelle file dei praesi, si è distinto Andrea Atzeni, ma la squadra non è riuscita ad arginare lo strapotere degli edili.

Il Real Ponente, quarto a meno sei dal primato, non ha concesso scampo (11-5) all’All Scars S.C., che pur si è battuto con onore, riuscendo a limitare il passivo grazie alle doppiette di Simone Villaricca e Giorgio Fonzi ed ad un acuto di Massimo Menegatti.
Ma i ponentini hanno imposto un ritmo insostenibile, concretizzando la loro numerose azioni offensive con la cinquina dello straordinario Denny Costanzo, una doppietta di Daniele Campoliti e le bordate di Salvatore Di Pasqua, Alessio Greco, Massimo Fassone e Gabriele Di Meo.

Il Real Pluto aveva il compito più ardo, dovendo affrontare il temibile Nanetta 11.
I “plutoniani” hanno superato brillantemente anche questo esame, prevalendo per 7-4.
Un sontuoso Maurizio Reanna è stato il trascinatore con la sua tripletta, che è stata arricchita dalle conclusioni precise di Matteo Boccardo, Luca Rosso, Francesco Buiese e William Fossa. 
La compagine di Fabio Melis ha comunque confermato tutto il suo valore, dando del filo da torcere agli avversari con l’uno-due di Riccardo Oliveri e le fiondate di Daniele Chiappalone e di capitan Melis.
Con questo successo, il Real Pluto è sempre secondo, a tre lunghezze dai santolcesini.

Nelle restanti partite, vittoria di strettissima misura del Cibona C.B. che ha piegato per 6-5 un ostico Mambo FC. Gli uno-due di Federico Ferrando e Simone Pasqualetto sono risultate decisive, al pari dei lampi di Umberto Galliano e Andrea Parodi.
Gli indomiti rossoblù, alle fine, hanno dovuto arrendersi, malgrado le invenzioni di Gianluca Pisano, Andrea Di Bella, Vanja Ferrando e Simone Mina (che ha concesso il bis).

Molto equilibrio ed incertezza anche nel match perso per 5-6 dallo Studio Fossati Srl contro il Resto De Mondo. Il club dei “periti” di Sant’Olcese ha combattuto col coltello tra i denti, senza mollare un metro, ma le stoccate di Lorenzo Massoletti, Carlo Carraro, Alessio Bertin, Luca Altolini e Massimo Rivolta non hanno potuto evitare il K.O. Sul fronte opposto, sono stati infatti un pizzico più cinici e fortunati, colpendo con una tripletta dello scatenato Giuseppe Patrone, la doppietta dell’eccellente Giuseppe Vassallo e un tocco di Francesco D’Amico.

Il Bambocci Team ha abbandonato la scomoda posizione di “fanalino di coda”, sconfiggendo per 6-4 il Teplice. La seconda affermazione stagionale dei portuali porta la firma Giorgio Ecca (doppietta), Mirko Martino (tris d’autore) e Michele Antonacci.
I celesti, terz’ultimi a quota 5, hanno risposto solo in parte con gli uno-due dei bravi Luca Parodi e Andrea Ronchi.

Nella classifica cannonieri, l’ “extraterrestre” Emanuele Cipollaro, leader del Gsc Sant’Olcese KF Service, è salito a 52 centri. Impressionante.
Andrea Atzeni (Olimpic Pra’ Pegliese 1971) è secondo con 38 gol.
A 34 troviamo poi Maurizio Renna, del Real Pluto.
Alessandro Grimaldi (Ediltecno Design AB Edilizia) è a quota 30 (Francesco Ferrando).