Amatori a 7, continuano le sfide PLAY-OFF e PLAY-OUT


Il Gruppo Sportivo Gaiazza, dopo un periodo d’inattività, è tornato prepotentemente alla ribalta, in stretta connessione con l’ARCI Isoverde 1991.
E, nella fase decisiva della stagione, è ulteriormente cresciuto e ora può davvero puntare in alto. 

Nel 3° turno del Girone 2 dei Play-Off del Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori, il club che rappresenta la piccola frazione di Ceranesi ha travolto con un significativo 8-1 il Black Panters, restando da solo al comando con 5 punti.
La prestazione dei neroverdi è stata perfetta, devastante per intensità e determinazione: una superiorità netta, evidenziata dalle doppiette di Stefano Piana, Alessio Mastrangelo e Paolo Parodi e dagli acuti singoli di Andrea Morbidelli e Davide Sorrenti.
Le “pantere” hanno dovuto soccombere, consolandosi solo con un guizzo di Alessandro Annaloro.

L’US Valponte 1986, che condivideva il primato con il GS Gaiazza, ha rallentato il passo, pareggiando per 3-3 con un roccioso Gsc Sant’Olcese KF Service.
La gara è stata vibrante, spasmodica, con un’altalena di emozioni. L’uno-due di Ahmed Zahid e una fiondata di Mourad Bousetta ha dato fiato alle ambizioni dei santolcesini, in difficoltà nelle prime uscite dei play off; ma i valpontini hanno retto l’urto, andando a segno con lo scatenato Francesco Pittaluga (che ha concesso il bis) e Alessandro Aveni.

L’US Valponte 1986 è stato così raggiunto al secondo posto, a quota 4, da un rinato Francesco Marmi, che ha sconfitto con un “tennistico” 6-3 un Roccacannuccia decisamente sotto tono.
Fabrizio Casazza ha trascinato i “marmisti” con una meravigliosa tripletta, a cui si sono aggiunte la doppietta di Matia Tonetti e una bordata di Alessio Bianchi.
La compagine di Oregina ha risposto solo in parte con Fabio Privato, Diego Ferrando e Simone D’Ambrosio.

Girone 1 Play-Off – L’atteso confronto tra Gelateria Cavassa e Ediltecno Design AB Edilizia si svolgerà il 21 marzo (Negrotto C, ore 20).

La graduatoria è in continuo divenire ed appare decisamente provvisoria, visto che quattro squadre su sei hanno giocato una gara in meno.
In testa ci sono proprio le uniche due formazioni ad aver disputato tre incontri: Polisportiva Sant’Eusebio e Quinto FC.  

Il club dei “santi”, nato nel lontano 1973, ha steso per 5-2 un combattivo ma impreciso DLC Centro Biomasse, sfruttando la giornata di grazia dell’incontenibile Giacomo Cardinale, che ha realizzato una splendida quaterna (di Giuseppe Fabio Vignale l’altra marcatura).
Gli avversari hanno dovuto accontentarsi dei lampi di Andrea Masnata e Fabrizio Esposito.

Il team di Walter Bertolla, ha avuto la meglio per 3-1 sul temibile R.D. Auto Baldini Motoricambi, reduce dal successo contro i campioni in carica dell’Ediltecno Design AB Edilizia,
Ma, stavolta, la stoccata di Roberto Pesciallo non è bastata, visto che i quintini, molto organizzati e tatticamente impeccabili, hanno colpito spietatamente con Antonio Saggiomo, Alhaje Nje e Paolo Spagnolo.

Play-Out Girone 1 – Goleada di un irresistibile Capichera Calcio, che ha inflitto un severo 9-0 al malcapitato Rovers FC.
Non c’è stata partita, con i biancoverdi che hanno dominato in lungo e in largo, dilagando con gli imprendibili Luigi Cuneo e Marco Battista (una tripletta ciascuno); Giuseppe Rosa, Federico Capilli e Francesco Andreani hanno completato l’opera di demolizione.

In testa, a punteggio pieno, marciano spediti Percivale’s Team e La Resistente.

Il Percivale’s Team non ha concesso scampo (6-1) all’All Scars S.C. (a bersaglio solo una volta con Fulvio Grisolia).
Un sontuoso Giuseppe Esposito ha fatto la parte del leone, con un poker da antologia; lo score è stato arricchito da Danilo Tornatore e Maurizio Milanese. 

La Resistente ha piegato per 4-2 i coraggiosi ma poco fortunati Artisti Vari, al termine di un match interessante e vivace.
La mole di gioco dei “resistenti” è stata concretizzata da Alberto Musso, Luca Crovetto, Riccardo Falcone e Gabriele Pranzo. I rivali hanno addolcito l’amaro sapore della sconfitta con Aldo Rossi e Fabio Zuffanti.

Play-Out Girone 2 – Il San Ciro Eremita non si ferma più (terzo successo consecutivo).
Il 10-3 rifilato al Sarabamba The Orange la dice lunga sulle potenzialità offensive degli “eremiti”, che hanno spadroneggiato con la quaterna di Alessandro Massa, il tris di Marco Cecchini, l’uno-due di Alberto Arienti e un’invenzione di Maurizio Renna.
Gli arancioni hanno limitato un po’ il passivo con la doppietta di Michele Gattulli e un tocco di Matteo Greco.

Il GS Amici Struppa ha superato per 4-2 la Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino, restando a punteggio pieno come il San Ciro Eremita (ma con un incontro in meno).
’équipe di Struppa ha capitalizzato una doppietta di Sandro Caruso e le conclusioni precise di Giuseppe Mongiovì e Antonio Di Leonardo.
I pedemontani, che non si sono arresi facilmente, hanno “timbrato” con Gioele Rosa e Tommaso Parodi.

Ha riposato l’UC Il Torchio.

Nella classifica cannonieri generale, Giacomo Cardinale (Polisportiva Sant’Eusebio), con le sue prodezze nell’ultimo incontro, si è portato al comando con 26 reti.
Uno in più di Luigi Saccone, bomber del Gsc Sant’Olcese KF Service.
A quota 24, troviamo poi Alessio Mastrangelo (Gs Gaiazza) e Fabrizio Casazza, “fromboliere” del Francesco Marmi (Francesco Ferrando).