Amatori a 8, è corsa aperta ai PLAY-OFF


Nel 16° turno del Girone A del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, I Lucani hanno strappato un preziosissimo punto nella difficile sfida con il Sushi-Si Genova, seconda forza del campionato, dimostrando di meritarsi la qualificazione ai play off: ora sono quinti, con due lunghezze di vantaggio sul Radioactivity e tre sul Senzanome.
La partita è stata accesa ed incerta, con le difese che hanno frustrato ogni tentativo degli attaccanti, determinando lo 0-0 conclusivo (risultato che si verifica raramente nel calcio a otto). 

Il Senzanome ha mandato al tappeto il Radioactivity, imponendosi per 4-2, al termine di un confronto senza esclusione di colpi.
I neroverdi sono stati lucidi e spietati, trovando il varco giusto con l’uno-due di Fabio Russo e le stoccate di Christian Dameri e Ivan Sorbera. I “radiattivi” hanno replicato parzialmente con Jimmy Conteh e un autogol.

Il Genova Calcio Anni 50 si è in pratica assicurato il primo posto, restando a punteggio pieno.
La sedicesima vittoria consecutiva (nessuno può reggere un simile ritmo) è stata ottenuta a spese della Lokomotiv Zapata No Borders (1-3).
Ma non è stata una passeggiata, con gli “zapatisti” capaci di “timbrare” con Lamine Djitte e di impegnare i più quotati avversari.
Ma, alla fine, i campioni in carica hanno fatto valere le loro enormi potenzialità tecniche con il solito Simone Spinelli (che ha concesso il bis) e Stefano Bettella. 

Il Circolo Uguaglianza ha certificato la terza piazza, piegando per 3-2 il temibile Real Sestri (quarto).
La sfida è stata incerta e appassionante, con i corniglianesi abili a sfruttare la vena realizzativa dell’eccellente Michele Longo (doppietta decisiva) e Franco Casula.
L’uno-due del bravo Radouan Idrissi El Asfar non è stata sufficiente per i sestresi, che hanno comunque confermato di essere una compagine spettacolare e competitiva.

L’Ottica Gualducci si è inchinata (1-4) di fronte al CRS Filippo Merlino Punto Luce Genova, che ha sfondato con il bis di Diego Edoardo Delfino, più  gli acuti di Matteo Giordano e Stefano Castagnetta.
Gli ottici si sono consolati con uno spunto di Vito Castagnoli.

Nella graduatoria riservata alle punte, Simone Spinelli, del Genova Calcio Anni 50, è salito a 53 reti. Staccatissima (a quota 24) la coppia Ciprian Costantin Craciun-Gazmend Allaraj, trascinatori del Sushi-Si Multedo.
Diakite Sanoussy (Radiocativity) è fermo a 18.

Girone B – L’Old Blacks si iscrive ufficialmente alla corsa per la quinta piazza (insieme a Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri e Movimento Rangersport 3N Strade Prima), imponendosi a fatica (3-2) sull’ARCI Isoverde 1991 Uniservice Unisafe, penultimo in classifica.
Gli isoverdini hanno dato del filo da torcere ai “vecchi neri”, bucando la difesa con Marco Gazzo e Matteo Traverso, ma sono stati infilzati da Sandro Avvenente, Davide Frascatani e Alessandro Mela.

L’Old Blacks è salito a quota 14, a un punto dai “rangers” (sesti) e a due dai “galattici” (quinti).
Nelle ultime due giornate assisteremo dunque ad una arrivo in volata, aperto a qualsiasi soluzione. 

Il Genova Galaxy Betty & Lu Parrucchieri ha chinato la testa di fronte ad uno scatenato Real Ponente (1-5).
I “realisti” hanno mostrato il loro volto migliore: sono stati lucidi, attenti, concreti, trascinati da un meraviglioso Denny Costanzo, con il suo terno secco, arricchito dalle fiondate di Daniele Campoliti e Gabriele Di Meo.
Dall’altra parte, solo un lampo di Alfredo Patrone.

Il Movimento Rangersport 3N Strade Prima ha guadagnato un punticino, pareggiando per 3-3 uno spettacolare confronto con il quotato Rocca Automobili.
In una gara adrenalinica e in costante tensione, i bianchi hanno nutrito le loro ambizioni con Mauro Cioce e l’uno-due dell’ottimo Giampietro Cevasco.
Gli “automobilisti” non sono stati da meno, passando con il bis del puntuale Brian Marchi e un siluro di Paolo Commissione.  

Il Figgeu ’98 si è assicurato aritmeticamente il primato, prevalendo per 3-2 nello scontro al vertice con l’Ambramar Tabaccheria De Bonis (seconda).
I pegliesi, che hanno subito una sola sconfitta, hanno esibito l’affiatamento di un gioco ormai collaudato, che si è tradotto nelle marcature di Alberto Mostes e Marco Arduini (doppietta).
I “tabaccai”, un po’ in difficoltà nell’ultimo mese, sono finiti al tappeto per la seconda partita consecutiva (dopo aver perso anche con l’Old Blacks); le fiondate di Angelo Russo e Marian Laurentiu Neata non sono servite, pur mantenendo in lizza sino all’ultimo minuto i granata.

L’Asd Gymnotecnica (a bersaglio con la doppietta di Leonardo Manu e le stoccate di Federico Adragna e Roberto Boemi) , ha tramortito per 4-1 la Dinamo, che ha contenuto il passivo con Lorenzo Piccinini.  

Nella classifica cannonieri, Denny Costanzo (Real Ponente) è sempre in vetta con 29 gol, seguito, a 27, da Brian Marchi, leader del Rocca Automobili.
A 20, troviamo Marian Laurentiu Neata, dell’Ambramar Tabaccheria De Bonis; a 17 Alberto Mostes (Figgeu ’98) e a 16 Angelo Russo (compagno di club di Neata) (Francesco Ferrando).