Femminile, sorprese e conferme nel 15° turno di serie A1 e A2


Il Real Ovomaltina, al suo esordio nei tornei UISP, si mostra sempre più degna della bevanda energetica che regala energia, forza, resistenza e dà il nome alla squadra.
Nel 15° turno della serie A1 del Campionato Femminile Uisp a 7 giocatrici, le “blues” hanno vinto con un eclatante 9-1 contro il Campomorone Sant’Olcese.
Le santolcesine hanno siglato il gol della bandiera con Micol Profumo.
Per il resto, sono state colpite da Serena Coppolino  e Katia Germani, rispettivamente con una quaterna e una tripletta, mentre Valentina Coppola ed Alice Rullo si sono limitate ad un solo acuto.

Il Real Ovomaltina è ancora secondo, con un punto in meno e una gara in più rispetto al Bar Roma Arenzano, che dopo la fusione con il Gold Star Emotions (la rivale più temibile nelle scorsa stagione) è diventato una macchina da guerra quasi perfetta.
Ne ha fatto le spese anche un’eccellente e combattiva C.O.F.La.M. che ha disputato una splendida partita, ma è stata sconfitta per 2-3.
Le arenzanesi, fortunate oltre che straordinariamente brave, hanno capitalizzato il magnifico uno-due di Giulia Rogina e una botta di Silvia Cagnoni.
Alle avversare non è bastata la doppietta di un’incontenibile Monica Fasce e una prestazione collettiva di prim’ordine. 

Il Moto GP, terzo con 21 punti, si è imposto (6-2) sul Seven Fighters KF Service.
Valentina Villivà, con la sua sontuosa tripletta, è stata la regina della gara, con Amalia Buonomo, Marta Schenone ed Elisa Guainazzo sue ammalianti damigelle.
Le avversarie hanno limitato un po’ i danni con un paio di acuti dell’indomita Sonia Carmarino (12 centri in stagione). 

Un Rayo Vallecano in gran spolvero ha steso con un secco 4-1 il Mignanego Impero, che era a disperata caccia di punti salvezza.
Le “spagnole” hanno infilzato le polceverasche con Francesca Alberico (che ha concesso il bis), Laura Persi ed Erica Lombardo (per lei 8 centri in campionato). La rete di Carola Picasso purtroppo si è rivelata inutile. 

Il Vado FC, “fanalino di coda” del torneo, è stato punito da un ottimo Boglia United che sa essere anche spettacolare, oltre che efficace.
Le biancorosse hanno sfondato con uno straordinario tris di Alessia Calcagno e una bordata di Manuela Spinelli. Per le vadesi un guizzo di Cinzia Campione.

Ha riposato l’Atletico Levante

Nella classifica cannonieri, Serena Coppolino (Real Ovomaltina) è ancora al comando con 28 centri, seguita, a quota 26, da Alessia Calcagno (Boglia United) e a 21 da Valentina Villivà (Moto GP).

Serie A2 - L’US Valponte 1986, in trentuno anni di storia, ha allargato i suoi orizzonti: non solo calcio maschile, ma anche pallavolo e calcio femminile.
Sempre con quello spirito famigliare (e non è retorica) che contraddistingue il club. 
Questa unione d’intenti è alla base della crescita anche della compagine “rosa”, culminata nel 15° turno nel clamoroso successo per 2-1 sul Valgraveglia Gruppo Alloro, che rilancia le ambizioni di salire in A1 delle valpontine.
Per espugnare la roccaforte di Cogorno, hanno disputato una gara perfetta, la migliore della stagione, con un’organizzazione tattica impeccabile e giocate di sicuro effetto.
Tutto questo lavoro (a cui va dato merito all’infaticabile mister Valdi) si è tradotto nella magnifica doppietta di Mara Manzolillo (che ha avuto anche il merito di sbloccare il match).
Le padrone di casa non sono riuscite ad evitare il K.O., malgrado il guizzo di Stefania Radici, e vedono così allontanarsi le rivali per la promozione (anche se hanno una gara in meno: dovranno infatti recuperare l’incontro con l’AF Alcor).

Il CFFSD Cogoleto e il Bavari Hillas 16133 hanno prontamente approfittato della caduta delle “all blacks”.

Le cogoletesi (prime con 2 punti sulle più immediate inseguitrici) si sono imposte senza colpo ferire (4-0) sulla Polisportiva CAP&S.
Le ragazze di Andrea Ramaglia hanno dominato la gara dall’alto di una chiara superiorità tecnica, concretizzata dai lampi accecanti di Francesca Melle, Rossana Damonte, Maria Pareo (alla seconda soddisfazione personale consecutiva dopo il suo rientro in squadra) e Giulia Robello.

Le bavaresi, che hanno staccato di due lunghezze il Valgraveglia Gruppo Alloro, hanno steso con un perentorio 4-1 il Genova Calcio, ritrovando la miglior condizione psicofisica e facendo valere il fattore in campo di Bavari. 

Il Panta ZD-X Med ha battuto per 2-0 l’AE Team, lasciandolo in ultima posizione.
Il confronto, equilibrato e senza molte conclusioni, è stato alla fine deciso dalle invenzioni di Camilla Lupatelli e Francesca Casanova. 

Pari e patta (1-1) tra Deportivo Nervi e AF Alcor, al termine di un duello acceso e molto tirato, che ha evidenziato la buona volontà di entrambe le formazioni.
Le nerviesi sono andate a segno con Chiara Giordani, la loro attaccante più prolifica (9 in totale); la marcatura delle avversarie porta la firma di Silvia Moschen.

L’ABM Real Levante ha superato con un “tennistico” 6-3 l’Arenzano, sciorinando una manovra spettacolare, come spesso gli accade.
Le “realiste”  hanno trovato ripetutamente il varco giusto con la doppietta di Debora Dapelo (bomber di sicuro affidamento) e gli acuti singoli di Valeria Ferretti, Sharon Picone, Beatrice Verdina e Sabina Beretta.
Le arenzanesi hanno replicato solo parzialmente con uno spunto di Sara Valle e una doppietta della brava Camilla Porrata.  

Nella classifica cannonieri, comanda la micidiale Roberta Maranini, dell’US Valponte 1986, seguita, a 25, da Alessia Giuffra, leader offensivo del Valgraveglia Gruppo Alloro.
Camilla Porrata (Arenzano), grazie al suo uno-due, si è portata a quota 18, staccando di due reti Alessia Puppo (CFFSD Cogoleto), che non ha giocato (Francesco Ferrando).