Over 40, facciamo il punto sulla prima giornata di play-off e play-out


Ansaldo Energia e Multedo FC Amici di Tury hanno iniziato col piede giusto i Play Off del Campionato Uisp Over 40 a 7 giocatori, mantenendo fede ai pronostici e guadagnando subito un vantaggio in classifica (grazie anche ai bonus). 

Il compito più arduo l’hanno avuto i multedini, impegnato nel delicato scontro in famiglia con il pericoloso Multedo FC Sen Sushi Clean&Clean.
Ma i dominatori del Girone B della stagione regolare si sono imposti, sia pure non senza fatica, per 4-3.
Merito della stupefacente doppietta di Pasquale Geremicca e dei tocchi precisi di Antonio Bencivenga e Giuseppe Vannicola.
I rivali hanno tenuto botta con orgoglio, ma alla fine si sono inchinati, malgrado i guizzi di Marco Rombi, che ha realizzato una tripletta da autentico campione. 

Gli ansaldini hanno invece sconfitto in scioltezza per 5-2 la rivelazione Pedemover, grazie ad una convincente prova collettiva, evidenziata dalle puntuali marcature di Alessio Musante, Luca Cevasco, Alessandro Pelle, Mirko Pieralisi (che timbra quasi sempre) e Alessandro La Malfa.
Gli avversari hanno colpito solo in un paio di circostanze con Gianluca Ruffino e Marco Dondero.

Il 23 marzo (Negrotto C, ore 21) ci sarà lo scontro diretto tra le capolista.
Il match si preannuncia come la “madre di tutte le partite” (almeno in questo campionato) e ci dirà forse chi è la favorita per la conquista dello scudetto dei veterani. 

Partenza lanciata anche per un eccellente Marsiglia, che ha piegato di misura (4-3) lo Zener, al termine di un confronto al cardiopalmo.
Gianluca Quartucci è stato il protagonista assoluto della contesa, con un meraviglioso tris, arricchito da un acuto di Fabio Ricci.
Ai pur validi “ingegneri” non sono bastati gli spunti di Stefano Strizoli, Giovanni Fassio e Rosario Germino.

Il San Martino ha invece incassato un brutto K.O. contro uno scatenato KF Service Srl (5-9).
Ai sammartinesi non sono serviti neppure gli exploit di Massimo Menegatti e Stefano Boni, autori rispettivamente di una tripletta e di una doppietta.
I santolcesini sono stati ancora più bravi ed incisivi, trascinati da un superlativo Andrea Romani, che ha calato un poker, lo score è stato completato dagli uno-due di Fabio Cesare Imperiale e Alessio Furiosi, più un’invenzione di Antonio Giovinazzo.   

PLAY OUT – Il Foce SAAR Depositi Portuali, deluso per aver mancato i play off da campione in carica, ha sfogato la sua rabbia battendo per 7-4 l’Agua Etilic Korps Cabrones, che si è comunque difeso con onore.
I focesi hanno fatto valere la loro miglior tecnica, sfondando con un tris di Massimiliano Gullone, la doppietta di Mauro Chino e le fiammate di Sergei Robbiano e Davide Ghironi. I caproni etilici si sono dovuti accontentare della bella figura e delle segnature di Enrico Grosso (che ha regalato un bis), Roberto Leopizzi e Fabrizio Gaggero.  

L’Holland divide il momentaneo primato con la compagine di Riccardo Grossi, in virtù del successo per 6-2 a spese del Multedo C Levante C, che era dato in buona forma.
Gli olandesi non hanno però lasciato molto spazio ai rivali, affondandoli con i terni secchi degli imprendibili Lorenzo Friggio e Filippo D’Amore. I levantini hanno replicato parzialmente con Luca Chiodi e il sempre micidiale Danilo Donato. 

Goleada dell’Olimpic Sava Idraulica, che ha annichilito I Basanotti con un eloquente 14-3.
Sulla giostra del gol è salito più volte (ben sette) Giuseppe Alongi, ma si sono divertiti (e tanto) pure Massimo Fassio (splendida quaterna) e Francesco Centomani, autore di una bella tripletta.
I biancorossi hanno lenito le ferite con l’uno-due di Giuseppe Spadafora e una conclusione di Marco Bellinghieri.

La gara più incerta e appassionante è stata quella tra Gs Amici Struppa e IPA Insieme Per Amicizia, finita con un salomonico pareggio per 5-5.
La doppiette di Vincenzo Alagna e il tris dello straordinario Andrea Fossati hanno fatto sognare il team di Struppa.
Ma gli avversari non sono stati a guardare e hanno a loro volta centrato il bersaglio con il “triplettista” Fabio Amato e il “doppiettista” Juan Alberto Leon Carbajal. 

Nella classifica cannonieri generale, Danilo Donato (Multedo C Levante C) sopravanza tutti con bel 44 reti, seguito, a quota 38, dal non meno letale Mirko Pieralisi, dell’Ansaldo Energia.
Sul terzo gradino del podio, ci sono Giuseppe Alongi (Olimpic Sava Idraulica) e Pasquale Geremicca, leggenda del Multedo FC Amici di Tury (Francesco Ferrando).