Over 40, si continua a 'combattere' nei play-off e nei play-out


Il Multedo FC Sen Sushi Clean&Clean ha “vendicato” i cugini del Multedo FC Amici di Tury, battendo per 5-2 l’Ansaldo Energia e riaprendo improvvisamente un campionato, l’Over 40 a 7 giocatori, che sembrava aver preso ormai un indirizzo preciso. 

I multedini
hanno mostrato il loro volto migliore, cosa che in questa stagione era riuscita solo a tratti. Determinati e brillanti, hanno colpito con micidiale puntualità, sfruttando le doppiette di Marco Martino e Marco Salomone e un guizzo di Alessandro Tonizzi.
Gli ansaldini, sempre primi ma con un solo punto di vantaggio sulle seconde, si sono dovuti accontentare delle botte di Mirko Pieralisi e Marco Cevasco.

Il KF Service Srl, unica formazione ancora imbattuta in questi play off degli Over 40, hanno ottenuto il secondo pareggio consecutivo, impattando in un incontro appassionante con il Multedo FC Amici di Tury per 4-4. 
I santolcesini hanno sfidato a viso aperto gli avversari, tramortendolo con l’uno-due di Rocco Costarelli e le fiondate di Federico Fognani e Antonio Giovinazzo.
I bianchi non sono stati certo a guardare, trovando a loro volta il varco il giusto con Marco Macrillo, Franco Bellisario, Mauro Cappai e Antonio Bencivenga.
Le due compagini sono ora appaiate a quota 5 e possono coltivare legittime ambizioni.  

Nel 3° turno di questi emozionanti play off, il Pedemover, rivelazione stagionale, ha mandato al tappeto (5-4) lo Zener, a cui non sono bastati il bis di Stefano Strizoli e gli acuti di Paolo Coppini e Marco Fardin, visto che i hanno bucato la difesa Marco Dondero (due volte), Fabio Bertolotti, Alessandro De Pizzol e Gianluca Spada.

Un San Martino voglioso ma in forma precaria, è stato affondato dal Marsiglia (4-7).
I “marsigliesi” hanno fatto breccia con gli uno-due di Alessandro Verde e Khalid Hssinou, oltre che con Gianluca Quartucci, Ivan Romy Lucagrossi e Stefano Scarpato.
I sammartinesi hanno replicato parzialmente con la doppietta di Stefano Bonini e gli acuti singoli di Giuseppe Di Blasi e Massimo Menegatti.

PLAY OUT -  Foce SAAR Depositi Portuali e Holland hanno proseguito a braccetto la loro fuga.

I focesi hanno faticato parecchio per avere la meglio (5-3) su I Basanotti, che hanno sfondato con un meraviglioso tris dello scatenato Vincenzo Vaccaro.
Gli uomini di Riccardo Grossi hanno fatto prevalere infine la loro classe superiore con una  fantastica quaterna di Luca Passalacqua e uno spunto di Mauro Chino.

Gli “olandesi” hanno sudato pure loro le proverbiale sette camicie per superare (8-6) l’I.P.A. Insieme Per Amicizia, che ha fatto tremare i rivali con le doppiette di Julio Alberto Carbajal Leon e Jacinto Vite Veliz e le bordate di Emanuele Napolitano e Davide Naclì.
L’Holland ha messo la testa avanti, capitalizzando un tris di Marco Geraci (man of the match), i bis di Maurizio Letizia e Filippo D’Amore, più un lampo di Andrea Mongiardino.

Un’ Olimpic Sava Idraulica in gran spolvero ha travolto per 10-3 il Multedo FC Levante C, che ha solo potuto limitare il passivo con Gabriele Lolli Ghetti e il solito Danilo Donati (doppietta).
Gli “idraulici” hanno dilagato con un superlativo Andrea Alongi (che ne ha fatti addirittura sei), Massimo Fassio e Francesco Centomani (due a testa). 

Poche reti (1-1), ma molte emozioni tra GS Amici Struppa e Agua Etilic Korps Cabrones.
I “caproni etilici” hanno timbrato con il bravo Marco Berti, mentre sul fronte opposto ha realizzato con freddezza Andrea Fossati. 

Nella graduatoria cannonieri generale, comanda ancora Danilo Donati, del Multedo FC Levante C, con 46 centri, quattro in più dell’eccellente Andrea Alongi (Olimpic Sava Idraulica).
Sul terzo gradino del podio, troviamo Mirko Pierealisi, il “Master Goal” dell’Ansaldo Energia (Francesco Ferrando).