Amatori, giornata d'esordio di play-off e play-out


Nel Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, sono partiti i play off.
E nel Girone 1, dopo il turno inaugurale, il Genova Calcio Anni 50 è già solo in testa! 
Anche contro un volonteroso, combattivo e competitivo Ambramar Tabaccheria De Bonis, è finita con una vittoria, sia pure sofferta (6-4).
I “tabaccai” hanno trovato il varco giusto con una superlativa tripletta di Marian Laurentiu Neata e un tocco di Massimo Damiani, ma hanno dovuto arrendersi di fronte al poker del “martello” Simone Spinelli (che segna sempre gol a grappoli) e agli acuti di Dritan Ajdini e Roberto Barozzi.

Nell’altra gara, inconsueto ed equilibratissimo 0-0 tra Real Ponente e Circolo Uguaglianza.
Le difese sono state impenetrabili e la tattica, perfetta per entrambe le compagini, ha prevalso sulle emozioni. Anche se si è potuta apprezzare l’organizzazione sia dei corniglianesi che dei “realisti”, che possono puntare alle semifinali.   

Hanno riposato I Lucani.

GIRONE 2 – Il Sushi-Si Genova ha iniziato col piede giusto, mandando al tappeto per 5-2 il temibile Figgeu ’98. Anche qui c’è stato un altro grande protagonista: Ciprian Costantin Craciun, che ha calato una fantastica quaterna, completata da uno spunto di Gerald Buci.
I pegliesi hanno lottato invano, consolandosi con le efficaci conclusioni di Matteo Mazzoni e Simone Cubeddu. 

Un Rocca Automobili attento e determinato ha sconfitto con un risultato all’ “inglese” (2-0) il Genova Galaxy Betty&Lu Parrucchieri, che non ha trovato la chiave per aggirare il muro eretto degli “automobilisti”.
La sfida è stata comunque vivace ed interessante: a deciderla sono stati i guizzi micidiali di Brian Marchi (che sotto porta sbaglia raramente) e Flavio Cuccaro.

Ha riposato il Real Sestri

PLAY OUT GIRONE 1 – Squillante affermazione del Movimento Rangersport 3N Strade Prima, che aveva sperato di conquistare i play off.
I “rangers” hanno sfogato la loro “frustrazione” contro la Lokomotiv Zapata No Borders, imponendosi con un severo 5-1, firmato da Luca Ghirardelli (doppietta), Jacopo Pigliapochi, Mauro Cioce e Gabriele Siri.
Per gli “zapatisti”, ha limitato un po’ i danni Muhammad Jaw.

L’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe ha perso di misura (2-3) contro il Radioactivity, malgrado una prova gagliarda e le bordate di Lorenzo Semino e Diego Iovino.
I rivali sono stati più lucidi e fortunati, capitalizzando gli affondi di Ludovico Bigazzi (splendido il suo uno-due) e Mustapha Touhami. 

Ha riposato l’Ottica Gualducci

PLAY OUT GIRONE 2 – Il Filippo Merlino Punto Luce e Gymnotecnica hanno emesso subito due squilli.
I sestresi hanno travolto con un significativo 7-1 la Dinamo, a segno soltanto con Donato Manca.
I ragazzi del circolo fondato nel lontano 1945 hanno colpito a ripetizione con il tris di Michael Barisone Gatto e i lampi di Manuel Ronchetto, Tommaso Sirito, Paolo Strazzeri e Davide Cenocefali. 

I “ginnici” non hanno lasciato neppure le briciole al Senzanome, come testimonia il 4-0 finale.
La buona prestazione collettiva è stata esaltata e finalizzata al meglio da Federico Adragna, Mattia Bignone, Alessio Peirani e Andrea Marra.

L’Old Balcks ha osservato il suo turno di riposo.

Nella classifica cannonieri generale, Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50) detta legge con le sue 63 reti. Ciprian Costantin Craciun (Ambramar Tabaccheria De Bonis) lo segue con 32, due in più del bomber del Real Ponente, Danny Costanzo (Francesco Ferrando).