Amatori a 6, il punto dopo il 23° turno di campionato


L’Ediltecno Design AB Edilizia, dopo sette titoli nel Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori (“ha bucato” solo la stagione 2012-2013), quest’anno è stata costretta ad abdicare.
Ma, prima di farlo, ha dato ancora una volta dimostrazione della forza del gruppo e della classe dei singoli, inchiodando sul pareggio (5-5) nel 23° turno il Gsc Sant’Olcese KF Service, che si avvia a prenderne il posto (ormai lo “scudetto” è ad un passo).
Il match è stato uno spettacolo, per intensità, emozioni, incertezza.
Gli edili hanno trovato il varco giusto con gli uno-due di Alessandro Grimaldi e Andrea Falletti, più un guizzo di Attilio Biribò. La capolista non è stata certo a guardare e ha ribattuto colpo su colpo, con un superlativo, immenso Emanuele Cipollaro (che ha calato un poker) e un acuto di Samuel Ientile.
I santolcesini, a tre giornate dal termine, conservano ben quattro lunghezze di vantaggio sul Real Ponente, che ha steso per 12-4 l’All Scars S.C., grazie al fantascientifico “settebello”  dell’immarcabile Camillo Cella, alle doppiette di Matteo Boccardo e Francesco Garbarini e alla stoccata di Davide Torchia. Gli avversari, che si sono battuti con estrema dignità, hanno limitato il passivo con Emanoil Stoica (che ha concesso il bis), Flaviano Pisani e Simone Villaricca. 

Il Real Ponente ha superato per 10-5 una combattiva Banda Bassotti FC, sfruttando lo splendida quaterna di Paolo Bevegni, gli uno-due di Alessio Greco e Paolo Speziari e gli affondi di Carlo Ragosa e Salvatore Di Pasqua.
Il “fanalino di coda” ha replicato parzialmente con il tris di un commovente Fabrizio Zanda e un doppio Michelangelo Arcangelo Conte.

L’Olimpic Pra’ Pegliese 1971 si è arreso (8-11), dopo una gara vibrante, al Resto De Mondo, nonostante una buona prova collettiva e all’abilità del solito Andrea Atzeni, che ha siglato una tripletta; di Alessandro Valeri (doppietta), Alessio Sercia, Fabio Pagano e Massimo Cambi le altre marcature.
I rivali sono stati però più precisi e lucidi nei momenti importanti, facendo breccia con lo scatenato Francesco D’Amico (quattro volte), Massimo Molinari, Daniele Giugno, Filippo Russo (due reti a testa) e Davide Federici.

Il Cibona C.B. che non finisce di stupire per la qualità del suo gioco, ha sconfitto per 7-2 il Bambocci Team, esaltandosi con il tris di Nicolò Bozzolo, un doppio Andrea Parodi e i graffi di Umberto Galliano e Lorenzo Bianchi. I portuali si sono consolati con un paio di tocchi di Mirko Martino e Domenico Avino.

Un eccellente Mambo FC non ha concesso scampo (8-2) allo Studio Fossati Srl.
Protagonisti assoluti dell’incontro, Andrea Di Bella e Alessandro Pische, che hanno “timbrato” rispettivamente una tripletta e una doppietta; lo score è stato completato da Roberto Catanese, Luca Morstabilini e Simone Mina. Sul fronte opposto, inutili le invenzioni di Davide Rivolta e Lorenzo Massoletti.

Infine, il Nanetta 11, a bersaglio con Andrea Giuliani (in due occasioni), Alessandro Cervetto, Fabio Lanza, Riccardo Olivieri, Daniele Chappalone, Fabrizio Tassara e Fabio Melis, ha avuto la meglio per 8-4 sul Teplice, che ha sfondato con un ardimentoso Andrea Parodi (doppietta) e Gabriele Vallone (più un autogol).

Nella classifica cannonieri, l’inarrivabile Emanuele Cipollaro (Gsc Sant’Olcese KF Service) è salito a quota 72.
Lo guarda da lontano, con 52 segnature, Andrea Atzeni, dell’Olimpic Pra’ Pegliese 1971.
A 42, troviamo poi Maurizio Renna (Real Pluto) e Alessandro Grimaldi (Ediltecno Design AB Edilizia) (Francesco Ferrando).