Femminile, le emozioni e i verdetti del penultimo turno


Con il Bar Roma Arenzano già campione del Campionato Femminile Uisp a 7 giocatrici – serie A1, l’attenzione si è focalizzata sulla lotta per non retrocedere.

Il Vado FC, ultimo, è già certo di scendere in A2; Mignanego Bunker e Campomorone Sant’Olcese duellano per salvarsi.
Nel 21° e penultimo turno, passo in avanti delle polceverasche, che hanno agguantato a quota 9 le rivali, impattando per 2-2 nel delicato confronto con il Seven Fighters KF Service.
E’ stato un incontro thrilling, con tanto equilibrio e un’inevitabile tensione.
Le “fighters” hanno colpito con una splendida doppietta di Paola Poletti, mentre sul fronte opposto hanno “timbrato” Francesca Pappalardo ed Elena Scuzzarello.

Il Campomorone Sant’Olcese (che ha il vantaggio di aver disputato una gara in meno) è caduto, come prevedibile, contro la più quotata C.O.F.La.M., che ha trionfato nettamente per 5-0, grazie ad un autogol, al micidiale uno-due della bravissima Francesca Boggero e agli spunti di Monica Fasce e Sonia Sulfaro.

Il Bar Roma Arenzano ha conservato la propria imbattibilità, pareggiando la seconda partita consecutiva, stavolta contro un orgoglioso e irriducibile New Team Moto GP (3-3).
Senza particolari pressioni, le due compagini hanno dato vita ad una sfida divertente e spettacolare.
Le campionesse hanno trovato il varco giusto con Silvia Malavasi, Elisabetta Parodi e Martina Cella; le avversarie sono andate a segno con un acuto di Elisa Guainazzo e il bis di Amalia Buonomo.

L’Atletico Levante si è messa aritmeticamente al sicuro, superando per 3-1 il Vado FC, che ha avuto l’unica soddisfazione da uno spunto di Cinzia Campione.
Le levantine, che hanno dovuto comunque impegnarsi per venire a capo della resistenza delle vadesi, hanno sfondato con Carolina Pomo, Simona Piazze e Chiara Levaggi.

Il Boglia United ha prevalso con identico punteggio sul Rayo Vallecano.
Le bogliaschine hanno sfruttato il maggior tasso tecnico della loro rosa e la straordinaria vena di Alessia Calcagno, che ha realizzato una meravigliosa tripletta.
Il club caro a Renato Rosone si è consolato con un affondo di Francesca Alberico.

Ha riposato il Real Ovomaltina.

Nella classifica dedicata alle punte, Alessia Calcagno (Boglia United), in virtù del suo exploit, ha preso il largo, portandosi a quota 36.
Serena Coppolino, del Real Ovomaltina, è rimasta ferma a 31.
Valentina Villivà (New Team Moto GP) è sempre terza con 25 reti, tre in più di Silvia Malavasi, bomber del Bar Roma Arenzano.

Il torneo si fermerà sino al 5 maggio. Il 10 e l’11 si giocherà il turno conclusivo.  

Serie A2 -  Sono state le due squadre più continue, determinate e vogliose.
In una parola, le più brave. CFFSD Cogoleto e Bavari Hills 16133 hanno così conquistato a braccetto (e con pieno merito) la promozione in A1 Femminile con una giornata d’anticipo. 

Il match chiave del 22° turno è stato CFFSD Cogoleto-Valgraveglia Gruppo Alloro, vinto per 3-1 dalle ragazze di Andrea Ramaglia.
A far pendere la bilancia dalle parte delle cogoletesi, è stata la doppietta decisiva di Martina Drago, completata da uno spunto di Valentina Pedemonte.
Il team di Cogorno, che ha confermato in ogni caso le sue tante qualità, ha dovuto alzare bandiera bianca e la rete della brava Marzia Barbieri non è servita a nulla.

Ora le blu-amaranto e le bavaresi si giocheranno il titolo nella tornata conclusiva, partendo da un piano di assoluto equilibrio: stesi punti e parità anche negli scontri diretti.
Per la prima volta, potrebbe essere fondamentale la classifica della Coppa Disciplina, che vede al momento in vantaggio il CFFSD Cogoleto (2 punti di penalità contro i 9 delle rivali). 

Il Bavari Hills 16133, che era ormai certo del salto nel massimo campionato uispino, ha festeggiato con un’agevole affermazione per 7-1 contro il Panta ZD X-Med, penultimo.
La compagine che ha avuto per tutta la stagione l’appoggio di due tifosi appassionati e fedeli come Davide Baldacci e Alessio Pellegrino, si è divertita (e ha divertito) con gli uno-due di Chiara Tallone e Valentina De Caroppo, più gli acuti singoli di Lucia Cortimiglia, Oriana Barbieri e Helga Cimini Tucceri.
Le avversarie hanno gioito soltanto per una stoccata di Francesca Casanova.

L’US Valponte 1986, forse già mentalmente in vacanza, ha perso nettamente (2-5) contro un Arenzano che voleva chiudere con un colpo a sorpresa.
Le arenzanesi sono riuscite nel loro intento, capitalizzando al meglio un fantastico tris di Ilaria Rapallo e le bordate di Camilla Porrata ed Elena Damonte.
Le valpontine hanno dovuto accontentarsi dei tocchi precisi di Martina Pizzolo e delle sempre puntuale Roberta Maranini.

L’ABM Real Levante ha piegato di misura (3-2) un roccioso Genova Calcio, capace di far male con Jennifer Fredini e Marta Longo. 
Ma le levantine sono state ancor più letali e concrete con Debora Dapelo (che ha concesso il bis) e Beatrice Verdina.

Polisportiva CAP&S e Deportivo Nervi si sono divise equamente la posta(1-1), al termine di un confronto interessante, in cui ha prevalso la fase difensiva.
Le portuali hanno marcato con Barbara Baldocchi, mentre il gol delle nerviesi porta la firma di Roberta Ostigoni.

L’AF Alcor ha steso con un sonoro 4-0 l’AE Team, trascinato da una brillante Masha Valla, che ha siglato una bella doppietta; hanno completato l’opera e chiuso lo score le fiondate di Giorgia Bachis e Olga Boero.

Nella classifica cannonieri, Alessia Giuffra (Valgraveglia Gruppo Alloro) e Roberta Maranini (US Valponte 1986) sono affiancate a quota 36.
Il loro personale duello si protrarrà sino all’ultimo minuto della stagione. Camilla Porrata, finalizzatrice principale dell’Arenzano, è a 25, seguita a 21 da Debora Dapelo (ABM Real Levante).

Il campionato osserverà una lunga sosta sino al 5 maggio e giocherà la giornata conclusiva tra l’8 e l’11 maggio.
Il CFFSD Cogoleto farà visita al Deportivo Nervi (10 maggio, Corderia, ore 21,30), il Bavari Hills 16133 ospiterà la Polisportiva CAP&S (8 maggio, Bavari Taviani, ore 21) (Francesco Ferrando).