Lavoratore A1, le "sfide salvezza" del 24° turno


Archiviata l’assegnazione del titolo con ampio anticipo e lo scontato trionfo del Genova Calcio Anni 50, l’attenzione degli appassionati in questo finale di stagione del Campionato Uisp del Lavoratore a 11 giocatori – serie A1 si focalizza sulla lotta per non retrocedere. 

La Longobarda 2.0, ultima, è già retrocessa.
Resta da decidere l’altra squadra che scenderà direttamente nella categoria inferiore e quella che dovrà affrontare lo “spareggio trappola” con la quarta classificata della serie A2.

La questione riguarda A.F. Calcio (17 punti), Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna e Nuova Pedemontana (15 punti).

Mignanego Bunker
e Ansaldo Energia, a quota 20, sono al sicuro, anche se manca loro il conforto dell’aritmetica.

Nel 24° e terz’ultimo turno, in programma nel fine settimana, il compito più agevole spetterà ai pedemontani, che affronteranno una Longobarda 2.0 ormai rassegnata e senza più grandi stimoli (sabato, Serra Riccò, ore 13,15). 

Ben più arduo l’impegno dei quezzini, che giocheranno contro il Quinto FC (sabato San Desiderio, ore 11), e dell’A.F. Calcio, che ospiterà il Sori (venerdì sera, Baiardo G. Strinati, ore 21,30).
Quintini e rivieraschi inseguono ancora il secondo posto e vantano un organico superiore.
Vedremo se la “disperazione” delle pericolanti avrà la meglio sui valori tecnici.

Nelle restanti gare, la Cattolica Bogliasco se la vedrà con la Fia Italbrokers (venerdì sera, Bogliasco 3Campanili, ore 21,30).
I bogliaschini, attualmente secondi con tre lunghezze di vantaggio sulla stessa formazione di Mario Torti, il Quinto FC e il Sori, sanno di poter conquistare il loro miglior piazzamento di sempre e daranno tutto per raggiungere questo obiettivo.
Gli “assicuratori” restano un rivale temibile, ma potrebbero non avere uguale determinazione, visto che il posto d’onore ha un valore relativo per chi ha in bacheca ben undici “scudetti” (oltre a sei Campionati Regionali e quattro Supercoppe UISP).

L’ASLA Genova, che conta di chiudere al meglio un campionato vissuto tra alti e bassi, incontrerà il Mignanego Bunker (venerdì sera, Borzoli, ore 21,30).
Il Genova Calcio Anni 50 conta di celebrare degnamente l’ennesimo titolo nel match con l’Ansaldo Energia (sabato, Cornigliano, ore 11,30).

Riposerà il Campomorone Sant’Olcese.

Nella classifica cannonieri, Luca Laudisi (Sori) ha un vantaggio netto sui rivali, grazie ai suoi 20 gol.
Il più immediato inseguitore, Giacinto Zito (Fia Italbrokers) è infatti fermo a 13 reti.
Seguono Alessandro Mongeri (Campomorone Sant’Olcese) a 11 e Simone Notarnicola (A.F. Calcio) a 10.

Diamo un’occhiata anche alla Coppa Disciplina: in questa speciale graduatoria, è al comando il Quinto FC, con 34 penalità.
Il Sori è secondo con 54, tallonato a 55 da Cattolica Bogliasco e Real Quezzi Eam Edilizia Artigiana Moderna (Francesco Ferrando).