Amatori a 7, dall'ultimo turno play-off e play-out alle semifinali


Con uno spettacolare colpo di scena, degno di un” maestro del brivido”, il Girone 1 dei PLAY-OFF del Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori, ha ribaltato  verdetti che parevano ormai scritti, consegnando la qualificazione alla Polisportiva Sant’Eusebio e alla Gelateria Cavassa, rispettivamente prima e seconda.

Sono stati due scontri diretti al cardiopalmo a determinare l’inatteso ribaltone, escludendo dall’atto decisivo Quinto FC e R.D. Auto Baldini Motoricambi.

La compagine di Walter Bertolla, in calo dopo una partenza sprint, ha perso nel 10° ed ultimo turno contro la Polisportiva Sant’Eusebio per 1-3, al termine di un confronto tiratissimo.
Ai quintini non è servito un guizzo di Alhagie Ndje, visto che i “santi”, in gran spolvero, hanno fatto breccia con un gioco incisivo e le bordate di Diego Manuguerra, Alexis Ramos Dextre e Luca Cotella. 

I “gelatai”, dopo aver vinto il recupero con il DLC Centro Biomasse con un sofferto 2-1 (decisiva la doppietta di un eccellente Giuliano Guastamacchia), ha steso con un “tennistico” 6-3 l’R.D. Auto Baldini Motoricambi, sfruttando i brillanti bis del solito Guastamacchia e di Luca Laudisi, bomber anche del Lavoratore A1 con la maglia del Sori; di Andrea De Marchi e Andrea Moltedo le altre marcature.
I rivali non hanno resistito alle folate offensive dei recchesi, malgrado l’uno-due del bravo Marco Pesciallo e un’invenzione di Fabrizio Traverso.

Il DLC Centro Biomasse, squadra incostante ma sicuramente di buona caratura, ha inflitto un altro K.O. (7-2) ai campioni uscenti dell’Ediltecno Design AB Edilizia, ultimi con due punti.
Gli edili, a segno con Attilio Biribò e Andres Xavier Garcia Castillo, sono stati travolti dal fantastico tris di Boris Casalini, dalla doppietta del letale Mattia Giovani e dagli acuti singoli di Walter Marongiu e Alessandro Parodi. 

PLAY OFF Girone 2 – Qui era già tutto deciso.
Il GS Gaiazza si è assicurato la leadership, impattando per 2-2 con l’US Valponte 1986, grande delusa di questa fase, dopo aver dominato la stagione regolare.
Il team di Ceranesi ha sfondato con Raffaele Nuovo e Matteo Parodi, mentre le segnature dei valpontini portano la firma di Stefano Ferrante (che ha concesso il bis).

Il Francesco Marmi, secondo, ha superato in scioltezza il Gsc Sant’Olcese KF Service per 8-3.
I “marmisti”, che avevano raggiunto i play off in extremis, sono esplosi al momento giusto e hanno confermato il loro brillante stato di forma, centrando il bersaglio con una fantasmagorica quaterna di Fabrizio Casazza, più il bis di Corrado Rumolo e le stoccate di Matia Tonetti e Francesco Di Franco.
I santolcesini, che invece sono mancati proprio sul più bello, hanno limitato il passivo con l’uno-due del bravo Luigi Saccone e un lampo di Pasquale Sarno.

Il Black Panters ha avuto la meglio per 6-4 sul Roccacannuccia, che ha timbrato con le doppiette di Diego Ferrando e Dario Moreschi.
Le “pantere nere”, oltre ad un autogol, hanno sfruttato al meglio il bis di Luca Lupo e le fiondate di Enzo Bucci, Vincenzo Migliaccio e Davide Indino.

In semifinale, gara secca ad eliminazione diretta, la Polisportiva Sant’Eusebio se la vedrà con il Francesco Marmi (16 maggio, Via Terpi, ore 21) e il Gs Gaiazza sfiderà la Gelateria Cavassa (16 maggio, Rio Sabn Michele, ore 21). Pronostico incerto e divertimento assicurato. 

PLAY-OUT Girone 1 -  Il Capichera Calcio ha festeggiato il primato con una scorpacciata di reti (12-1) contro l’All Scars SC, che ha salvato l’onore con un tocco di Muhamadou Tunkara.
La capolista ha dilagato con un eccezionale Luigi Cuneo, che ha realizzato da solo ben otto segnature; lo score è stato completato da Francesco Andreani, Renato Bisagno, Marco Battista e Christian Scaramuzzino. 

La Resistente, buona seconda, non ha avuto problemi (6-1) contro il Percivale’s Team, legittimando la sua supremazia con l’irresistibile tris di Alessandro Fossati e gli affondi di Gabriele Pranzo, Alessio Vanin e Matteo Molinari. Ha evitato il “cappotto” una saetta di Maurizio Milanese.

Il Rovers FC, che si è dovuto accontentare delle conclusioni di Alessio Villa e Giovanni Vassallo, ha alzato bandiera bianca (2-5) di fronte agli Artisti Vari, che si sono esaltati con la doppietta di Marco Farinella e i graffi di Fabio Zuffanti, Daniel Roccatagliata e Marino Sainato.

PLAY-OUT Girone 2 – Il GS Amici Struppa ha blindato il primo posto, surclassando con un significativo 5-0 il San Ciro Eremita.
Li uno-due di Matteo Rovini e Sandro Caruso, più un assolo di Paolo Rovini hanno evidenziato un dominio assoluto.

Passa il turno, come seconda, la Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino, che ha battuto con grande difficoltà per 5-4 un combattivo UC Il Torchio, capace di offendere con le notevoli doppiette di Marco Bolloli e Giulio Vianello.
I pedemontani hanno però sfruttato con lucidità le segnature di Omar Lafi, Luca Lume (un bis ciascuno) e Simone Festuco.

Ha riposato: Sarabamba The Orange

Questo il quadro delle semifinali: Capichera Calcio-Pedemontana Cantera Carrozzera Mannino e GS Amici Struppa-La Resistente

Nella graduatoria generale riservata alle punte, Luigi Saccone (Gsc Sant’Olcese KF Service) precede d’un soffio (38 gol contro 36) il micidiale Fabrizio Casazza, trascinatore del Francesco Marmi.
Sul terzo gradino del podio, troviamo poi affiancati Fabrizio Traverso (R.D. Auto Baldini Motoricambi) e Alessio Mastrangelo (Gs Gaiazza), a quota 33.
Luigi Cuneo (Capichera Calcio), con il suo straordinario exploit, è salito a 32 (Francesco Ferrando).