Amatori a 8, tutto pronto per semifinali play-off e play-out


Bisogna essere buoni oltre che bravi.
E’ la massima che scaturisce dal Girone 1 dei PLAY-OFF del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, visto che il Real Ponente ha strappato il pass per le semifinali grazie alla Coppa Disciplina.
Aveva chiuso con gli stessi punti (4) del Circolo Uguaglianza, con cui aveva pareggiato lo scontro diretto (0-0); ha avuto la meglio solo perché aveva accumulato 18 punti di penalità (determinati da ammonizioni ed espulsioni) contro i 49 dei rivali. 

E’ stato un epilogo serratissimo, con i “realisti” che nel 5° turno hanno respinto l’assalto dell’Ambramar Tabaccheria De Bonis, impattando la sfida per 2-2.
La doppietta del bomber Denny De Costanzo è stata decisiva per andare avanti, dopo un confronto acceso ed incerto, con la qualificazione sempre in bilico.
I “tabaccai” sono usciti a testa alta e con qualche rimpianto, visto che le marcature di Miguel Luis Caserza Bovero e Massimo Damiani si sono rivelate inutili.

Il Circolo Uguaglianza ha fatto il suo dovere, superando, sia pure con affanno, I Lucani per 2-1, ma come detto questo risultato non è bastato.
I corniglianesi, in un match più difficile del previsto, hanno colpito con Valerio Cariello e Francesco Ismaldi, mentre gli avversari sono andati a segno con Miguel Angel Fernandez Saltos.

Ha riposato il Genova Calcio Anni 50, già qualificato
.

PLAY OFF Girone 2 – L’altro biglietto per le semifinali l’ha staccato il Rocca Automobili, che non ha sbagliato contro il Figgeu ’98, imponendosi per 4-2 in virtù di una prestazione attenta e delle stoccate di Emanuele Scapin, Flavio Cuccaro, Mattia Baretto e Paolo Commissione.
I pegliesi hanno replicato parzialmente con Andrea Lai e Stefano Marinelli.

Il Real Sestri ha abbandonato ogni speranza, perdendo nettamente (0-4) contro un Genova Galaxy che non aveva più nulla da chiedere alla stagione, ma che ha giocato una partita quasi perfetta.
I sestresi sono incappati in una giornataccia e sono stati costretti alla resa, vanificando un play off comunque superiore alle aspettative. 

Il Sen-Sushi Genova, che era certo del primo posto, ha riposato.

Nelle semifinali il Genova Calcio e il Sen-Sushi Genova, favorite della vigilia, affronteranno rispettivamente il Rocca Automobili (18 maggio, Villa Gavotti, ore 21) e il Real Ponente (18 maggio, Villa Gavotti, ore 22). 

PLAY-OUT Girone 1 – Il Radioactivity ha strappato la seconda piazza, piegando per 3-2 un Movimento Rangersport 3N Strade Prima che aveva già ottenuto la qualificazione.
Gli “activity” hanno  capitalizzato le conclusioni di Alassane Sangarè, Abdulkader Campaorè e Ibrahim Cocu. I “rangers” hanno timbrato con Alessandro Mercurio e Mauro Cioce.

La Lokomotiv Zapata No Borders ha ceduto per 2-4 di fronte all’Ottica.
Gli “zapatisti” hanno sfondato con un fantastico uno-due del bravo Mahamadou Bodiang, ma gli “ottici” sono stati più letali con Shpetim Hyka, Yankuba Saidy, Massimo Colombini e Muhammed Bojang.   

Ha riposato l’ARCI Isoverde 1991 Uniservice Unisafe

PLAY-OUT Girone 2 – E’ stato un epilogo thrilling, con tre formazioni a pari punti (6): Gymnotecnica, Filippo Merlino Punto Luce e Senzanome.
L’hanno spuntata i “ginnici” e i sestresi del circolo di via Giuseppe Galliano (che riposavano nel turno conclusivo).

La Gymnotecnica (che si è aggiudicata pure la Coppa Disciplina del Campionato) ha raggiunto le semifinali superando con un avvincente 4-2 il temibile Old Blacks, grazie ad una splendida doppietta di Riccardo Majorana e alle bordate di Federico Adragna e Leonardo Manu.
I “vecchi neri” hanno gioito per una doppietta d’autore dell’ottimo David Frascatani. 

Goleada amara per il Senzanome, che ha travolto per 7-0 la Dinamo, ma è stato eliminato, finendo terzo, a causa delle tante penalità in Coppa Disciplina.
L’incontro con la Dinamo non ha avuto storia; hanno brillato in particola modo Ivan Sorbera e Michele De Siena, con un tris ciascuno; ha completato lo score Christian Dameri.

Queste le semifinali incrociate, in programma a Villa Gavotti (sede unica della manifestazione) il 17 maggio: Movimento Rangersport 3n Strade Prima-Filippo Merlino Punto Luce (ore 21), Gymnotecnica-Radioactivity (ore 22).

Nella classifica cannonieri generale, Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50) ha dominato in lungo e in largo, con ben 63 reti.
Staccatissimo il secondo, Ciprian Costantin Craciun, dell’Ambramar Tabaccheria De Bonis, a quota 38.
Denny Costanzo (Real Ponente) è a 34, Brian Marchi (Rocca Automobili) a 30 (Francesco Ferrando).