Bar Roma Arenzano, dal Titolo di A1 alla festa al Ferraris


Pokerissimo per il Bar Roma Arenzano, che ha conquistato per la quinta volta consecutiva il Titolo della serie A1 del Campionato Femminile Uisp

Nel 2012, 2013 e 2104 con la denominazione di Real Cecilia, poi con quella attuale. 

Ma il gruppo delle ragazze è sostanzialmente lo stesso, sempre unito e granitico.
Ha sopperito anche all’assenza di Alessandra Ferrini, una sola segnatura in stagione; lei che era stata la super bomber del 2015-2016, laureandosi capocannoniere del torneo. Insomma, la squadra è ormai collaudata.  

Le arenzanesi, però, non si limitano a collezionare trofei.
Vogliono (e sanno) anche dominare.
La fusione della scorsa estate con le rivali del Gold Stars Emotions, il club che aveva lottato con loro sino all’ultimo per il titolo dell’anno passato, le ha poi rese quasi perfette.  

C’è un dato significativo. In cinque stagioni, il Bar Roma Arenzano ha perso soltanto quattro partite delle cento giocate.
Una supremazia schiacciante, malgrado una concorrenza tutt’altro che trascurabile; perché la A1 uispina è un campionato ad alto tasso tecnico.

Anche nel 2016-2017 erano in lizza formazioni molto competitive, come Real Ovomaltina (giunto secondo, a meno tre dalla vetta), e Moto GP (buon terzo a meno quattro).

Ma le ragazze sponsorizzate dal noto locale di via Giacomo Matteotti sono apparse ancora una volta inarrestabili. In venti gare, hanno ottenuto ben 17 successi, 2 pareggi e appena 1 K.O. (1-3 il 16 novembre scorso contro la C.O.FL.A.M., nel quarto turno).
Da lì  in poi non hanno più sbagliato nulla.

Lo scatto decisivo è avvenuto a gennaio, quando in rapida successione hanno battuto le rivali più temibili: 3-2 al Real Ovomaltina e 2-1 al Moto GP.
Dopo aver conquistato la vetta il 27 gennaio, non si sono più fatte riprendere, proseguendo nella loro trionfale cavalcata.

La certezza aritmetica dell’ennesima apoteosi è arrivata con il pareggio per 1-1 nel match di ritorno contro la Real Ovomaltina, nella 20a e terz’ultima giornata (la settimana dopo il secondo pari stagionale, 3-3, con il Moto GP).

In totale, le claret-blue (che quest’anno hanno indossano la maglia del West Ham) hanno realizzato 94 gol (secondo miglior attacco, dietro al Real Ovomaltina, 104) e ne hanno incassate solo 28 (miglior difesa), per una differenza reti di +66.

Se aggiungiamo che in Coppa Disciplina hanno chiuso con zero penalità, come il Vado FC (ultimo in graduatoria), avremo il quadro di una formazione davvero quasi perfetta.

L’attaccante più prolifica è stata Silvia Malavasi, con 25 marcature, seguita, a quota 19, da Elisabetta Parodi e a 18 da Silvia Cagnoni.
Giulia Rogina è arrivata a 9, Daniele Zucconelli a 8.
Altro punto di forza è stato sicuramente Paola Rogina, il portiere meno battuto del torneo, autrice di alcuni interventi prodigiosi. 

Questa la rosa del Bar Roma Arenzano 2016-2017: Paola Rogina, Martina Cella, Marzia Natale, Silvia Cagnoni, Giulia Rogina, Silvia Malavasi, Anna Malavasi, Daniela Zucconelli, Marta Nicoli, Alessandra Paggini, Elisabetta Parodi, Francesca Rapetti, Francesca Layla Hero, Giorgia Calyvas, Alessandra Ferrinib (Francesco Ferrando).