Over 40, il Titolo 2016/2017 al Multedo FC Amici di Tury


Con quattro squadre multedine in lizza sulle sedici iscritte al Campionato Uisp Over 40 a 7 giocatori, era probabile che a vincere fosse una di queste.
E così è stato. Il titolo è stato conquistato infatti dal Multedo FC Amici di Tury, che ha avuto la meglio al termine di una  stagione sofferta e complicata, visto che non sono certo mancati rivali agguerriti. 

I neo campioni
sono però apparsi leggermente superiori e hanno pienamente meritato lo “scudetto” dei veterani.
Prima si sono aggiudicati nella stagione regolare il Girone B con 24 punti in sette partite, frutto di 12 successi e 2 sconfitte (consecutive, proprio all’inizio del torneo: 3-4 con i “cugini del Marsiglia nel 2° turno e 6-9 con il KF Service nel 3°). 
Da lì in avanti, i bianchi hanno fatto bottino pieno, infilando una serie di dodici trionfi di fila. 69 gol fatti (terzo miglior attacco dietro a Holland, 71, e KF Service Srl, 70) e 39 subiti (difesa meno perforata).
Per una differenza di +30. Il primato è valso un fondamentale bonus di partenza di 2 punti nella fase decisiva.

Nei PLAY-OFF, hanno chiuso (segnando 18 reti e incassandone 14) con 5 affermazioni, 1 pari (l’unico del campionato, 4-4 con il KF Service Srl) e 1 K.O. (0-2 con l’Ansaldo).
Del resto, gli ansaldini sono stati gli avversari più irriducibili, finendo ad una sola lunghezza di distanza: 13 e 12 punti. 

Il passo falso nello scontro diretto della seconda giornata avrebbe potuto risultare fatale.
Ma i “metalmeccanici” hanno dilapidato la loro rendita, cedendo subito dopo sia al Multedo FC Sen Sushi per 2-5 che al KF Service Srl (terza forza del campionato con 11 punti) per 3-5.

La carta vincente degli Amici di Tury è stata la compattezza del gruppo, che ha saputo fare quadrato nei momenti di difficoltà, superandoli con coraggio e determinazione.

Il trionfo è stato celebrato nell’ultima giornata, l’8 maggio, con un “tennistico” 6-1 al Pedemover, che ha così vanificato le affermazioni degli ansaldini (11-0 al San Martino) e dei santolcesini (7-5 al Marsiglia). 

La passione e l’entusiasmo che spinge questi giocatori che viaggiano verso (o hanno già superato) gli “anta” sono straordinari.
Basta dare un’occhiata al video che uno di loro, Giuseppe Vannicola, ha postato sulla sua pagina Facebook e che ritrae i festeggiamenti al termine del mach con il Pedemover: sembrano ragazzini scatenati in gita scolastica o all’ultimo giorno di scuola. Tutti quanti, saltano, ballano e cantano: felici.
La dedica è scontata, come scrive Vittorio Ferro: “Grande TURY questo è tutto X Te”.  

Sul piano tecnico ogni componente della rosa ha contribuito al successo
.
Ma note di merito particolari vanno a Pasquale Geremicca, esperto bomber del ponente genovese. L’attaccante classe 1976 è stato il cannoniere della squadra (quarto del campionato) con ben 40 reti. 
E poi i vari Mauro Cappai (15 gol), Stefano Pasquino (10), il già citato Giuseppe Vannicola (9 centri), Antonio Bencivenga (7 marcature), Sandro Cappai (fratello di Mauro, classe 1973), Franco Bellisario, Marco Macrillo, Roberto Bianchi, Michele D’Amore.
Giù il cappello davanti a questi “eterni ragazzi” (Francesco Ferrando).