'Torneo Ansaldo Energia', tutto pronto per i quarti di finale


Continuano i campionati interni degli ansaldini.
Concluso il “Torneo Ansaldo CSI”, che è stato vinto all’ultimo respiro dalla FINC 2, è ora la volta del “Torneo Ansaldo Energia”, a cui partecipano dieci formazioni, divise in due gruppi da cinque squadre ciascuno.

Nel Girone A, si è imposto il Meme con 10 punti in quattro gare (3 vittorie e 1 pareggio).
Nel 5° e conclusivo turno, l’imbattuta capolista ha riposato e ha potuto osservare serenamente cosa accadeva nelle altre partite.

Il Caveshman ha ottenuto il posto d’onore, a quota 8, superando per 5-3 la Dinamo Sviluppo, capitalizzando al meglio il micidiale uno-due di Alessio Musante e le stoccate di Fabrizio Fornesu, Andrea Zena e Cristiano Limatola.
I rivali, che sono finiti quarti e hanno ottenuto per un soffio la qualificazione alla fase successiva, hanno risposto parzialmente con una doppietta del bravo Francesco Bavassano e una fiondata di Marcello Ferrini.

Terzo il Real Turbine, che ha travolto per 5-1 l’Atletico Cost, ultimo in graduatoria con appena un punticino.
La splendida prova collettiva dei “realisti” è stata concretizzata dagli acuti di Andrea Costa, Giuseppe Trigila, Alessandro Truscello, Nicola Arrus e Alberto Merciari.
Gol della bandiera di Matteo Piscitelli.

Nella classifica cannonieri, ha primeggiato, con 6 centri, Emanuele Cipollaro (Meme), che aveva trascinato al trionfo il Gsc Sant’Olcese KF Service nel campionato Uisp Amatori a 6 giocatori.
Alle sue spalle, con 4 marcature, troviamo Alessio Musante (Caveshman), Francesco Bavassano (Dinamo Sviluppo) e Amedeo Melis, compagno di squadra di Cipollaro.

Il Girone B è stato dominato dal CSK Atri, che ha chiuso a punteggio pieno, grazie a quattro affermazioni consecutive.
L’ultima “vittima” è stato il Nucleare (quarto classificato), che ha ceduto per 2-5, nonostante le invenzioni di Francesco Sacchi e Pietro Modica.
L’Atri ha colpito inesorabilmente con un tris dell’incontenibile Bruno Favrega e il bis del non meno letale Leonardo Melillo.

Seconda piazza per l’Over, che ha riposato nella quinta giornata.

Terzo il Partizan Fegino, che ha regolato per 2-0 l’Atletico Quing, fanalino di coda del raggruppamento (ha sempre perso).
Il match, più equilibrato del previsto, è stato deciso dalle conclusioni precise di Felice Mallia e Loris Malucelli.

Bruno Favrega (CSK Atri) è stato il miglior cecchino, con ben 7 reti, seguito da un quartetto a quota 4: Stefano Piana (Over), Valentino Sapone (Partizan Fegino), Leonardo Melillo (CSK Atri) e Nicolò Tonelli (Nucleare). 

Questo il quadro dei QUARTI (gara secca ad eliminazione diretta): Over-Real Turbine, Meme-Nucleare, Dinamo Sviluppo-CSK Atri, Partizan Fegino-Caveshman, con Meme e CSK Atri che sembrano i principali favoriti per la conquista del trofeo.
Ma l’eliminazione diretta potrebbe riservare delle sorprese (Francesco Ferrando).