'Coppa Valter Coldesina', il traguardo della ventesima edizione


L’Olimpic Pra’ Pegliese (nata nel 2015 dalla fusione di due società storiche del ponente) e l’UISP Genova collaborano strettamente a varie iniziative.
Ad aprile hanno organizzato, presso il ricostruito impianto del Branega, la “Primavera Rossoverde”, una manifestazione di calcio a sette riservata ad atleti appartenenti ad associazioni per il reinserimento sociale e ai Dipartimenti per la Salute Mentale.

Ora hanno allestito insieme la ventesima edizione della “Coppa Valter Codesina”, uno dei tornei estivi genovesi più amati e seguiti, dedicato alla memoria di un dirigente storico del club praese.

All’evento, in programma sul campo “Ratto” di via S.S. Trinità a Genova-Prà, sono iscritte otto formazioni, divise in due gruppi da quattro. Tutte le gare sono dirette da arbitri Uisp. 

Nel Girone A, è in vetta a punteggio pieno il Bar degli Archi, che ha già disputato due incontri.
Prima ha steso con un secco 3-0 l’Atletico Ma Non Troppo.
Poi si è imposto con autorevolezza anche sull’FC Ungaretti per 7-3.
Nel match inaugurale, l’FC Ungaretti aveva impattato per 5-5 con il Quasi Amici, al termine di un confronto intenso e spettacolare, con alcune giocate d’alta scuola (almeno a livello dilettantistico). 

Nel Girone B, partenza lanciata (anzi, lanciatissima) dello Studio Dentistico Grassi, che ha travolto con un fragoroso 16-4 La Piazzetta Di Pra’, evidenziando una netta superiorità.
Le altre due squadre sono il Bar Rio e il Bar Europeo

L’Olimpic Pra’ Pegliese è nota per il fiorente settore giovanile e il suo fiore all’occhiello è stata la rinascita del Branega, un po’ come ha fatto il Torino con il Filadelfia.
Fatte le debite proporzioni, il paragone è meno azzardato di quanto possa sembrare a prima vista. Entrambi gli impianti, abbandonati e distrutti ma mai dimenticati, sono stati molti anni fa teatro delle gesta di Olimpic e Torino.
Le due società, superando difficoltà economiche e intoppi burocratici, hanno ricostruito le due strutture, riannodando così il filo del passato con il presente. 

L’impianto praese è stata inaugurato il 20 giugno 2015 e, in questi due anni, ha riacceso la passione degli abitanti della zona, che sono tornati a gremire le tribune. Un esempio virtuoso di recupero  di un’area che era stata abbandonata al degrado.
E’ proprio questo spirito che l’UISP Genova apprezza, spingendola a lavorare spalla a spalla (ora e in futuro) con il sodalizio rossoverde (Francesco Ferrando).