Femminile, la prima giornata di serie A1 e serie A2


Il movimento femminile dell’UISP di Genova è uno dei più importanti a livello nazionale sia per quantità (22 squadre divise tra A1 e A2) che per qualità.

Ogni anno il “calcio rosa” amatoriale cresce e si consolida, diventando una realtà in espansione che riscuote sempre più interesse e conquista maggiore visibilità.

La stagione 2017-2018 è scattata con il consueto bagaglio di speranze ed emozioni, come capita il primo giorno di scuola.

Serie A1 - Il Bar Roma Arenzano, che domina la scena (sotto diverse denominazioni) dal  2012-2013, parte ancora una volta coi favori del pronostico.
Ma nel turno inaugurale ha faticato parecchio per aver ragione del neopromosso CFFSD Cogoleto (3-2).
E’ stata una gara palpitante e combattuta, con le ragazze di Andrea Ramaglia capaci di impensierire le quotate rivali sino all’ultimo, trovando il varco giusto con Laura Pensi e Rodica Mirela Chelu.
Le arenzanesi hanno dovuto appoggiarsi ad una superlativa Alessandra Ferrini, che ha siglato una doppietta, e su un’invenzione di Silvia Malavasi per avere la meglio.
Le cogoletesi, che puntano esclusivamente alla salvezza, hanno lasciato un’eccellente impressione e potrebbe togliersi delle soddisfazioni in questo campionato.

Real Ovomaltina e Moto GP, le avversarie più temibili per il Bar Roma Arenzano, sono partite col piede giusto.

La squadra che porta il nome di una famosa bevanda energetica ha superato per 4-1 Il Meci Srl, grazie alle marcature di Serena Coppolino, Katia Germani (che ha concesso il bis) e Valentina Rullo.
Sul fronte opposto ha limitato i danni Alessandra Santanna.

Vita facile per il Moto GP, che ha rifilato un tennistico 6-0 all’Impero.
Le biancoblù hanno colpito ripetutamente, affondando come il coltello nel burro, con una fantastica tripletta di Valentina Villivà, il micidiale uno-due di Elisa Guainazzo e un acuto di Chiara Zampacorta.

Anche il Boglia United ha fatto la voce grossa contro Il Campomorone Sant’Olcese (7-2).
Manuela Spinelli e Marta Basso hanno recitato il ruolo di protagoniste, con una doppietta a testa; hanno completato lo score un’autorete e le stoccate di Chiara Pettinati ed Alessia Calcagno.
Le santolcesine hanno addolcito un po’ l’amara medicina con Elisa Aloisi e Micol Profumo. 

Unico pareggio di giornata (2-2) quello tra l’altra neopromossa, il Bavari Hills 16133 (seconda nella passata stagione in A2 alle spalle del CFFSD Cogoleto), e il Rayo Vallecano, in un match che tra due compagini che dovrebbe lottare per non retrocedere.
Le bavarine hanno sfondato con Giulia Paonessa e Francesca Massa; le “spagnole” hanno replicato a tono con Erica Lombardo e Martina Godani.

Ha riposato il Vado FC
.

Serie A2 – Le undici formazioni iscritte vanno a caccia dei due posti promozione, in un torneo aperto a varie soluzioni.

L’ABM Real Levante, che nel 2016-2017 si segnalò come la squadra più spettacolare, ha cominciato nel migliore dei modi, liquidando per 4-1 l’insidiosa Polisportiva CAP&S.
Le “portuali” sono andate a segno in una sola circostanza con Silvia Castagnino, ma hanno dovuto arrendersi alla straordinaria vena realizzativa di Sharon Picone e Debora Dapelo, che hanno piazzato un paio di irresistibili doppiette. 

Il Valponte 1986, altro club estremamente accreditato, ha travolto per 6-0 il malcapitato Zena FC.
Il bomber Roberta Maranini ha dato l’ennesima dimostrazione della sua forza, “timbrando” due volte, così come la sua degna “gemella del gol”, Martina Cacciabue; hanno completato l’opera Martina Pozzolo e Marcella Pandolfi.

Reti involate, invece, in Deportivo Nervi-Valgraveglia Gruppo Alloro, in un match molto tattico ed equilibrato: le difese hanno prevalso chiaramente sugli attacchi, ma nonostante sia mancato il brivido del gol la partita ha offerto spunti interessanti.
Ottima la prova delle nerviesi, che hanno imbrigliato la manovra offensiva, solitamente efficace, delle valligiane. che nella scorsa stagione guidarono a lungo la classifica prima di cedere il passo nella fase finale del campionato. 

L’AE Team Pontedecimo ha piegato di misura (1-0) un combattivo ma poco incisivo Arenzano.
Ha deciso l’intenso confronto un guizzo di Marta Caparrucci.

Il Panta ZD (a segno soltanto con Veronica Cappai) non ha avuto scampo (1-6) contro uno scatenato Genova Calcio: l’inarrestabile Jennifer Fredini ha calato un tris, Alessandra Pippa ha messo nel carniere una bella doppietta e anche Alice Tortello ha impresso la sua firma sulla gara.

Ha riposato l’Atletico Levante (Francesco Ferrando).