Amatori a 7, si è giocato il secondo turno


Uno in maniera esagerata, l’altro col minimo scarto.
Pur attraverso percorsi diversi, Quinto FC e Roccacannuccia raggiungono lo stesso traguardo: restare in testa a punteggio pieno dopo il 2° turno del Girone A del Campionato Uisp Amatori a 7 giocatori.

I quintini hanno travolto con uno squillante 12-3 il malcapitato All Scars SC, che ha solo potuto limitare un po’ i danni grazie alla bella doppietta di Muhamadou Tunkara e ad un acuto di Mirko Cavicchioli.
Nella scorpacciata di gol della brigata di Franco Bertolla, il più “ingordo” è stato Antonio Saggiomo, che ha “spazzolato” ben sei… portate.
Più “parchi” Marco Di Monte (tre), Sandro Caruso (due) e Adriano Scoppetta (una).

Il Roccacannuccia ha invece dovuto combattere sino alla fine per aver ragione di un combattivo ed indomito Percivale’s Team (1-0).
Ha deciso l’intensa sfida una guizzo di Guido Baldini.
La differenza, alla fine, l’ha fatta la solidità difensiva e l’organizzazione di gioco della squadra del presidente Tommaso Ricci, che dal 2006 guida un gruppo di amici di Oregina appassionati di calcio. 

Le altre due gare sono terminate in parità.
Serramenti Struppa e Polisportiva Sant’Eusebio hanno impattato per 1-1.
Per la compagine di Bavari, ha “timbrato” Stefano Longo, mentre la rete dei ragazzi di Struppa porta la firma del sempre puntuale Matia Tonetto. Gara equilibrata e combattuta, che ha offerto anche spunti spettacolari; entrambe le formazioni possono puntare in alto in questa stagione, stando a quello che hanno mostrato nell’impianto di via Terpi.  

Anche San Ciro Eremita e Capichera Calcio si sono divise equamente la porta, ma segnando molto di più (4-4). E’ stato un confronto da “montagne russe”, contraddistinto da un continuo saliscendi di azioni ed emozioni.
I “santi” hanno colpito con i micidiali uno-due di Alessandro Massa e Davide Boero.
Gli avversari hanno risposto a tono con una fantastica tripletta dello scatenato Luigi Cuneo, più una stoccata di Christian Scaramuzzino.

Ha riposato l’Ediltecno Design AB Edilizia
.

Nella classifica cannonieri, comanda, dopo la sestina rifilata all’All Scars SC, Antonio Saggiomo (Quinto FC): ben 10 i gol nel carniere (una media di 5 a partita).
Seguono, a rispettabile distanza, con 4 marcature, Alessandro Massa (San Ciro Eremita), Fabrizio Casazza e Matia Tonetti (entrambi del Serramenti Superba).

Girone B – La gara più palpitante è stata quella vinta d’un soffio (6-5) dal Gaiazza contro una validissima US Valponte 1986.
L’équipe che è la versione “a sette” dell’Arci Isoverde (iscritto al Lavoratore A2) ha sfondato con un meraviglioso tris di Alessio Mastrangelo, la doppietta di Mattia Moi e un affondo di Matteo Parodi.
I valpontini hanno replicato in parte, uscendo comunque a testa alta dall’aspra contesa, con Davide Ferrando, Michele Porcile, il letale Stefano Ferrante (due volte) e Francesco Pittaluga. 

Decisamente più agevole il successo del P.&.P. Carburanti, che ha steso per 4-1 La Resistente, capitalizzando le conclusioni dell’imprendibile Roberto Pesciallo, che ha siglato una tripletta; l’altra marcatura è stata opera di Marco Pesciallo.
I rossi hanno gioito solo in una circostanza con Riccardo Falcone. 

Gli Artisti Vari, a segno con un doppio Niko De Angelis, si sono arresi (2-5) di fronte ad una spietata Pro Sesto, capace di centrare il bersaglio con Davide Procolo Conte, Filippo Plutino ed Alessio Baiamonte (due volte) e di costruire tutta una serie di azioni di pregevole fattura. 

Nella sfida in famiglia, la Nuova Pedemontana ha avuto la meglio per 3-1 sulla Pedemontana Cantera Carrozzeria Mannino.
Mattia Giovani, l’intramontabile Omar Lafi e Marco Ballestrino hanno dato il là alla vittoria dei neroverdi. I “canterani” hanno trovato il varco giusto con Luca Sobrero.

Ha riposato il Gsc Sant’Olcese KF Service

Nella graduatoria riservata alle punte, svetta dall’alto dei suoi 10 gol Alessio Mastrangelo (Gaiazza), da anni spauracchio di ogni difesa a livello amatoriale.
Lo insegue, a quota 6, Davide Saccone, terminale offensivo dei santolcesini del KF Service (Francesco Ferrando).