Over 40, il punto dopo la quinta giornata di campionato


Andare in doppia cifra nel numero di gol realizzati in un singolo incontro, è un’impresa ardua nel calcio, anche quello a sette.
Va quindi sottolineato come un evento straordinario il fragoroso 11-1 con cui la capolista KF Service Srl, nel 5° turno del Campionato Uisp Over 40 a sette giocatori ha travolto la Longobarda, confermando di essere una seria candidata al titolo. 
L’intramontabile Sandro Cappai, che in carriera ha vestito le maglie di Pegliese, Masone, Crevarese e Cep, ha siglato una fantastica tripletta, ribadendo in pratica quello che aveva affermato tre anni fa in un’intervista.
Anche Andrea Romani ha calato un tris, mentre Davide Brunelli e Andrea Garofani hanno realizzato una doppietta; ha completato lo score Federico Fognani.
I longobardi hanno evitato il “cappotto” con Giovanni Ciccozzi.

Nel 5° turno quarta affermazione consecutiva per l’Olimpic Sava Idraulica, che ha superato per 7-4 la Vecchia Rivarolese 2016 in un match spettacolare e ricco di belle giocate.
Gli “idraulici” hanno capitalizzato la vena realizzativa del bomber Giuseppe Alongi, che ha messo sul tavolo un meraviglioso poker; di Massimo Loris Spagnuolo, Michele Maggi e Francesco Centomani le altre marcature.
Gli “avvoltoi”, che hanno disputato una prova gagliarda, hanno replicato in parte con l’uno-due di Mauro Chino e le stoccate di Massimo Gullone e Andrea Limongelli. 

I campioni in carica del Levante C Amici di Tury si sono imposti di misura (2-1) sul Gs Amici Struppa, colpendo con Stefano Pasquino e Sandro Bellisario.
Gli avversari, motivati e tosti, hanno dato del filo da torcere ai “levantini”, anche se l’affondo di Fabio Rivarola non è stato sufficiente per evitare il K.O.

L’Ansaldo Energia, che non ha iniziato la stagione nella maniere più brillante, ha diviso la posta (3-3) con un tignoso Pedemover, capace di bucare la difesa con una splendida doppietta di Gianluca Ruffino e una stilettata di Luca Sciutti.
Per gli ansaldini hanno centrato il bersaglio il sempre bravissimo Alessio Musante (che ha concesso il bis) e Luca Cevasco. 

Lo Zener, malgrado le bordate di Paolo Fardin (doppietta d’autore), Andrea Balossino e Simone De Lorenzo, è stato sconfitto per 4-6 da un’eccellente Dinamo, che ha sfruttato i micidiali uno-due di Reno Cataldi e Paolo Longo, a cui si sono aggiunte le decisive prodezze di Aldo Longo e Maurizio Vitale. 

Anche il Levante C ha dovuto alla fine alzare bandiere bianca (3-4) di fronte al San Martino, dopo una gara intensa e tiratissima.
I sammartinesi hanno messo in mostra uno scatenato Andrea Fanutza, ben supportato da Badra El Hafa.
Sul fronte opposto, è andato a segno per tre volte un incontenibile Mario Bordo, decisamente letale sotto porta. 

Il Rovers FC ha liquidato con un perentorio 5-1 l’Agua Etilic Korps Cabrones, sfondando con le sontuose doppiette di Alessandro Dovenna e Christian Trama, più un acuto singolo di Alessio Villa.
Unica soddisfazione per gli “etilici” una sassata di Roberto Leopizzi.

Nella classifica cannonieri, Giuseppe Alongi, “fromboliere” del KF Service Srl, comanda dall’alto delle sue 16 reti.
Sul secondo gradino, troviamo i gemelli del gol della Dinamo, Paolo Vitale e Reno Cataldi, a quota 11.
Alessio Musante (Ansaldo Energia) è salito a 9 (Francesco Ferrando).