Amatori a 8, le "fatiche" del sesto turno di campionato


L’Ivaldi & Generale FC è l’espressione calcistica dell’officina meccanica navale che ha sede in via Porta Siberia.
Al suo esordio nel Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori sta disputando una stagione eccellente: attualmente è seconda insieme al Real Ponente nel Girone B, ad una sola lunghezza dalla vetta.

Nel 6° turno, ha inflitto un severo 5-1 all’esperto ed ambizioso Figgeu ’98, che divideva il primato con il Bar Europeo.
I “navali” hanno affondato i peglini con una prova maiuscola, concretizzata dalla doppietta dell’arabo Radouan Idrissi El Asfar e dagli spunti di Marco Benedetto Sofia, Brian Marchi e Manuel Sciancalepore.
Sul fronte opposto, gol della bandiera di Stefano Marinelli.

Il Bar Europeo si è così isolato al comando, liquidando per 4-1 l’Arci Isoverde 1991: è anche rimasta l’unica squadra ancora imbattuta del raggruppamento.
Oltre ad usufruire di un’autorete, gli scatenati “baristi” hanno colpito con Roberto Leyter Cortez Vergara, Manuel Geancarlo Jimenez Mendieta e Josymar Wilson Gomez Machuca.
Gli “isovedini” hanno dovuto accontentarsi di un tocco di Musa Likafi.

Il Real Ponente ha retto il passo della capolista, superando per 3-1 l’Old Blacks, al termine di una gara combattuta, risolta dalle stilettate di  Salvatore Adamo, Paolo Speziari e dell’eterno bomber Denny Costanzo, un nome ben noto agli appassionati genovesi.
I “vecchi neri” hanno replicato parzialmente con Sandro Avvenente, il loro miglior “puntero”. 

Pari e patta (2-2) tra Movimento Rangersport e Genova Galaxy in un confronto appassionante ed incerto.
I “rangers” hanno sfondato con Lorenzo Manfrè e Lorenzo Scopesi, mentre i “galattici” hanno sfruttato una magnifica  doppietta di Alessandro Pische, altro habituè del calcio amatoriale nostrano. 

Un Teplice in palla ha steso con un secco 4-0 l’Asd Gymnotecnica, confermando i progressi delle ultime settimane.
Sono andati a segno Luca Bo (che ha concesso il bis), Micheal Padovan e Matteo De Michelis.

Nella classifica cannonieri, Stefano Marinelli (Figgeu ’98) è davanti a tutti con 10 gol, tallonato a quota 9 da Denny Costanzo (Real Ponente).
A 8 troviamo poi il “galattico” Alessandro Pische, a 7 la coppia formata da Radouan Idrissi El Asfar e Kelvin Rodolfo Zambrano Canales (Bar Europeo). 

Girone A – Il Genova Calcio Anni 50 si è aggiudicato di misura (3-2) la sfida al vertice con il Real Sestri e guida ancora a punteggio pieno, come capita ormai da diverse stagioni.
I sestresi hanno comunque dato del filo dal torcere ai rivali, trovando il varco giusto con Madyan Aitlabyad (al quinto centro stagionale) e Andrea Crivelli.
I campioni in carica hanno dovuto impegnarsi a fondo per conquistare il bottino pieno, capitalizzando al meglio gli acuti di un irresistibile Simone Spinelli, che ha siglato una tripletta da favola.

Il Real Sestri è ancora da solo al secondo posto, con 10 punti, incalzato però da vicino da Circolo Uguaglianza e Sushi-Si Genova (9).

I corniglianesi hanno sconfitto con un “tennistico” 6-3 il “fanalino di coda” Dinamo, con i micidiali uno-due di Franco Casula e Ledio Ivo Domi, più i guizzi di Nicholas Genovese Patrone e Davide Burlando.
I coraggiosi ragazzi in maglia rossa hanno bucato la difesa con Alessio Idili, Francesco Zaffoni e Matteo Bottani. 

Successi faticosi e per questo ancor più graditi per CSI Ansaldo Fincantieri Sestri e RC Tech.

Gli ansaldini hanno piegato per 2-1 in un derby al cardiopalmo il Merlino Punto Luce, a cui non è bastata l’invenzione di Paolo Strazzeri.
Sono risultate decisive le bordate di Paolo Ferrando e Antonino Condomitti. 

L’RC Tech ha prevalso, anch’esso per 2-1, sullo Star People, grazie alle fiondate precise e letali di Massimiliano Castelli e Federico Sciutto.
Fabio Polotti ha firmate la rete degli avversari, che sono usciti a testa alta da una partita emozionante. 

Pioggia di segnature nel vittorioso impegno del Sushi-Si Genova, che in un incontro spettacolare, anche se con qualche errore difensivo, ha battuto per 8-5 I Lucani.
I rappresentanti della Basilicata hanno gioito per le conclusioni di Michael Celano, Salvatore Continanza (che ha realizzato uno splendido tris) e Marco Opisso.
Ma sono stati inesorabilmente infilzati da un Ciprian Costantin Craciun in vena di prodezze: la sua cinquina è stata un capolavoro di destrezza, forza e tecnica pura.
Hanno completato lo score Fatos Hasa, Arjan Bizgjoni e Mauro Manca.

Nella graduatoria riservata alle punte, Ciprian Costantin Craciun è volato al comando con ben 12 reti.
A 7 ci sono Ledio Ivo Domi (Circolo Uguaglianza), Andrea Carvelli (Real Sestri) e Simone Spinelli (Genova Calcio Anni 50) (Francesco Ferrando)