Over 40, il primo turno dopo la sosta di campionato


Un Pedemover quanto mai volitivo ed ispirato ha messo alla frusta l’Olimpic Sava Idraulica nel 9° turno del Campionato Uisp Over 40 a 7 giocatori, bucando la difesa della capolista con Gianluca Ruffino, Luigi Galuzzo, Franco Nocentini e Luca Sciutti.
Gli “idraulici”, forse un po’ arrugginiti dalla lunga sosta natalizia, hanno comunque prevalso alla fine per 5-4, aggrappandosi alle vena realizzava di uno scatenato Giuseppe Alongi (tripletta) e alle stilettate singole di Lorenzo Triolo e Massimo Fassio.

Ad una sola lunghezza dalla vetta hanno mantenuto le distanze il KF Service Srl e l’Ansaldo Energia.

I santolcesini hanno strapazzato con un roboante 15-0 la Dinamo, sfruttando le mostruose cinquine degli imprendibili Federico Fognani e Andrea Romani, a cui si sono aggiunti i guizzi di Davide Brunelli, Alessio Furiosi (una doppietta ciascuno) e Andrea Garofani.

Anche gli ansaldini non hanno avuto problemi contro il Rovers FC, imponendosi con un “tennistico” 6-1, in virtù dello straordinario poker di Alessio Musante (un’autentica iradiddio) e del bis di Mirko Pieralisi.
Sul fronte opposto, gol della bandiera dell’orgoglioso Sergio Manfredi.

La Vecchia Rivarolese 2016 ha guadagnato la quarta piazza, piegando di misura nello scontro diretto il temibile Bar Europeo (2-1).
Gara equilibrata e molto tattica, che gli “avvoltoi” si sono aggiudicati con una difesa di ferro e gli affondi di Cristiano Boldrini e Luca Scotti.
Gli avversari, che sono usciti dal campo a testa alta, hanno risposto parzialmente con Miguel Angel Ramirez Vasquez. 

Segnature al minimo anche in GS Amici Struppa-Levante C.
I levantini hanno avuto la meglio dopo una lotta serrata con un striminzito ma prezioso 1-0.
A far pendere la bilancia dalla loro parte è stata sufficiente una conclusione di classe di Antonio Donato, vecchio bucaniere delle aree di rigore.  

Tanto equilibrio anche tra Longobarda e San Martino, terminata con un salomonico e combattuto pareggio per 3-3.
I longobardi hanno sfondato le linee con Stefano Bonini, Massimo Menegatti e Badra El Hafa.
I sammartinesi non sono stati a guardare e hanno colpito a loro volta con Massimo Cabitza, Giovanni Ciccotti e Daniele Ramos. 

Tutto facile, invece, per lo Zener, che non ha concesso scampo (10-3) all’Agua Etilic Korps Cabrones.
Gli “etilici” hanno potuto solo limitare un po’ i danni con Alessandro Zaccaria, Marco Berti e Gian Filippo Sabbia. Gli “ingegneri” hanno spadroneggiato con un Rosario Germino favoloso, capace di mettere sul piatto una cinquina che ha fatto saltare il banco; hanno completato l’opera le doppiette di Stefano Strizoli e Walter Branchetti, più una bordata di Marco Pizzorno.

Ha riposato il Levante C Amici di Tury

Nella classifica marcatori, l’inarrivabile Giuseppe Alongi (Olimpic Sava Idraulica) domina con ben 27 reti.
Il secondo, Andrea Romani, del KF Service Srl, è a quota 15, tallonato a 14 dall’ansaldino Alessio Musante. Seguono poi Reno Cataldi a 12 e Paolo Vitale a 11, entrambi della Dinamo (Francesco Ferrando)