Femminile, emozioni per il Titolo e la salvezza


Lotta accesa sia per la conquista del titolo che per la salvezza nella serie A1 del Campionato Femminile Uisp a 7 giocatrici.

Il 9° turno ha offerto due incontri di fondamentale importanza per entrambi gli obiettivi.

Nel match clou dei quartieri alti, il Bar Roma Arenzano ha sconfitto con un secco 3-0 il Boglia United, ottenendo così il primato solitario grazie alla giornata di riposo del Moto GP, con cui condivideva la vetta. 
Le arenzanesi, campionesse in carica, hanno controllato la situazione dal primo all’ultimo minuto con la loro perfetta e collaudata organizzazione di gioco, soffocando ogni tentativo offensivo delle bogliaschine.
In avanti hanno quindi colto l’attimo giusto al momento giusto, punendo le avversarie con Ilenia Gasperini, Alessandra Ferrini e Giulia Rogina.   

In fondo alla graduatoria, successo che vale oro per il Rayo Vallecano, che ha conquistato per la prima volta il bottino pieno, superando di misura (6-5) l’Impero.
Le “spagnole” hanno avuto la meglio con una prestazione da cuore e batticuore, trovando lo spiraglio giusto con le doppietta di Maria Rocco e Julia Rubini, più i guizzi di Francesca Alarico ed Erica Lombardo.
Le polceverashe hanno risposto parzialmente con l’uno-due di Giulia Moscamora e gli spunti di Agostina Occhiuto, Sara Scaramuccia e Marta Minato.

Il Bavari Hills 16133 è sceso in penultima posizione, perdendo nettamente (0-5) la sfida tra neopromosse con il CFFSD Cogoleto.
Le ragazze di Andrea Ramaglia hanno dominato il delicato confronto, colpendo inesorabilmente con una favolosa tripletta di Laura Cerruti e le stoccate di Laura Pensi e Laura Trichilo. Insomma, il nome Laura è stato sinonimo di gol.

Il Real Ovomaltina ha annichilito con uno squillante 7-1 il Vado FC, “fanalino di coda” del torneo.
Le vadesi hanno gioito solo una volta con Cinzia Campione.
Per il resto sono state travolte dalle avversarie: Serena Coppolino ha messo in tavola un meraviglioso tris, completato da una doppietta di Valentina Rullo e dagli acuti singoli di Katia Germani e Alice Coppola.

Il Campomorone Sant’Olcese, sempre più convincente, ha steso per 6-2 il Meci Srl, capitalizzando le invenzioni sotto porta di Elisabetta Olmetti, Sonia Carmarino e Micol Profuno, autrici di una doppietta a testa.
Le rivali si sono dovute accontentare degli affondi isolati di Francesca Boggero e Monica Fasce. 

Nella classifica cannonieri, Micol Profumo, finalizzatrice principale del Campomorone Sant’Olcese, svetta con 14 gol, davanti alla’altra santolcesina Sonia Carmarino e a Laura Cerruti (CFFSD Cogoleto), entrambe a quota 12.
Con 10 ci sono poi Alessia Calcagno (Boglia United) e Serena Coppolino (Real Ovomaltina).   

Serie A2 – Nel duello al vertice, l’US Valponte 1986 ha dato il primo dispiacere stagionale al Genova Calcio, imponendosi per 3-2 al termine di un incontro vibrante.
Risolutive e letali le conclusioni di Marta Longo, Eliana Coli e Marta Dell’Antico.
Le biancorosse hanno dovuto chinare il capo, nonostante una gara ben giocata: inutili le segnature di Marcella Pandolfi e Celeste Rossi.
Con questo risultato le valpontine hanno agganciato al primo posto il Genova Calcio, che ha però disputato una gara in meno. 

L’ABM Real Levante è ad una sola lunghezza dalla coppia al comando, in virtù del secco 5-0 rifilato all’Arenzano, che nulla ha potuto contro una compagine in forma smagliante.
Le “realiste” hanno concretizzato la loro supremazia tecnica con Sabina Beretta (che ha concesso il bis), Beatrice Verdina, Debora Dapelo e Sharon Picone.

Passo in avanti anche dell’Atletico Levante, quarto, a due punti dalle prime della classe.
Le levantine hanno superato a stento un combattivo AE Pontedecimo per 4-3, sfruttando le bordate di Chiara Levaggi, che ha “timbrato” una sontuosa tripletta, e Giuseppina Condidoro.
Le granata, che hanno  dimostrato nella circostanza di valere di più della loro deficitaria classifica, hanno lottato come leonesse, bucando la difesa con Marta Caparrucci e l’uno-due della brava Valeria Di Scala. 

Pari e patta (1-1) tra Valgraveglia Gruppo Alloro e Polisportiva CAP&S dopo una partita al cardiopalmo.
Niente e nessuno è riuscito a spezzare il diffuso equilibrio.
Le valgravegliesi hanno centrato il bersaglio con Valeria Rosina, mentre per le “portuali” ha segnato Laura Micali. 

Tutto facile per il Deportivo Nervi, che ha surclassato con un inequivocabile 7-1 il Panta ZD.
Le irresistibili doppiette di Alice Giaretti, Valentina Castoro e Chiara Giordani hanno esaltato le nerviesi (di Francesca Leone l’altra marcatura).
Le rivali hanno evitato il “cappotto” con un tiro di Camilla Lupattelli.

Ha riposato lo Zena FC

Nella graduatoria dei bomber, Alice Nappi (Atletico Levante) guida con 18 centri, quattro in più di Debora Dapelo, dell’ABM Real Levante.
A quota 11 troviamo Agata Cenname (Genova Calcio), a  10 Martina Cacciabue (US Valponte 1986) e a 9 Sabina Beretta, compagna di squadra della Dapelo (Francesco Ferrando)