Amatori a 8, le sorprese dell'undicesimo turno


Incredibile, ma tutto vero.
Per uno di quei “miracoli” sportivi che ogni tanto accadono, sovvertendo pronostici scritti nel marmo, il Merlino Punto Luce Genova ha sconfitto per 4-3  il Genova Calcio Anni 50, che non perdeva una partita da un paio di stagioni. 

L’impresa del circolo sestrese, che sin’ora aveva vinto una sola partita, è dunque davvero straordinaria.
Ma meritatissima: per cuore, grinta, organizzazione tattica e qualità delle giocate.
Per una volta, “beati gli ultimi”, se a trascinarli trovano magari un “profeta del gol” come Matteo Scatilizzo (tripletta da favola); l’altra, decisiva marcatura porta la firma di Manuel Ronchetto.
I campioni in carica, esterrefatti e quasi increduli, hanno dovuto per una volta chinare il capo, nonostante le bordate di Roberto Balboni, Stefano Bommarito e Carlo Rovatti.

Nell’11° turno del Girone A del Campionato Uisp Amatori a 8 giocatori, il Real Sestri, che ha gli stessi punti ma una gara in più rispetto a Genova Calcio Anni 50, non ha però saputo approfittare della “caduta degli dei”, perdendo per 2-4 un’avvincente sfida con il Circolo Uguaglianza.
I corniglianesi hanno esibito il meglio del loro repertorio, capitalizzando al meglio le stoccate di Franco Casula, Giuseppe Genovesi Patrone, Ivo Ledio Domi e Francesco Ismaldi.
I pur validi “realisti” hanno replicato parzialmente con Jorge Luis Jacome Viteri e Andrea Cervelli.

Goleada del Sushi-Si Genova, che ha travolto per 7-0 lo Star People, mantenendosi in zona play off insieme a I Lucani.
I multedini hanno fatto il bello e il cattivo tempo contro i fragili avversari, scatenando tutta la furia offensiva dei loro bomber: Fatos Hasa (tripletta), Gerald Buci e Arjan Bizgjoni (una doppietta a testa).   

I Lucani hanno “dato la paga” (6-3) alla Dinamo, che onora il campionato malgrado abbia zero punti.
Il “fanalino di coda”, in virtù di un’autorete e degli spunti di Matteo Bottani e Davide Pizzaferri, non ha sfigurato contro i ben più quotati rivali, che hanno risolto la pratica con gli uno-due di Fabio Cagnoni e Filippo De Salvo, più i “ganci” di Michael Celano e Daniele Cerabona.

L’incontro più intenso è stato quello tra CSI Ansaldo Fincantieri Sestri e RC Tech, risolto a favore degli ansaldini (2-1) dalle invenzioni di Valerio Girolamo Tirella, che ha “timbrato” una meravigliosa doppietta.
Ma la compagine di Mele è uscita a testa alta dal campo, rammaricandosi per non aver ottenuto almeno un pari; il più triste era Walter Mazzarini, che aveva buttato dentro un pallone importante, ma alla fine inutile.

Nella graduatoria riservata agli attaccanti, sono rimasti a secco i due leader, Ciprian Costantin Craciun (Sushi-Si Genova) e Simone Sinelli (Genova Calcio Anni 50), che rimangono comunque in vetta con 17 centri. Valerio Girolamo Tirella (CSI Ansaldo Fincantieri Sestri) si è avvicinato, raggiungendo quota 14.
Segue a 13 Andrea Cervelli, del Real Sestri

Girone BUn guasto all’impianto elettrico ha impedito lo svolgimento di Movimento Rangersport-Bar Europeo, che verrà recuperata in data da destinarsi.

I “baristi” devono giocare altre due partite, contro Ivaldi & Generale FC e Genova Galaxy; per cui la classifica, che vede al comando il Figgeu ’98, appare provvisoria, 

I peglini, in ogni caso, si sono goduti il primato momentaneo, infliggendo un pesante 8-1 al Teplice.
Una festa totale per i ragazzi del ’98, in particolare per uno scatenato Alberto Mostes, che ha realizzato una tripletta; ma si sono divertiti anche i “Lai boys” (Federico, Gabriele, Andrea) e Claude Chiappori.
Ha salvato l’onore dei verdi una conclusione di Giacomo Pittaluga. 

Anche l’Ivaldi & Generale FC, secondo, ha compiuto la sua missione, imponendosi con un netto 7-2 sul Real Ponente.
Il puntuale, implacabile Brian Marchi ha messo sul piatto un tris da fenomeno, a cui si sono aggiunti gli acuti di Paolo Commissione (doppietta), Manuele Sciancalepore e Radouan Idrissi El Asfar.
I ponentini hanno cercato vanamente di risalire la china, ma non era giornata. 

Scoppiettante 4-4 tra Arci Isoverde 1991 e Old Blacks, con un David Frascatani in gran forma (terno secco), che ha fatto sognare i “vecchi neri”, a bersaglio anche con Matteo Muntoni.
Ma la compagine cara a Marco Pericoli non è stata da meno, sfondando a sua volta con Michele Rebora, Marco Ferrara, Mauro Chino e Adelald Hyseni.  

Un Genova Galaxy formato tempi belli ha mandato al tappeto (4-0) l’Asd Gymnotecnica, che non ha trovato il modo e la maniera di contenere le offensive dei “galattici”, concretizzate da un doppio Alessandro Pische (che bomber, ragazzi!) e dai tiri di Alfredo Patrone e Giuseppe Argentino. 

Nella classifica cannonieri, Alberto Mostes (Figgeu’98) è balzato a quota 16 e precede la coppia formata da Brian Marchi (Ivaldi & Generali FC) e Stefano Marinellli (altro peglino), attestata a 12.
Gli intramontabili, imperdibili, impagabili Alessandro Pische e Denny Costanzo (Real Ponente) sono a 11 (Francesco Ferrando