Amatori a 6, l'undicesimo turno di regular-season


Alla loro prima partita nei campionati UISP, l’11 ottobre 2016, sconfissero a sorpresa per 4-3 gli allora campioni in carica dell’Ediltecno Design AB Edilizia e dichiararono a tutti che nel Campionato Amatori a 6 giocatori c’era una nuova realtà molto competitiva con cui bisognava fare i conti.

Ora, un anno e quattro mesi dopo, hanno nuovamente battuto i blasonati edili nello scontro al vertice del Girone A e guidano la classifica con 21 punti (cinque in più dei voltresi) e puntano decisi non solo ai play off ma anche al titolo.
 Nessuno del gruppo di amici che lavoravano in ambito portuale avrebbe creduto di arrivare tanto in alto quando nove anni fa fondarono il club col nome di Real Pluto, non in onore del famoso personaggio di Walt Disney, che divenne però poi il loro simbolo.

Ma piano piano i “plutoniani” sono cresciuti, guidati dalla passione e dall’entusiasmo del presidente Camillo Cella, classe 1981, e da una “democrazia interna” tipo il vecchio Corinthians di Socrates, in cui tutti sono contemporaneamente giocatori, allenatori e dirigenti.
Ora non sono più solo degli appassionati che tirano qualche calcio ad un pallone per divertirsi e stare insieme. Con qualche innesto di qualità, sono diventati una squadra che ha acquisito la consapevolezza di poter lottare per il massimo traguardo e non sbaglia più un colpo (è ancora imbattuta, con ben 10 vittorie e 1 pari).

Nell’11° turno, il Real Pluto, targato in questa stagione Pizzeria Al Portico, ha nuovamente piegato l’Ediltecno Design AB Edilizia per 5-4, al termine di un confronto al cardiopalmo, spettacolare ed intenso come pochi.
A far pendere la bilancia dalla parte dei neroverdi sono state le meravigliose doppiette di Maurizio Renna e Luca Rosso, a cui si è aggiunto uno spunto decisivo di Francesco Garbarini.
Sul fronte opposto, hanno replicato in parte Andrea Solari, Stefano Balestra (che ha concesso il bis) e l’eterno Attilio Biribò.

In ottica play off, a cui si qualificano le prime quattro di ciascun gruppo, fondamentale affermazione del Teplice, che ha liquidato con un perentorio 5-1 l’All Scars SC, riducendo così a tre lunghezze il distacco dalla quarta posizione, occupata proprio dagli “scarsi, sin’ora rivelazione del torneo.
Nella sfida diretta, il Teplice ha dominato la scena, come testimonia il 5-1 conclusivo, firmato da Roberto Porcile, Giuseppe De Vita, Giacomo Pittaluga, Michael Padovan e Gabriele Vallone: cinque marcatori diversi, segno evidente di una straordinaria prova collettiva.
Gol della bandiera per gli avversari di Alessandro Arpe. 

Il Real Ponente è balzato al terzo posto travolgendo con un significativo 12-2 l’Olimpic Pra’ Bambocci Team, sempre più ultimo in graduatoria con appena 2 punti.
I praesi hanno salvato l’onore con Mirko Nalbone e Domenica Avino, ma sono stati sempre in balia degli scatenati “realisti, che hanno colpito a ripetizione con le superlative quaterne di Stefano Cesarini e Davide Martello; hanno completato l’ampio score l’uno-due di Pasquale Fasciano e gli acuti singoli di Salvatore Adamo e Massimo Fassone. 

Infine, in un match tirato allo spasimo dal primo all’ultimo minuto, la Pizzeria Cip e Ciop ha prevalso di misura (7-6) sull’US San Marzano, capitalizzando le fantastiche doppiette di Andrea Lai e Christian Frau, più le stoccate di Massimiliano Ferrigno, Josue Abraham Saverio Ramirez e Fabio Marchesani.
I sammarzanesi hanno dato il meglio di sé, ma non sono riusciti ad evitare il KO, nonostante i sontuosi bis degli eccellenti Christian Franco ed Ilir Nito e le invenzioni di Francesco Angotti e Lorenzo Pili. 

Nella classifica cannonieri, Maurizio Renna (Real Pluto Pizzeria Al Portico) si è portato a quota 25, scavalcando Simone Villaricca (All Scars SC), rimasto fermo a 24.
Sul terzo gradino del podio, troviamo con 19 centri Francesco Bordo, trascinatore storico dell’Ediltecno Design AB Edilizia. Francesco Garbarini, compagno di club di Renna, è a 17, Attilio Biribò, gemello del gol di Bordo, a 15. 

Girone BVincono tutte e quattro le prime della classe, spaccando in due la classifica e prenotando con ampio anticipi i play off: mancano infatti tre giornate alla fine della regular season.

La capolista Resto Del Mondo, che fila come un treno con 10 successi e un pareggio, ha steso per 4-1 il pur combattivo Nanetta 11, trovando il varco giusto con un doppio Andrea Atzeni (migliore in campo) e i guizzi di Filippo Russo e Alessio Soldi.
La compagine di Fabio Melis ha limitato un po’ il passivo con Andrea Giuliani. 

Il KF Service Srl, trionfatore nella passata stagione, secondo a meno due dalla vetta, ha superato non senza difficoltà un giovane ed impertinente Cibona CB per 8-6.
Protagonista assoluto della gara, Mirko Enrico Capece, che ha calato un irresistibile poker, a cui si sono aggiunti gli affondi di Michele Valente, Andrea Asfaldo, Giuseppe Pala e Luigi Saccone.
I biancoblù hanno sfondato con Matteo Murgia, Lorenzo Bianchi (bis d’autore), Achille Da Pelo, Simone Pasqualetto e Marco Peghini.

L’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund, terzo con 16 punti, ha “passeggiato” (16-7) contro una fragile Edilcleri, capace di andare a segno con le belle doppiette di Luigi Mennella, David Guardo e Massimiliano Ciotola, più uno spunto di Salvatore Ilardo.
Ma alla fine è stata travolta dalla furia dei praesi, che hanno esibito un Michele Cadile formato supereroe, che ha calato un “settebello” da applausi.
Gli altri protagonisti sono stati Simone Tagliafico e Rocco Costarelli, Marco Simoni e Luca Cacciotti. 

Il Mambo FC, quarto a quota 12 (più quattro sul Nanetta 11), ha avuto la meglio per 3-1 sul Senzanome in un incontro incerto e a tratti appassionante.
Risolutive le fiondate di Stefano Lorenzon, Antonino Marino e Alessandro Pische, che hanno vanificato la prodezza di Matteo Canepa, l’’ultimo ad arrendersi nelle file neroverdi.

Nella graduatoria riservata ai bomber, Mirko Enrico Capece (KF Service Srl) guida con 23 reti, due in più del sempre letale Alessandro Pische (Mambo FC) e del puntuale Luigi Saccone (altro santolcesino come Capece).
A 19 viaggia la coppia di goleador dell’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund, formata da Simone Tagliafico e Michele Cadile (Francesco Ferrando)