"Handicap-Sport": dopo 36 anni il Comune di Genova abbandona il progetto?


Dopo trentasei lunghi anni, la stretta collaborazione fra Comune di Genova e UISP, nel portare avanti, attraverso le azioni del progetto “H-Sport”, l’inserimento in attività sportive di cittadini disabili, potrebbe interrompersi, privando oltre 300 famiglie fragili di un primario strumento di promozione della salute e di inclusione sociale.

Per il 2018, infatti, le risorse minime necessarie per garantire le attività non sono previste dal Bilancio del Comune di Genova.

A seguito della disponibilità espressa dal sindaco Marco Bucci, dall’assessore alle Politiche educative e socio-sanitarie Francesca Fassio e dal consigliere delegato allo sport Stefano Anzalone, il Comitato UISP di Genova ha avviato le attività anche per l’annualità 2018, cogliendo positivamente la volontà dell’Amministrazione di riconfermare il sostegno e implementare le azioni su base pluriennale.

Con stupore e grande preoccupazione, di contro, si è appreso dai lavori della seduta del 16 febbraio della VII Commissione consiliare Welfare, attraverso le parole dell’assessore Fassio, dell’indisponibilità a Bilancio del contributo minimo necessario per garantire l’attuale piano di azione del progetto.

L’evidente contraddizione creatasi, attraverso una nota formale inviata in data odierna, è stata portata all’attenzione del sindaco Bucci.

Nel frattempo, l’UISP, suo malgrado, dovrà procedere ad interrompere le attività.

Il progetto “H-Sport”, dal 1982, coinvolge, ogni anno, oltre 300 cittadini e cittadine con disabilità gravi e gravissime, con particolare riferimento anche al tema della salute mentale, di cui quasi duecento minorenni. L’inserimento nelle attività sportive (nuoto, pallavolo, arti marziali, calcio, atletica leggera, ginnastiche etc.) è seguito da istruttori qualificati, con la collaborazione di associazioni e società sportive, centri residenziali e riabilitativi, enti del terzo settore, istituti scolastici, poli gravi scolastici. Negli anni le azioni del progetto promosso da Comune di Genova e UISP hanno garantito agli utenti partecipanti la possibilità di sviluppare competenze ed autonomia, implementando le proprie capacità relazionali, migliorando il proprio stato di salute, contrastando l’isolamento e lo stigma derivante dalla propria disabilità.

(Direzione Comitato UISP Genova - Ufficio Comunicazione comunicazione.genova@uisp.it)