Femminile, facciamo il punto su serie A1 e serie A2


Una neopromossa che sa il fatto suo.
E’ il CFFSD Cogoleto, che al suo esordio nel Campionato femminile Uisp a 7 giocatrici - serie A1, dopo la brillante promozione della scorsa annata, sta disputando un campionato di buon livello, mantenendosi lontana dalla zona retrocessione.
Nel 15° turno, le ragazze di Andrea Ramaglia hanno compiuto un altro passo avanti verso la salvezza, superando il temibile Campomorone Sant’Olcese per 4-2.
Laura Trichili è stata determinante con una formidabile doppietta, a cui si sono aggiunte le bordate di Laura Pensi e Rossana Damonte.
Le santolcesine hanno replicato in parte con il bomber Micol Profumo e la brava Sonia Carmarino.

In vetta, tutto facile per il Bar Roma Arenzano, che ha disposto a suo piacimento (7-3) del Rayo Vallecano, penultimo in classifica.
Le arenzanesi hanno dominato l’incontro, centrando il bersaglio con i mortiferi uno-due di Ilenia Gasperini e Silvia Malavasi, più gli spunti di Francesca Rapetti, Francesca Laila Hero e Giulia Rogina.
Le “spagnole” hanno dovuto accontentarsi degli spunti di Marta Godani (che ha concesso il bis) ed Erica Lombardo.

Il Moto GP ha espugnato il terreno del Bavari Hills 16133 per 4-2, capitalizzando al meglio le stilettate dell’incontenibile Valentina Villivà (meravigliosa tripletta) e Chiara Zampacorta.
Le bavarine hanno tenuto bene il campo, anche se la bella doppietta di Giulia Tortarolo non è servita ad evitare il K.O.

Il Vado FC, “fanalino di coda” del torneo, ha lottato strenuamente contro l’Impero, ma alla fine è stato costretto ad alzare bandiera bianca (2-3), nonostante le prodezze sotto porta di Nadia Galliano e Cinzia Campione.
Le polceverasche hanno risolto l’intricata contesa con il doppio colpo di Francesca Pappalardo e un guizzo decisivo di Roberta Pira.

Un Boglia United in gran spolvero ha steso con un roboante 5-1 il Meci Srl, facendo leva sulla straordinaria Alessia Calcagno, che ha realizzato una fantastica tripletta; hanno completato l’opera Barbara Cadeddu e Chiara Pettinati. Per le avversarie, l’unica soddisfazione di una gara negativa è venuta da una conclusione di Monica Fasce, che raramente manca l’appuntamento sotto porta.

Ha riposato il Real Ovomaltina.

Nella classifica cannonieri, Micol Profumo (Campomorone Sant’Olcese) comanda con 23 reti, seguita, a quota 18, da Laura Cerruti (CFFSD Cogoleto).
Terza Sonia Carmarino, compagna di club della Profumo, che vanta 17 segnature.  

Serie A2 – La coppia di testa ha proseguito la sua marcia sicura, che ha la promozione come obiettivo finale.
Il Genova Calcio è passato a Cogorno, superando per 3-1 il Valgraveglia Gruppo Alloro, che non è riuscito ad esorcizzare “l’incubo Roberto De Blasi”, abilissima nel “timbrare” una tripletta degna di un bomber di razza.
Le valgravegliesi hanno evitato il  “cappotto” con una trovata di Marzia Barbieri.

L’ABM Real Levante ha violato a sua volta la tana del Deportivo Nervi con un’ennesima dimostrazione di solidità e concretezza, testimoniata dal punteggio di 2-0.
Le nerviesi sono state tutt’altro che arrendevoli, ma alla fine hanno dovuto chinare il capo, infilzate con spietato cinismo ed estrema autorevolezza dal letale uno-due di Debora Dapelo.

L’US Valponte 1986, terzo, a meno tre dalla vetta, ha comunque mantenuto vive le speranze, conquistando un successo tanto faticoso quanto prezioso a spese dell’Atletico Levante, compagine che sa rendere la vita dura a chiunque.
Le valpontine hanno prevalso di misura (1-0), al termine di un incontro tiratissimo e vibrante, risolto da ha prodezza della solita Roberta Maranini.  

Anche la Polisportiva CAP&S ha dovuto sudare parecchio per aver ragione di un arcigno Arenzano (2-1).
Le “portuali” hanno sfruttato la vena realizzativa di Laura Micali e Martina Guerra, oltre ad una difesa compatta e concentrata, che ha permesso alle arenzanesi di sfondare una sola volta con una “rapace” Sara Valle.

Compito agevole, invece, per lo Zena FC, che ha “calato il settebello” (7-1) contro il Panta ZD, unica squadra ad aver sempre perso.
Le “zeneisi” hanno imperversato senza trovare grossa opposizione, concretizzando la loro supremazia con le sontuose doppiette di Silvia Moschen e Valentina Venturini, più gli acuti singoli di Tiziana Senatore, Nadia Gaggero e Monica Salvetti. Gol della staffa di Chiara Repetti.

Ha riposato l’AE Team Pontedecimo.

Nella graduatoria riservata alle attaccanti, Debora Dapelo (ABM Real Levante) è salita a quota 21, avvicinando la leader Alice Nappi (Atletico Levante), rimasta ferma a 25.
Terzo gradino del podio per Sabina Beretta, compagna di squadra della Nappi, che ha siglato 17 reti.
A 16 Agata Cenname (Genova Calcio), a 14 Marta Cacciabue (US Valponte 1986) (Francesco Ferrando)