Amatori a 6, le sorprese del quarto turno play-off e play-out


40 e non sentirli.
Il prossimo 20 maggio, Alessandro Pische entrerà nei fatidici “anta”, essendo nato nel 1978.
Ma la punta genovese, che nel calco a undici ha vestito la maglia dell’Olimpic Pra’ Pegliese 1971 e che in questa stagione gioca con profitto pure con il Genova Galaxy nell’Amatori a 8 giocatori, non perde il vizio del gol.
Nel 4° turno dei Play-Off del Campionato Uisp Amatori a 6 giocatori, ha trascinato il Mambo FC, reduce da tre KO consecutivi, al clamoroso successo (4-3) contro la capolista Real Pluto Pizzeria Al Portico. L’incontenibile attaccante ha calato un fantastico e decisivo tris, completato da un guizzo di Fabrizio Parodi. Insomma, la classe non ha età.
I “portuali” non sono mai riusciti a prendergli le misure e sono stati sorpresi anche dalla determinazione dei rivali; così sono caduti rovinosamente, malgrado un’autorete a favore e gli acuti di Maurizio Renna e Francesco Garbarini.

Questo risultato inatteso è costato il primo posto ai neroverdi, scavalcati dal Resto Del Mondo, che è salito a 9 punti dopo aver travolto per 11-4 l’All Scars SC.
Gara a senso unico, in cui Alessio Soldi ha realizzato una quaterna da urlo e Giuseppe Patrone una splendida tripletta; hanno partecipato alla festa anche i bravi Simone Ferrari, Daniele Giugno e Francesco D’Amico (che a concesso il bis).
Sul fronte opposto, hanno limitato un po’ i danni Simone Villaricca (orgogliosa doppietta), Giorgio Fonzi e Alessandro Arpe.

Intanto, KF Service Srl e Ediltecno Design AB Edilizia sono saliti al terzo posto, a quota 7, dimostrando di poter ambire legittimamente al titolo.

I santolcesini hanno steso con uno squillante 8-3 l’Olimpic Pra’ Borussia Porcmund, che è riuscito a trovare lo spiraglio giusto soltanto con l’uno-due di Simone Tagliafico e una botta di Michele Cadile.
Gli scatenati avversari hanno gettato sul tavolo un sontuoso poker di Pasquale Cirillo, una doppietta del sempre puntuale Luigi Saccone e una conclusione al bacio di Michele Valente, più un autogol.

I voltresi hanno “dato la paga”  (9-4) al Real Ponente, capitalizzando con letale cinismo la formidabile cinquina di Andrea Damonte (“man of the match”), una bella doppietta Antonio Rizza e i fendenti di Stefano Balestra e Luca Franceschi.
Davide Martello, con un terno secco da campione, ha risposto parzialmente per i “realisti”; di Daniele Campoliti l’altra marcatura.

Play Out – Cambio della guardia anche nel torneo di consolazione, con il Senzanome che strappa la leadership al Nanetta 11.

La compagine di Fabio Melis è uscita con le ossa rotte (8-9) dallo scontro contro una combattiva Pizzeria Cip e Ciop, al termine di un confronto acceso e vibrante.
Non sono bastate le prodezze di Flavio Lanza, Daniele Chiappalone, Francesco Serafini e Alessandro Cervetto, visto che i sestresi hanno sciorinato una serie di attacchi tambureggianti, culminati nei centri di Alberto Mostes, Christian Frau (un tris ciascuno), Andrea Lai e Josue Abraham Saverio Ramirez (mortifero uno-due).

Il Senzanome ha invece sconfitto largamente (12-4) l’Olimpic Pra’ Bambocci Team, che ha gioito solo sporadicamente per le stilettate di Mario Tedone (doppietta), Mirko Nalbone e Omar Antonacci.
Per il resto, hanno imperversato i neroverdi, con i sigilli multipli di Ivan Sorbera, Fabio Gargiulo (quattro reti per loro), Matteo Canepa (tre) e Salvatore Sanfilippo.   

Prima esultanza per l’Edilcleri, che ha avito la meglio per 10-7 sul Cibona CB.
Gli edili hanno sì sbandato un po’ dietro, incassando le segnature di Simone Pasqualetto, Matteo Murgia (una tripletta ciascuno) e Umberto Galliano, ma sono stati brillanti e volitivi in attacco, bucando la retroguardia con gli uno-due di Fabrizio Menniti, Luigi Mennella e Davide Guardo, la tripletta da sballo di Massimiliano Ciotola e un siluro di Salvatore Ilardo.

Il Teplice, in un incontro emozionante, ha piegato per 7-6 un ostico US San Marzano, sfruttando le capacità realizzative degli irresistibili Gabriele Vallone (doppietta) e Giacomo Pittaluga (quaterna d’autore).
I sammarzanesi hanno dovuto alla fine arrendersi, nonostante l’uno-due di Marco Spezzano, un meraviglioso tris di Lorenzo Larosa (il migliore dei suoi) e una bordata di Francesco Dell’Acqua.  

Nella classifica cannonieri generale (compresa la regular season), Maurizio Renna, del Real Pluto Pizzeria Al Portico, continua a fare la voce grossa con i suoi 52 “timbri”.
Simone Villaricca (All Scars SC) è a 34, Simone Tagliafico (Olimpic Pra’ Borussia Porcmund) a 31.
Alessandro Pische (Mambo FC) è balzato a 30 e precede Luigi Saccone (KF Service) e Ivan Sorbera, attestati a 29 (Francesco Ferrando)