Lavoratore A2, dal 22° turno di campionato ai play-off


Come previsto, Polisportiva Sant’Eusebio (Girone A) e Wings Aerospace (Girone B) hanno staccato gli ultimi due biglietti ancora a disposizione per i play off del Campionato Uisp del Lavoratore a 11 giocatori – serie A2.

I bavarini tagliano il pass per i play-off grazie al pareggio (1-1) contro il CSKA Pizza.
I “pizzaioli”, a segno con Antonio Sofia, hanno dimostrato di avere un organico di prim’ordine, sebbene non siano riusciti ad esprimere al meglio le loro potenzialità in questo campionato (anche la fortuna non è stata dalla loro parte).
Gli avversari hanno disputato una partita accorta ed intelligente, senza strafare, ha colto l’attimo col solito Giacomo Cardinale.

Il Ca’ de Rissi San Gottardo, rimasta l’unica rivale della Polisportiva Sant’Eusebio, ha mostrato un po’ di stanchezza, dopo una stagione comunque più che positiva (era all’esordio nei campionati UISP).
Così è arrivata un’inattesa sconfitta casalinga per 2-3 contro il Nazario Et Celso, che non aveva alcun obiettivo. Gli arenzanesi hanno trafitto la difesa dei padroni di casa con Federico Tovagliari, Marcello Monaco e Fabio Fodanu.
I biancorossi hanno replicato in parte con Nickolas Bonaiuti e Giuseppe Esposito.

Il Wings Aerospace Pianeta Pizza ha invece festeggiato il traguardo play off con una vittoria, seppur di misura, contro l’Olimpic Zena Tecnocasa (1-0).
La dignitosa opposizione dei praesi, che hanno onorato la loro partecipazione sino alla fine, è stata infranta da un tocco del bravo Matteo Pretelli.

Lo Zener, che teoricamente coltivava una timida speranza, è stato battuto con un pirotecnico 4-5 dalla capolista Gente Della Notte Tiessecar.
E’ stata una gara da fine stagione, con retroguardie “allegre”, tante occasioni e una messe di gol.
La compagine di Luis Rocca, alla fine, l’ha spuntata d’un soffio, chiudendo in gloria con un tris da urlo di Alessio Talia e gli acuti singoli di Michael Fernando Marriott Barzola e Davide Parodi.
Gli “ingegneri” di Luca Pizzorno, che hanno qualche rimpianto per alcuni punti persi banalmente in precedenza, si sono consolati con una prestazione orgogliosa, suggellata dalle segnature di Ernesto Dragone, Alessio Cerbello e Giulio Corsi (pregevole doppietta).

Questi gli altri risultati dell’ultima giornata della “regular season”.

Girone A – L’Olimpic Pra’ Pegliese 1971 si è tenuto stretto il secondo posto, battendo per 3-2 il Pallavicino.
I rossoverdi di Massimiliano Cambi hanno trovato lo spiraglio giusto col micidiale uno-due di Carlo Favali e una botta di Doriano Pesenti.
Sul fronte opposto, hanno insaccato Fabio Massone e Manuel Bernasconi.

La Resistente, terza, si è tolta la soddisfazione di infliggere il primo KO all’imbattuta capolista Atletico Quarto (2-1).
I quartesi, che hanno centrato il bersaglio con Fabio Cenciarini, hanno forse risparmiato un po’ le forze in vista della fase decisiva.
Ma ciò non toglie merito all’impresa degli uomini di Alessandro Fossati, che hanno coronato la loro magnifica stagione con un successo di prestigio, firmato da Cristiano Sirtori e Ousmane Diakite.

Il Genova Calcio Linea Messina si è congedato superando per 3-1 l’AF Alcor, grazie alle marcature di Alberto Esposito e Armando Iazzetta (che ha concesso il bis).
Per la compagine di Domenico Catalano”, consolation goal” di Soufiane Arzini.

Il Due Settembre 1971 ha travolto per 5-1 il “fanalino di coda” Edilizia VM, che ha evitato il “cappotto” con un guizzo di Giorgio Lenzi.
I settembrini hanno fatto il bello e il cattivo tempo, dilagando con una sontuosa doppietta di Francesco Patti e le stoccate di Jorge Fernando Ramirez Castro, Filippo Ballarini e Matteo Rogolino.

Gjergji Kusha, bomber dell’Olimpic Pra’ Pegliese 1971, si è aggiudicato il titolo di capocannoniere con 22 segnature.
Secondo, con 17, Giacomo Cardinale, terminale offensivo della Polisportiva Sant’Eusebio.
Sul terzo gradino del podio, con 16, l’appena citato Francesco Patti.
Federico Tovagliari
(Nazario Et Celso) e Daniele Verderame (compagno di Cardinale) hanno chiuso a quota 13, seguiti a 12 da Giorgio Mortello (Genova Calcio Linea Messina) e Marco Gullaci (Pallavicino).

Girone B – L’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe, ottima seconda, si è “allenata” in vista dei play off imponendosi per 2-1 sull’Ottica Gualducci.
Stefano Piana e Musa Likafi hanno certificato la quattordicesima vittoria stagionale del team di Marco Pericoli. Gli ottici si sono dovuti accontentare di uno spunto di Abdoulie Badje.

Nell’anticipo del 28 aprile, la Vecchia Rivarolese 2016, già certa della terza piazza, ha ceduto per 1-2 al Deportivo 2007, che ha sfondato le linee con una splendida doppietta di Carlos Andres Macias Andrade. Gli “avvoltoi” hanno timbrato con Cristiano Boldrini.  

Pari e patta (0-0) tra New Old Boys e Amatori Genova, in un match con poche emozioni e tanto equilibrio.

L’AB Ventieventi, che aveva a lungo accarezzato il sogno dei play off, ha sfogato la delusione schiantando per 5-1 il Phoenix 1995, ultimo in classifica.
Tutto facile per gli “atletici”, che hanno imperversato con gli uno-due da urlo di Pietro Vanella e Walter Genna, più una “magata” di Obina Eze.
I ragazzi di Carlo Melani hanno limitato un po’ il passivo con l’immarcescibile Alessandro Latino, che continua a coltivare il “vizio del gol” anche dopo l’ultimo, grave infortunio: un esempio di abnegazione e di passione per tutti.   

Alessio Talia (Gente Della Notte Tiessecar) ha trionfato nella graduatoria riservata agli attaccanti, grazie ai suoi 27 centri.
Alle sue spalle, con 22 reti, Michele Longo, “arciere” principe del New Old Boys.
Terzo posto per Davide Sorrenti, dell’Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe (20 gol).
Il compagno d’avventure di Alessio Talia, Davide Parodi, è arrivato a 18.
Stefano Castronovo (Amatori Genova) a 17. Giorgio Pinciroli (Wings Aerospace Pianeta Pizza) e l’isoverdino Alessio Mastrangelo si sono attestati a quota 15.

Questo il quadro dei quarti di finale dei play off (gara unica ad eliminazione diretta, in casa della squadra meglio classificata): Atletico Quarto-Wings Aerospace Pianeta Pizza (venerdì, Quarto Alta, ore 21,30); Olimpic Pra’ Pegliese 1971-Vecchia Rivarolese 2016 (venerdì, Multedo, ore 21,30); Gente Della Notte Tiessecar-Polisportiva Sant’Eusebio (sabato, Sant’Eusebio, ore 14); Arci Isoverde 1991 Uniservice Unisafe-La Resistente (sabato, Pontedecimo, ore 11).
Le vincenti approdano alle semifinali, che si disputeranno in campo neutro (Francesco Ferrando).